Back Gran Fondo

Gran fondo

Gf Bra Bra: convenzione alberghiera anticrisi

Bra (Cn) – Non si ferma l'operazione "anticrisi" lanciata dal comitato organizzatore dellaGranfondo Bra Bra "Dalle Langhe al Roero", rivolta a creare un ambiente economicamente ospitale per i propri iscritti. A tal fine Sandro Stevan, patron della manifestazione, ha stretto un accordo con lo splendido BEST WESTERN Hotel Cavalieri, la prestigiosa struttura alberghiera a quattro stelle situata nella splendida piazza Giovanni Arpino, posta a solo un chilometro da Movicentro, la zona logistica della manifestazione. La convenzione, riservata agli iscritti della manifestazione, prevede il trattamento in Bed & Breakfast (pernotto e prima colazione), in camera singola a soli 55 euro e in camera doppia a soli 65 euro (i prezzi si intendono per camera). Sarà possibile lasciare la camera anche dopo la gara. Per informazioni e prenotazioni: BEST WESTERN Hotel Cavalieri - Piazza Giovanni Arpino, 37 - Bra (Cn) – Telefono: 0172 421516-429011 - Fax: 0172 429020 – Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. . http://www.hotelcavalieri.net/.

Nuova data per la Gf Mario Aversa Prossedi

La macchina organizzativa della MB Lazio Ecoliri ha tutto pronto per lo svolgimento della quarta edizione della Granfondo Mario Aversa - Città di Prossedi che, per cause di forza maggiore, ha cambiato data: domenica 12 maggio e non più il 5 come nel programma originale. Ad oggi, la manifestazione ha raccolto l’iscrizione di oltre 250 atleti compresi gli abbonati al Trofeo Centro d’Italia-Redingò dandosi battaglia sui due percorsi (lungo di 156 chilometri; corto di 111 chilometri) che ricalcano quelli della scorsa edizione tra Prossedi (sede di partenza e di arrivo), Amaseno, Castro dei Volsci, Pastena, Falvaterra, San Giovanni Incarico, Pico dove il lungo in successione affronta le salite di Passo San Nicola e la salita delle Querce durante lo sconfinamento dalla provincia di Frosinone in quella di Latina passando anche per Fondi ed Itri.

Restiling alla Gf Eddy Merckx

A poco più di un mese e mezzo al via, la Granfondo Internazionale Eddy Merckx scalda gli animi dei granfondisti e svela ogni segreto dei suoi due tracciati di gara. Alessia Piccolo e il suo team hanno in parte modificato le mappe della passata edizione e le parole d’ordine per domenica 9 giugno saranno “divertimento” e “spettacolo”. Rivalta di Brentino Belluno (VR) è come sempre sede di partenza e arrivo della gara, quarta tappa del prestigioso Challenge Giordana, e da qui i concorrenti si immergeranno subito in dolci saliscendi e curve veloci lungo la Valle dell’Adige fino alla salitella di Zuane al 13° chilometro. Seguirà l’ingresso in Valpolicella e a Sant’Ambrogio ecco la prima vera salita (S. Ambrogio-Località Cà Pelà di 3,7 km), decisamente impegnativa per i primi 700 metri a circa il 10% di pendenza, e più dolce nella parte seguente attorno al 5%. Giunti nella frazione di Breonio inizierà la discesa veloce verso Fumane, quasi 5 km al 7-8% che metteranno alla prova le abilità dei velocisti più temerari. Il territorio del Parco delle Cascate di Molina è un fiore all’occhiello di tutta la Valpolicella e dell’intera regione Veneto, così come la Cronoscalata del Cannibale lo è della GF Eddy Merckx. Passata Fumane e 5 km di falsopiano al 2%, i quasi 10 km di arrampicata con punte del 15% saranno pane per i denti dei grimpeur, e qui si avranno alcuni importanti verdetti pure a livello di classifica, anche se la gara è ancora lunga e azzardare una fuga qui potrebbe avere risvolti inaspettati.

Gf Liotto: analisi di un successo annunciato

Granfondo Liotto – Città di Valdagno, dopo l’abbuffata di complimenti ed un successo inconfutabile è ora di bilanci. Dei risultati agonistici si è parlato in abbondanza, le vittorie di Di Salvo e Ilmer  (granfondo) e di Magri e Schartmüller (mediofondo) hanno fatto notizia, così come i successi nelle varie categorie. Non si è parlato invece di tutto quello che ha fatto “grande” la GF Liotto per le centinaia e centinaia di cicloamatori che hanno partecipato secondo il più  puro spirito decoubertiano. È a loro che i tre fratelli Liotto, a capo di una complessa macchina organizzativa, rivolgono un particolare grazie e con tutta probabilità sono proprio loro quelli che più hanno potuto godere della qualità dei servizi, degli affascinanti scorci, di un tracciato tecnico ma pedalabile e di un apparato di sicurezza degno di un’organizzazione estremamente professionale. Ma per giungere a tale risultato la Granfondo Liotto ha potuto contare sulla grande e completa collaborazione del Comune di Valdagno. Il sindaco Alberto Neri aveva già annunciato che avrebbe spalancato le porte ai ciclisti, mentre l’assessore allo sport Alessandro Grainer si è detto pronto a …consegnare le chiavi della città ai fratelli Liotto. Non è successo in realtà, ma simbolicamente si.

La Granfondo della Alpi Hicari si rinnova

Chiesa in Valmalenco (So) – Si è completamente rinnovata la Granfondo delle Alpi Hicari, ormai tradizionale appuntamento del movimento cicloamatoriale, confermando però il proprio elevato standard qualitativo, sempre garantito dalla competenza organizzativa del GS Alpi diretto da Vittorio Mevio. Cambierà la location della manifestazione, passando da Sondrio a Chiesa in Valmalenco (So), tornando così alle origini delle prime edizioni. Nuova anche la data della gara, che abbandonerà la consueta collocazione di inizio maggio per passare all’ultima domenica delle ferie estive, ovvero per il 2013 il giorno 1 settembre. Questa scelta ovviamente consentirà ai partecipanti di poter approfittare degli ultimi giorni di vacanza per abbinare eventualmente alla granfondo anche un soggiorno in Valtellina.