Gio09242020

Aggiornamento:03:20:33

Back L'altro pedale Ciclocross Cant sfila la maglia di leader all’azzurra Lechner ora 2^ nella classifica Uci

Cant sfila la maglia di leader all’azzurra Lechner ora 2^ nella classifica Uci

 

 

Si è disputata Koksijde, in Belgio, 3^ prova di Coppa del Mondo Ciclocross per Uomini e Donne Elite e seconda per uomini under 23 e juniores.

Nella prova dedicata alle donne élite, la belga Sanne Cant vince tappa e maglia di leader di Coppa sfilando quest’ultima, per ora, ad Eva Lechner. L’azzurra, rientrata alle corse da soli 10 giorni dopo un periodo di stop, ha corso in difesa sulla sabbia bagnata e con il nono posto di oggi mantiene, comunque, apertissima la sfida per il trofeo finale del Challenge Uci. Ora la Lechner è seconda con 134 punti, con la consapevolezza di aver superato senza troppi danni la prova più difficile. Le prossime dovrebbero essere più adatte ai suoi mezzi e consentirgli di giocarsela alla pari con la fortissima rivale belga.

Da sottolineare ancora una volta l’ottima performance di Alice Maria Arzuffi, quindicesima a 3’37”. Nella gara uomini juniores, Il percorso sabbioso di Koksijde si è confermato ostico per l’azzurro Antonio Folcarelli, 22° a 3’45” dal vincitore, l’olandese  Jens Dekker (a Valkenburg fu 11°). Mancava Dorigoni, quarto nella prima prova, e costretto a rinunciare per motivi di salute. Per il giovane Folcarelli un’altra esperienza internazionale. Sul secondo gradino del podio il belga Jappe Jasper davanti all’olandese Mitch Groot.

Anche per l’under23 azzurro Gioele Bertolini, a Koksijde per difendere il primato in Coppa, il percorso è risultato troppo penalizzante e non gli ha permesso di esprimersi al meglio e chiudere la sua prova in 19^ posizione: un risultato molto pesante ai fini della classifica finale.

Bertolini ha pagato ben 3’35” dal vincitore Eli Iserbyt, che conferma i pronostici e indossa la maglia di leader, ma il talento belga ha dovuto sudare non poco per avere ragione sul connazionale Daan Hoeyberghs (settimo a Valenkerbug), che si è arreso solo in volata. A 20” Daan Soete ha completato la tripletta belga per la gioia del pubblico. Settimo il campione europeo Quinten Hermans a 47”.

I prossimi appuntamenti internazionali di ciclocross, importanti per accumulare punteggi, si disputeranno in Italia (Brugherio, Asolo, Faè di Oderzo e Montalto di Castro) che anticipano la Prova di Coppa del Mondo UCI il 20 dicembre a Numar (Belgio). Grazie a queste gare internazionali il CT Scotti avrà buone basi per poter poi realizzare la Nazionale in vista di Numar.

 

Ufficio Stampa Federciclismo, foto Luigi Bielli