Mer12192018

Aggiornamento:12:28:01

Back Archivio Pista News da ciclismo su strada, amatoriale, pista, giovanile e fuoristrada 20 luglio 2018

News da ciclismo su strada, amatoriale, pista, giovanile e fuoristrada 20 luglio 2018

 

 

NOTTURNA DAVID RAGGI

Appuntamento a domenica 5 agosto per la quarta edizione della Notturna David Raggi. Gara ciclistica per amatori AICS ed enti in notturna. Circuito di 1,5 chilometri completamente illuminato e chiuso al traffico. Si effettueranno più batterie suddivise per eta ed in numero max di circa 25 partenti. Non saranno previste le normali categorie. Particolarmente gradita la presenza della categoria donne che potranno effettuare batteria riservata se in numero di almeno 12 oppure partenza sfalzata dagli uomini se almeno 6 iscritte.Tra i primi 35 iscritti verrà estratto a sorte un prosciutto,tra i nuovi iscritti (prima partecipazione) verrà estratto a sortte un capocollo.Verranno premiati i primi 5 classificati di ogni batteria più premi a sorteggio tra gli altri arrivati.

 

 

ZALF EUROMOBIL DESIREE FIOR

Doppietta targata Zalf Euromobil Désirée Fior sul circuito di San Donà di Piave (Ve) che assegnava in notturna la quarta edizione del Memorial Cochi Boni: la prova, che è stata caratterizzata da numerosi tentativi di fuga, si è decisa con uno sprint a ranghi compatti condotto dalle casacche bianco-rosso-verdi della formazione trevigiana che ha lanciato in maniera impeccabile la volata di Giovanni Lonardi. Il veronese classe 1996 ha colto così la sesta affermazione stagionale precedendo il compagno di colori Gregorio Ferri che lo aveva scortato sin sulla linea del traguardo. "Siamo rientrati da qualche giorno dopo il periodo di allenamento in altura e non pensavamo di essere così brillanti sin da subito" ha spiegato subito dopo il traguardo Giovanni Lonardi. "E' stata una corsa molto veloce e tirata ma, tornata dopo tornata, sentivo di stare bene. Devo ringraziare i miei compagni di squadra che hanno fatto un enorme lavoro per rintuzzare tutti gli attacchi e che mi hanno portato sino agli ultimi 200 metri in maniera perfetta. Bene così, abbiamo ripreso nel migliore dei modi". Domenica la Zalf Euromobil Désirée Fior sarà nuovamente in gara alla Bassano Monte Grappa e nel Memorial Guido Zamperioli di Ponton (Vr).

 

 

SEI GIORNI DI TORINO

La seconda serata della 6 Giorni di Torino, al Velodromo “Pietro Francone” di San Francesco al Campo, ha avuto come grandi protagonisti Mattia Viel Nick Yallouris: il torinese e l’australiano (campione del mondo 2017 nell’inseguimento a squadre) hanno vinto il giro lanciato e l’americana di chiusura della serata, scalzando i bielorussi AkhramenkaTsishkou (Papani Acciai) dalla testa della classifica. A quattro giornate dal termine dunque, VielYallouris sono i leader della gara internazionale organizzata dall’Asd Velodromo Francone del presidente Giacomino MartinettoLa coppia in maglia Nexus ha anche migliorato, di due centesimi, il tempo sul giro lanciato, con Yallouris che ha fermato il crono a 21″51, precedendo Stefano Moro e Attilio Viviani(Ghioni & Valaperta, 22″08) e Akhramenka – Tsishkou (Papani Acciai, 22″16). Molto combattuta e incerta l’americana (di 60 giri): fino all’ultimo sprint infatti, tutte le coppie in gara potevano ancora ambire alla vittoria. I tentativi di Fabio Felline e Giacomo Nizzolohanno suscitato l’entusiasmo del pubblico, ma all’ultimo sprint è stato Yallouris a spuntarla con 14 punti. Seconda piazza per gli irlandesi Potts e Downey (Metallurgica Legnanese), con 11 punti, terza per Carloalberto Giordani e Davide Plebani (Rappresentanze Di Pace Davide), a quota 9. Quarti Nizzolo e Felline con 8 punti.

Nel corso della serata si è anche disputata la gara scratch Uci, che assegnava punti per la qualificazione a Mondiali e Olimpiadi. A vincerlo è stato il bielorusso Tsishkou, davanti al neozelandese Regan Gough e al kazako Robert Gaineyev: i tre erano risusciti (insieme all’altro bielorusso Tsishchanka) a guadagnare il giro sul gruppo quando mancavano solo cinque giri al termine. In gara c’era anche il campione del mondo in carica, il bielorusso Karaliok, in maglia iridata. Prosegue intanto anche il Gp Regione Piemonte per le categorie Esordienti e Allievi, che dopo due delle tre serate di gare vede al comando i seguenti atleti (i quali indossano la maglia con il simbolo della Regione Piemonte): Matilde Ceriello e Martina Sanfilippo tra le Donne Esordienti, Alessandro Dante e Matteo Fiorin tra gli Esordienti, Aurora Mantovani e Giada Geroli tra le Donne Allieve, Gabriel Fede e Daniele Napolitano tra gli Allievi.

 

PEDALE SENAGHESE

Trasferta ancora in Piemonte per la squadra allievi del Pedale Senaghese. Domenica 22 luglio il team diretto da Augusto Savoldi sarà al via del 2^ Trofeo Comune di Villaromagnano, nei pressi di Alessandria, che scatterà alle ore 9.50 per un totale di 65 chilometri. Dopo il trionfo di Quaranta cinque giorni fa a Rosta, e il recentissimo terzo posto di Quaranta stesso in coppia con Lorenzo Gobbo alla Tre Sere di Dalmine in pista, i ragazzi di Savoldi puntano al risultato pieno sfruttando, non solo le qualità del tandem Gobbo-Quaranta, ma anche la buona condizione di forma di Luca Buttini.

 

 

WILIER TRIESTINA SELLE ITALIA

Tredici tappe e un viaggio lunghissimo in quella che è la prima corsa cinese presente nel nostro calendario. Il Tour of Qinghai Lake accoglie la Wilier Triestina - Selle Italia per l'ottava volta e la squadra diretta da Luca Amoriello cercherà di ripetere ciò che di buono è stato fatto nelle edizioni precedenti dove ci siamo messi in luce vincendo in sei occasioni. Dopo venti giorni di pausa riparte quindi la nostra stagione con Filippo Pozzato che tornerà al Tour of Qinghai Lake cinque anni dopo la sua ultima apparizione. Meno lungo il periodo di assenza di Ilia Koshevoy che proprio su queste strade vinse la sua prima corsa da professionista chiudendo al 4° posto della generale dodici mesi fa. In salita cercheranno di farsi vedere anche Luca Raggio e Sebastian Schonberger mentre Simone Bevilacqua e Jacopo Mosca saranno i principali scudieri di Luca Pacioni, già tre volte vincitore nel 2018.