Sab07202019

Aggiornamento:08:11:07

Back Cicloturismo

Cicloturismo

Gf Fondriest: cambiano i percorsi

Castrocaro Terme (Fc) – Cambiano i percorsi della 6a Gf Fondriest-Terme di Castrocaro, seconda prova del circuito di granfondo cicloturistiche Romagna Sprint in programma domenica 28 aprile a Castrocaro Terme. La decisione è stata presa dagli organizzatori per la concomitanza con altri eventi. Le modifiche sono state apportate tenendo sempre come primo obbiettivo la sicurezza dei partecipanti, ma cercando comunque di offrire dei tracciati all'altezza di quelli originari. La partenza avverrà alla francese da via Guglielmo Marconi dalle 7,00 alle 8,00. Il percorso che più di tutti è stato stravolto è il corto, che scende a 46 chilometri. Appena giunti a Rocca San Casciano i partecipanti svolteranno subito a sinistra e affronteranno le impegnative rampe del Monte Colombo. Al gpm ristoro e controllo per pedalare poi (via Monte Maggiore, Colmano e Terra del Sole) fino a Castrocaro Terme.

Gf Fondriest: buon anniversario campione

Castrocaro Terme (Fc) – Anno 1988. Prova iridata in linea. Circuito di Renaix, in Belgio. All'inizio dell'ultimo giro scatta Criquielion, già campione del mondo nel 1984, ma Maurizio Fondriest gli si mette a ruota. Sebbene Davide Cassani e il resto della nazionale azzurra lavorino per impedire i rientri di altri atleti, a circa 500 metri dal traguardo il canadese Steve Bauer piomba sulla coppia al comando. E’ volata: Bauer parte davanti, Criquielion prova a passarlo, ma viene schiacciato dal nordamericano contro le transenne e cade. Fondriest vince. Sono passati 25 anni da quel successo e gli organizzatori della Granfondo Fondriest-Terme di Castrocaro, che si terrà il 28 aprile a Castrocaro Terme, hanno deciso che la sesta edizione sarà anche l’occasione per festeggiare questo anniversario insieme a Maurizio e a tutti i partecipanti alla granfondo.

Memorial Corzani: una grande occasione per scoprire Cesena

Cesena (Fc) – Sarà la splendida Cesena il palcoscenico del 12° Memorial Antonio Corzani, terza prova del circuito di granfondo cicloturistiche Romagna Sprint in programma il 16 giugno. La manifestazione, organizzata dall’Ars et Robur, sarà l’occasione per scoprire questa città che sorge sulla via Emilia, all'interno della Wellness Valley, un'area caratterizzata da aziende impegnate nei settori agricolo, gastronomico, tecnologico e del fitness.

Il 25 Aprile si terrà Resistere Pedalare Resistere

In occasione del 25 aprile, anniversario della liberazione dell'Italia dall'occupazione dell'esercito tedesco e del governo  fantoccio fascista, avvenuta nel 1945, si rinnova l'appuntamento delle associazioni FIAB con "Resistere pedalare resistere, percorsi di liberazione",  giunta alla quarta edizione. L'iniziativa, finalizzata a tenere viva la memoria della Resistenza, consiste nello svolgere delle visite in bicicletta a luoghi di un eccidio, di un combattimento, o dove è stata deposta una lapide.
Ma anche durante una pedalata più cicloturistica una breve sosta e poche parole servono per ricordare che il 25 aprile non è un giorno come gli altri e che la bicicletta è stata un elemento importante nella Resistenza. I GAP svolgevano le loro azioni con questo mezzo e le staffette partigiane sono immediatamente associate alla bicicletta ed anche tra loro ci sono state molte caduti. Ricordiamo anche le centinaia di kilometri pedalati da Bartali con documenti falsi nascosti nella bici.

I raduni cicloturistici del week end a Bologna

Due raduni nel fine settimana del 13 a 14 aprile. Con il tempo finalmente adatto alle uscite in bici, con sole abbondante per tutti i ciclisti, si sono svolti i raduni a Cà dei Laghi, sabato mattina , e  Montebudello la domenica. In totale ben 1049 cicloturisti si sono iscritti alle due manifestazione, entrambe vinte dalla Ciclistica Bitone. Al primo raduno, organizzato dall’Avis Baricella  hanno partecipato in 472, con i campioni d’Italia della Bitone che hanno portato 40 ciclisti all’iscrizione e hanno preceduto la Trigari con 31 e la Pol. Lame Vibolt con 25. Domenica sono stati 77 rappresentanti della Bitone a conquistare la  vittoria, precedendo  la Trigari con 31 e il Pedale Casalecchiese con lo stesso numero di iscritti. In totale si sono presentati in 527 al raduno organizzato dalla DLF. Prossimo fine settimana ancora piuttosto impegnativo con altri due raduni : sabato a Funo e domenica a Bologna in Via Guelfa.