Gio04262018

Aggiornamento:10:32:44

Back Archivio Pista News da ciclismo su strada e mountain bike - 11 gennaio 2018

News da ciclismo su strada e mountain bike - 11 gennaio 2018

 

 

TEAM ALE' CIPOLLINI - Comincia con un sesto posto di tappa e uno sprint intermedio vinto il Santos Women's Tour Down Under per il Team Alé - Cipollini 2018, grazie ad una straordinaria Chloe Hosking, prima atleta a vestire la leadership nella speciale classifica dei traguardi volanti in questa nuova edizione della corsa australiana.

Frazione (la n°1, con partenza e arrivo a Gumeracha per 115.7 km) con temperature bollenti (rilevati oltre 35 gradi) e tanto sole: il forte lavoro della squadra porta subito allo sprint vinto da Chloe, ben tirata dalle compagne di team. Il terreno adatto alle sprinters consente pochi attacchi e si arriva alla volata dove Chloe viene lanciata da Paladin, Knetemann e Swinkels e trova il sesto posto finale. L'abbuono ottenuto al traguardo intermedio consente all'atleta australiana di posizionarsi quarta in classifica generale, a 9'' dalla leader assoluta Edmondson.

Il commento a fine tappa del Team Manager Fortunato Lacquaniti: "E' stata una giornata comunque difficile, le ragazze hanno sofferto il caldo torrido, ma la leadership e il risultato finale ci fanno mantenere sereni. Ora valutiamo la condizione delle ragazze in modo da poter essere pronti domani".

La frazione di domani è la tappa regina grazie al duro arrivo in salita di Mengler's Hill dopo 102 km.

RISULTATI 1° TAPPA SANTOS WOMEN'S TOUR DOWN UNDER 2018:

1. Annette Edmondson      3h08'53''
2. Giorgia Bronzini                        ''
3. Lauretta Hanson                       ''
6. Chloe HOSKING                      ''
40. Karlijn SWINKELS                 ''
43. Soraya PALADIN                    ''
68. Roxane KNETEMANN           ''
Anna TREVISI                          dnf
Mayuko HAGIWARA                dns


CLASSIFICA GENERALE DOPO LA PRIMA TAPPA:

1. Annette Edmondson   3h08'41''
2. Giorgia Bronzini                   +6''
3. Lauretta Hanson                  +8''
4. Chloe HOSKING                  +9''
40. Karlijn SWINKELS             +12''
43. Soraya PALADIN               +12''
68. Roxane KNETEMANN       +12''

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

ANDRONI SIDERMEC - Scatta domani dal Venezuela e dalla Vuelta al Tachira la stagione 2018 dell’Androni Sidermec. I campioni d’Italia, come d’abitudine si può dire, debuttano in Sudamerica, dove proprio un anno fa colsero la prima vittoria di una brillante stagione chiusa con ben 100 podi in corse del calendario Uci.

«Abbiamo ricevuto un’accoglienza calorosa da parte dei tanti tifosi che abbiamo anche qui in Venezuela» commenta dal Sudamerica il team manager di Androni Sidermec Gianni Savio, alla vigilia della prima gara dell’anno. «Sarà l’esordio della squadra e siamo orgogliosi di avere sulle nostre maglie lo scudetto tricolore, che onoreremo fin da questo primo appuntamento» aggiunge ancora Savio, subito ricercatissimo dai media locali per le prime interviste. La Vuelta al Tachira si sviluppa su 10 tappe da domani a domenica 21 gennaio. La prima frazione vedrà i corridori andare da San Cristobal a Barinas per 182 chilometri. L’Androni Sidermec, sotto la direzione di Gianni Savio e del diesse Giampaolo Cheula (a completare il quadro dello staff anche il meccanico Donato Pucciarelli), si schiererà con Marco Benfatto, Raffaello Bonusi, Luca Chirico, Matteo Malucelli, Kevin Rivera e Ivan Sosa.

Sulle ambizioni dell’esordio è ancora Gianni Savio a spiegare che «l’obiettivo sarà di dare spettacolo soprattutto nelle tappe pianeggianti. L’anno scorso vincemmo la prima frazione e naturalmente speriamo di poterci ripetere. Guarderemo poi alla classifica dei giovani con i nostri Ivan Sosa, proprio nel 2017 bravo già ad imporsi nella speciale graduatoria, e Kevin Rivera, che però sono ancora troppo giovani per pensare di poter puntare alla vittoria finale, di fronte a corridori già molto più esperti».

 

 

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

 

MICHELA FANINI - La nuova “Michela Fanini” sta per radunarsi. Dopo un mese di dicembre denso di allenamenti specifici a gruppi, da venerdì 12 gennaio la rinnovata formazione di patron Brunello Fanini si ritroverà al gran completo o quasi (mancherà solo l'atleta venezuelana Lilibeth Chacon perchè impegnata in alcune gare in sudamerica con la sua Nazionale) per il ritiro invernale in Valdinievole e Versilia.

Dieci giorni di lavoro intenso che serviranno alle ragazze e allo staff tecnico per effettuare test fisici e medici, per valutare le condizioni di tutte le ragazze, per socializzare e per accelerare i tempi della preparazione in vista dell'imminente inizio della stagione che potrebbe aprirsi a fine febbraio con un giro a tappe in Spagna o, al più, a marzo con “le strade bianche” a Siena.

“La squadra è molto interessante – ha sottolineato il riconfermato direttore sportivo Mirko Puglioli, al suo secondo anno su una ammiraglia al “femminile” - abbiamo creato un gruppo omogeneo fra italiane e straniere, vecchie e nuove. Ci sono molte giovani da seguire che potrebbero regalarci grosse soddisfazioni. I nostri successi saranno quelli di veder crescere le nostre ragazze. Sono contento di come abbiamo lavorato finora”.

“Con il budget che avevamo a disposizione – ha aggiunto il presidente Brunello Fanini – ci sembra di aver allestito un organico di tutto rispetto con italiane giovani e promettenti e straniere che dovrebbero garantirci quel tasso di esperienza in più; le valutazioni della vigilia sono più che positive poi, come sempre, sarà la strada a darci il responso finale. Per quanto riguarda il roster la campagna acquisti è terminata a meno che non capiti un'occasione ghiotta; nel caso faremo tutti gli sforzi possibili”.

Al momento quindi la squadra è composta dalle neo arrivate Sara Barbieri (27 anni), Leonora Geppi 19 anni), Greta Marturano 20 anni), Lilibeth Chacon (26 anni, Venezuela), Olechka Shekel (24 anni, Ucraina) e dalle riconfermate Francesca Balducci (22 anni), Elisa Dalla Valle (20), Alessia Dal Magro (20), Monika Kiraly (35 anni, campionessa d'Ungheria) e Anna Ceoloni (27). La francese Edwige Pitel deve ancora decidere se proseguire ancora per una stagione o concludere qui la sua straordinaria carriera.

Per quanto riguarda l'attività organizzativa, la Michela Fanini sta già lavorando al prossimo “Giro di Toscana Internazionale” che si svolgerà dal 7 al 9 settembre.

 

 

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

MTB HERO SUDTIROL DOLOMITES - Programmi di allenamento, consigli per una corretta nutrizione, istruzioni sulla tecnica di guida, indicazioni per la messa a punto della mountain bike e una dettagliata descrizione dei percorsi di gara – accompagnata dalla rappresentazione grafica dei tracciati nonché delle dure salite e delle impegnative discese. Questo, ma molto altro ancora, è racchiuso nel nuovo libro edito da Mondadori Electa “How to be a HERO”, realizzato con il contributo di noti personaggi dello sport quali: Alfred Runggaldier, Iader Fabbri, Mirko Celestino e Peter Runggaldier.

Il manuale, curato da un pool di esperti e nel pieno rispetto dei valori etico-sportivi, fornisce ai lettori tutti gli strumenti utili per potersi preparare in modo adeguato in vista del 16 giugno 2018, giorno in cui andrà in scena la nona edizione della HERO Südtirol Dolomites.

Gara, questa, che richiama ogni anno più di 4000 appassionati provenienti da ogni parte del mondo e conosciuta come la marathon bike più dura al mondo – grazie ai due percorsi di 86 chilometri (con 4500 metri di dislivello) e 60 chilometri (con un dislivello di 3200 metri).

Il libro, edito da Mondadori Electa, sarà disponibile nelle migliori librerie dal 16 gennaio 2018 al prezzo di 19,90 Euro. Inoltre, è possibile acquistare “How to be a HERO” direttamente sull’online store HERO, all’indirizzo www.herodolomites.com/store, qui disponibile anche nella particolare promozione che prevede il libro e la borsa HERO per gli allenamenti al prezzo di 59,00 Euro.

Per ulteriori informazioni: www.herodolomites.com

 

 

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

 

Uno dietro l’altro sono già 25 anni di presenza nel ciclismo dilettanti per la Gragnano Sporting Club. Stagione dunque delle nozze d’argento per la società lucchese del presidente Carlo Palandri, quella che si aprirà nell’ultimo sabato di febbraio.
“Ci siamo anche quest’anno – dice il presidente – nonostante le difficoltà nel reperire gli sponsor che sono ormai mosche bianche nel ciclismo. Per fortuna qualche amico e collaboratore ce l’abbiamo ancora e quindi cercheremo di fare del nostro meglio. Abbiamo riconfermato piena fiducia al direttore sportivo Marcello Massini, e non poteva essere diversamente per le sue capacità e professionalità. Fiducia anche ad altri addetti ai lavori e quindi pronti ad iniziare la 25^ stagione”.
Dodici i corridori del team con tante novità in quanto ci sono solo due riconferme dell’organico 2017, quelle di Conforti e Leoni, che saranno al quarto ed ultimo anno come under 23. Tre gli élite, il siciliano ed ex campione toscano under 23, Longhitano che arriva dalla Maltinti Banca Cambiano, il suo conregionale Fiorelli ed il pratese Bellini. Ci sono poi due atleti alla loro seconda stagione in categoria, Maglio e Botti e cinque debuttanti tra i quali il sud-africano di Città del Capo Devin Patrick Shortt. Gli altri quattro neo under 23 sono i due liguri Michelucci e Dova, ed il tandem umbro formato da Cocchioni e Asllani. Una squadra ben assortita che il direttore sportivo pisano Marcello Massini saprà guidare dall’alto della sua esperienza maturata in tanti anni trascorso in ammiraglia. La Gragnano Sporting Club avrà anche quest’anno le bici della Vecktor, mentre l’abbigliamento è firmato dal Maglificio Natali.

LA SQUADRA: Matteo Conforti, Patrizio Leoni, Devin Patrick Shortt, Claudio Longhitano, Bruno Asllani, Nicola Cocchioni, Dennis Dova, Alessandro Michelucci, Michele Maglio, Yuri Botti, Filippo Fiorelli, Daniele Bellini.

ANTONIO MANNORI

 

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

 

 

LEVANE(AR).- Frenetico lavoro in casa Team Cervelo,e da qui diverse novità, con nuove collaborazioni con aziende leader del settore e nuovi importanti accordi.
Confermata la presidenza del duo Daniele Barbieri- Nedo Guidieri è lo staff ad aver avuto innesti di spessore a cominciare dal medico e preparatore Dr Fabio Bartalucci (per anni in squadre World Tour, per ultima in ordine di tempo il Team Sky), passando dal Mental Coach Dr. Francesco Di Staso per arrivare ai nuovi direttori sportivi che affiancheranno Francesco Ghiarè nella conduzione tecnica, Lido Del Carlo ed Andrea Bardelli.
Rinnovato anche l'organico degli atleti che dopo i primi due mini ritiri dei mesi invernali si ritroverà dal 24 Gennaio al 9 Febbraio presso l'Hotel Sandsbeach di Lanzarote–Gran Canaria per affinare la preparazione in vista dell'esordio stagionale che anche in questo 2018 sarà in Croazia. Il Ds Ghiaré: “Abbiamo un organico completo con atleti che nel 2017 o negli anni passati hanno dimostrato di essere ai vertici del ciclismo Italiano e non solo, è un bel mix di atleti giovani con 4 all'esordio di categoria e un bel gruppo di atleti esperti con ben 6 élite, sicuramente ci aspettiamo un'ulteriore crescita da Bonechi e dal ritornato Delle Foglie. Senza dimenticare Bykanov, Pesci, Rinaldi. Riponiamo molte aspettative anche su Lancia, Del Carlo ed il giovane Barbieri.
- Gradassi è tornato con voi.
“All'inizio era parte dell'organico, poi ricevuta una proposta dalla Continental Dimension Data aveva fatto un piccolo passo indietro, salvo poi ritrovarsi senza niente in mano. Lo abbiamo accolto di nuovo a braccia aperte. I ragazzi sono prima di tutto esseri umani e non solo numeri e la parte sociale del nostro lavoro non va dimenticata”.
Entusiasta anche Andrea Bardelli per questa nuova avventura: “Sono contento di collaborare con Francesco che in questi anni ha fatto tanto bene e spero di apprendere da lui e poter essere utile per far crescere la squadra nel presente e nel futuro. Sono convinto di aver trovato l’ambiente giusto dove si vive il ciclismo con la vera passione, lo ringrazio per avermi cercato”
STAFF TECNICO: Osteopata Dr. Michele Bindi; fisioterapista Dr Cetoloni Leonardo; massaggiatore Iacopo Menchetti; meccanico Sergio Mugnai.
LA SQUADRA: Bonechi Gabriele, Bordacchini Andrea, Bykanov Victor, Lancia Gabriele, Del Carlo Federico (tutti riconfermati). I nuovi Barbieri Lorenzo, Menichetti Francesco, Gradassi Alessio, Ingrassia Alessandro, Rinaldi Nicholas, Centini Riccardo, Delle Foglie Michael, Pesci Manuel, Tounsi Maher.

ANTONIO MANNORI

 

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------