Ven07192019

Aggiornamento:08:11:07

Back Cicloturismo

Cicloturismo

Gf Fondriest: percorsi rinnovati

Castrocaro Terme (Fc) – Nell’ottica di offrire nuovi stimoli a coloro che il 28 aprile sceglieranno di pedalare alla 6a Gf Fondriest-Terme di Castrocaro, seconda prova del circuito di granfondo cicloturistiche Romagna Sprint in programma a Castrocaro Terme, gli organizzatori proporranno quest’anno dei percorsi rinnovati. E’ infatti stato invertito il senso di percorrenza rispetto allo scorso anno: si transiterà per il passo della Braccina salendo da Fiumicello per poi scendere a Santa Sofia. Sono anche stati eliminati dei tratti che l'anno scorso non erano piaciuti ai ciclisti. Sono così emersi percorsi molto più sicuri (dato che è stato tolto un tratto con traffico), che mantengono però la loro bellezza paesaggistica. Il lungo misurerà 136 chilometri (dislivello di 2600 metri) e presenta cinque salite: Muraglione, Tre Faggi, Braccina, Passo delle Forche e Baccanelli. Il medio di 112 chilometri (1800 metri di dislivello) presenta tre salite: Muraglione, Tre Faggi e Baccanelli. Il corto di 62 chilometri (900 metri di dislivello) ha due salite: Passo Cento Forche e Baccaneli.

Gf Mareterra: parte a birra e salsicce il Romagna Sprint

Bellaria Igea Marina (Rn) – Gli amici cicloturisti che in questa domenica delle palme hanno preso parte alla 10^ gran fondo Mareterra, si saranno un po' sentiti come i pro che domenica scorsa hanno affrontato una delle Milano - Sanremo più difficili della storia. La pioggia e il freddo attesi sulla Romagna e puntualmente arrivati hanno scatenato i soliti dubbi del caso... si va? Non si va? Alla fine questa primavera che tarda ad arrivare ha scoraggiato diversi cicloturisti ma non si può certo dire che abbia rovinato la festa a chi invece ha scelto di partecipare. Alla partenza sorrisi e buoni propositi: si fa il lungo, oggi si scala il Barbotto! E allora via subito, prima che piova. Diverso, rispetto alle passate edizioni, l'attacco alle colline: l'organizzazione ha infatti preferito introdurre la variante di Roncofreddo - asperità breve ma ripida - per scaldare la gamba prima delle salite vere. Subito dopo il ruolino di marcia prevedeva la Ciocca, una delle preferite di Marco Pantani. Proprio qui sono cadute le prime gocce, ma ha avuto ragione chi ha deciso di continuare, visto che alla fine Giove Pluvio è stato tutto sommato clemente. E infatti sia il mitico Barbotto che l'altrettanto aspra, anche se meno nota, ascesa di Massamanente sono state affrontate con l'asfalto asciutto.

Memorial Antonio Corzani: pedalando tra le colline romagnole

Cesena (Fc) – Terza prova del circuito di granfondo cicloturistiche Romagna Sprint sarà, il 16 giugno a Cesena (Fc), il 12° Memorial Antonio Corzani. La manifestazione, organizzata dall’Ars et Robur, prevede tre percorsi: il lungo di 130 chilometri (dislivello di 1650 metri), il medio di 93 chilometri (dislivello di 1080 metri) e il corto di 60 chilometri (dislivello di 620 metri). Percorsi che porteranno nell'entroterra romagnolo, alla scoperta delle colline che con i loro colori non mancheranno di catturare lo sguardo dei ciclisti, ma che nei tratti in cui la strada tenderà a salire accenderanno in loro anche il piacere della sfida con se stessi e con i compagni di avventura.

Avis Bike Pistoia quando la bellezza del ciclismo si fonde con la beneficenza, la cultura e il territorio

Torna a suonare il nome di Avis Bike Pistoia, tornano, tra aprile e ottobre, tre grandi eventi sportivi dedicati ad altrettante categorie di ciclisti. L’associazione pistoiese, promotrice e organizzatrice di manifestazioni è nota in, casa e fuori, come un eccellenza tra le realtà cicloamatoriali perché riesce a unire, attraverso le proprie iniziative, sport e  solidarietà, cultura e territorio. La passione, l’amicizia e le ambizioni fanno sì che il motore organizzativo del gruppo, composto da una quarantina di stradisti e bikers, sia sempre acceso, i tempi si sa non sono dei migliori, motivo in più per unirsi e fare il possibile e l’impossibile, non solo per non mollare ma addirittura crescere: “Con tanto orgoglio devo ammettere che il nostro gruppo, oltre ad essere sempre più corposo, è diventato un team cementato e omogeneo, in grado di divertirsi su pedali, donare il sangue, divulgare messaggi di etica sportiva e assumersi il carico organizzativo di tre iniziative” sostiene il presidente dell’Avis Bike Pistoia Stefano Sichi: “Tutto questo non sarebbe possibile senza l’aiuto dei nostri sponsor e collaboratori, tra tutti Panorama, teatro della Gimkana e sponsor principale di tutte tre le manifestazioni, ma anche senza l’appoggio e la collaborazione dell’amministrazione Comunale e della Provincia di Pistoia, a tutti loro un sentito grazie! Il nostro intento per il futuro è di fare crescere ancora le nostre manifestazioni, per promuovere, far conoscere e valorizzare le bellezze e le risorse della nostra montagna, oltre che, chiaramente, la nostra bella città”.

Gf Mareterra: sarà la grande festa della bici

Bellaria Igea Marina (Rn) – Il ciclismo e la bicicletta come veri protagonisti. Senza dimenticare la voglia di stare insieme, di divertirsi, di restare in forma e di gustare succulenti manicaretti. Sono questi i principi alla base della 10a Gf cicloturistica Mareterra-8° Trofeo Ivan Pintabona, prima prova del circuito di granfondo cicloturistiche Romagna Sprint e prova del Criterium italiano Gf cicloturistiche Uisp, che si terrà domenica 24 marzo aBellaria Igea Marina (Rn). «Noi – commenta Alessandro Vasini dell’Asd Mareterra Bike Team, società organizzatrice – crediamo che la bicicletta, nella nostra cicloturistica, sia sempre la protagonista. Qui non perde mai nessuno. Tutti vincono nel loro piccolo: c’è chi si migliora, chi ha scoperto di poter scalare una vetta in meno tempo dell’anno precedente, chi piange per essere arrivato in cima, chi ride per una battuta del suo compagno, chi non è mai stanco, chi stringe i denti, chi non molla mai, chi non si perde d’animo, chi non si sente mai solo. C’è chi scalando una vetta ti saluta anche se non ti ha mai visto, ti incita, ti dice che “è finita”, di non mollare».