Lun09232019

Aggiornamento:01:01:51

Back L'altro pedale

L'altro pedale

Ciclocross a Peraga di Vigonza

Gara di ciclocross a Peraga di Vigonza, per la 4^ Coppa Città di Vigonza, 2^ tappa del Giro del Veneto. Soddisfatti i 122 partecipanti per il percorso nuovo e migliorato, ricavato tra lo splendido scenario del parco dei Da Peraga, con servizi, ristoro e per i ricchi premi in palio, con Targa e fiori ad ogni vincitore e premi vari ai piazzati di ogni categoria.

Tra i più giovani, Alessandro Gonfiantini (Gc Dossi) ha vinto nei Primavera e Ivan Negretto (Csi Orgiano ha tagliato il traguardo per primo tra i Debuttanti. Nella classifica per società, ha prevalso l'Asd Cicli Pengo davanti a Cicli Rossi e Fimap. Si sono viste delle gare molto battagliate, dove la tecnica ha dato scacco matto all'improvvisazione, con alcuni atleti che nonostante l'alto livello agonistico hanno dovuto ammainare bandiera bianca ai ciclocrossisti veri, nonostante il terreno fosse prevalentemente asciutto e il ritmo imposto dai concorrenti fosse al di sopra di ogni altra gara nello sterrato. Sulla distanza sono venuti fuori chi più di tutti saranno i protagonisti per tutta la stagione invernale, da Christiane Koschier, che dopo aver ricevuto un paio di settimane fa l'incauta impallinata sulle gambe da un'imprudente cacciatore, si è rimessa quel tanto che non ha avuto avversarie da poterla insidiare; allo Junior trentino Pederzolli; al portacolori della Cicli Pengo, il Senior Corradini; al Veterano vicentino Schiro; al Gentlemen trevigiano Zanuzzi; all'altro trevigiano Super A, Parro ed al vicentino Scarpetta, che ha vinto tra i Super B dopo un furioso testa a testa con il pluricampione della specialità, Bertoldo. E questi nomi li sentiremo nominare per tutto l'arco della stagione ciclocrossistica in corso ed altri ne usciranno fuori quando il terreno si farà fangoso e più duro per le intemperie invernali. Ma è stato bello vedere tutto il loro agonismo profuso in questo settore ciclocrossistico che aveva avuto un momento di crisi profonda, ma che sembra potersi riprendersi dalla concorrenza del mountain bike.
Finale della manifestazione con una ricca premiazione alla presenza di Giuseppe Andreose, responsabile Acsi sezione ciclismo provinciale.

ORDINI D'ARRIVO

Women: 1) Christiane Koschier (Fimap); Sabrina Masin (Cicli Pengo); 3) Lauretta Granzotto (Solighetto); 4) Vanessa Erasmo (Team Ecor); 5) Gina Pantesotti (Cicli Pengo).
Junior: 1) Angelo Pederzolli (Asd Pederzolli); 2) Alex De Bastiani (Team Pissei); 3) Manolo Canova (Asd Vc Feltre); 4) Mario Chiodon (Cipollini-Giambenini); 5) Michele D'Alberio (Asd Vc Feltre).
Senior: 1) Francesco Corradini (Cicli Pengo); 2) Riccardo Sartori (TRN Imballaggi); 3) Roberto Azzi (Cicli Rossi); 4) Nicola Rama (Fimap); 5) Simone Peron (Essegì2).
Veterani: 1) Albano Schiro (Cicli Rossi); 2) Mauro De Rocco (Solighetto); 3) Gabriele Rossi (Cicli Rossi); 4) Gabriele Savio (Torre Vallortigara); 5) Riccardo Cauzzo (Uno Team Cittadella).
Gentlemen: 1) Renato Zanuzzi (Scavezzon Squadra Corse); 2) Gabriele Fabris (Team 21); 3) Angelo Perbellini (Fimap); 4) Roberto Luisetto (Cicli Pengo); 5) Leopoldo Corrà (Calcestruzzi Mascot).
Super A: 1) Giovanni Parro (Comprex Cucine); 2) Leopoldo Stagnoli (Cipollini-Giambenini); 3) Marcellino Zanolla (Cicli De Franceschi); 4) Paolo Scapinello (Piombinese); 5) Ottavio Paccagnella (Adventure & Bike).
Super B: 1) Antenore Scarpetta (Cicli Pengo); 2) Giovanni Bertoldo (Imac Tezze); 3) Giulio Girolimetto (Sant'Anna Elettrosistem); 4) Natalino Sanguin (Tecnoimpianti); 5) Renzo Cristanello (Mobili Moron).

 

Livio Fornasiero