Mer08122020

Aggiornamento:09:34:27

Back L'altro pedale Giovani Cresce l’attesa per la ripresa dell’attività ciclistica nelle Marche: giovanissimi sulla linea di partenza del Trofeo Città di Jesi

Cresce l’attesa per la ripresa dell’attività ciclistica nelle Marche: giovanissimi sulla linea di partenza del Trofeo Città di Jesi

 

Nel segno dell’allegria, si appresta finalmente a ripartire la stagione dei giovanissimi under 13 sabato 25 luglio con lo svolgimento del Trofeo Città di Jesi.

Appuntamento sull’anello d’asfalto del pattinodromo della città jesina in via del Burrone, frutto della sinergia fra il Pedale Chiaravallese e il Comitato Gran Ciclismo che ha fatto le cose in grande per accogliere nel 2019 l’arrivo di tappa della Tirreno-Adriatico, continuando poi a lavorare alacremente per investire sui giovani e sugli eventi a loro dedicati.

Con il patrocinio dell’amministrazione comunale jesina, la gara prevede lo svolgimento di prove di abilità parallela (G1M/F - G2M/F - G3M/F con inizio alle 17:00), sprint con abilità in partenza con bici da strada e ciclocross sprint con bici fuoristrada (G4M/F - G5M/F - G6M/F con inizio alle 19:00).

L’organizzazione del Trofeo Città di Jesi – afferma il presidente regionale FCI Marche Lino Secchi - rappresenta il più bel momento della ripartenza della nostra attività con i giovanissimi.  La bicicletta fa felici i più piccoli perché è un gioco, oltre ad essere un mezzo di svago e soprattutto salutare. Un doveroso ringraziamento ai dirigenti del Pedale Chiaravallese non solo per l’organizzazione dell’evento ma per la grande opera di reclutamento dei giovani alla conoscenza della bici tra i siti sportivi di Ancona, Jesi e Senigallia e lo stanno facendo con perizia e competenza nonostante le difficoltà del momento sulla sicurezza sanitaria. Dal punto di vista emotivo sarà particolarmente appassionante ritrovarsi insieme dopo tanto tempo. Sicuramente non ci perderemo la più bella festa di sport del post lockdown, allo scopo di riabbracciare i giovanissimi della nostra regione ed anche quelli fuori regione anche per mettere da parte il periodo critico che abbiamo vissuto e nel quale siamo stati costretti a mettere il piede a terra. E poi affidiamoci al buon senso per mantenere il distanziamento sociale ed utilizzare la mascherina per far sì che l’evento possa filare via senza intoppi”.

 


Le adesioni sono in crescendo con 120 giovanissimi al momento iscritti, di età compresa tra i 7 e i 12 anni, in rappresentanza delle società marchigiane Pedale Chiaravallese-Reda Mokador (a fare gli onori di casa come società organizzatrice), Osimo Stazione, Progetto Ciclismo Piceno, Tormatic-Pedale Settempedano, OP Bike, Recanati Bike Team, Gruppo Ciclistico Matelica, Potentia Rinascita, Pedale Rossoblu Picenum, Team Cingolani e Team Studio Moda più una compagine dall’Abruzzo (Amici della Bici Junior) e dall’Emilia Romagna (Velo Club Cattolica).

NOTA IMPORTANTE NEL RISPETTO DELLE NORME ANTI COVID-19

Dentro il pattinodromo, per entrare nell'area gialla, ogni gruppo dovrà consegnare l’elenco delle persone (atleti e direttori sportivi) con i relativi numeri di cellulari e le relative certificazioni Covid oltre all’uso tassativo della mascherina. Gli atleti che entreranno nel campo gara (area verde) dovranno essere muniti di occhiali o visiera.