Gio04262018

Aggiornamento:10:32:44

Race Mountain Folcarelli Cycling Team: 19°tricolore per Folcarelli senior, quarto posto tra gli under 23 per Folcarelli junior

 

 

All'Ippodromo delle Capannelle si è svolto il Campionato Italiano di ciclocross edizione 2018. La prova più attesa della stagione per le nazioni dell'intero continente ha luogo in gennaio, ma mentre oggi, nel giorno dell'Epifania, si è corso per il titolo in Austria e Italia, il prossimo fine settimana si decreta il campione nazionale per ogni singola categoria agonistica in Gran Bretagna, Francia, Belgio, Olanda, Lussemburgo, Repubblica Ceca, Spagna, Danimarca, Svezia, Stati Uniti e così via. L'associazione sportiva dilettantistica Romano Scotti ha curato la manifestazione capitolina e ha messo in piazza tutte le sue forze, proiettate a rendere questo evento all'altezza, degli scenari ciclocrossistici internazionali.

La partenza della batteria per la categoria Under 23 è stata intorno alle ore 11.00. Il nostro atleta in maglia arancio-nera e in sella alla Race Mountain edizione CX 2017 ha indossato il numero dorsale 45. Prima fila per Antonio Folcarelli e per Jakob Dorigoni (Selle Italia Guerciotti Elite), Stefano Sala (Selle Italia Guerciotti Elite), Daniel Smarzaro (Team, Lapierre Trentino), Michele Bassani (asd Cycling Team) e a seguire ci sono gli altri nomi del ciclocross nostrano Alberto Brancati (Caprivesi), Luca Cibrario (Cicli Fiorin), Matteo Vidoni (Team Velociraptor).

Se la partenza in modo esplosivo mette un po' in difficoltà Folca junior sui campi di gara del cross, l'andatura che poi riesce a tenere in corso d'opera è impressionante. A Silvelle di Trebaseleghe lo scorso anno (chiude settimo under), non andò secondo le aspettative, Antonio lottò ma risultò sfilato da subito rispetto al battistrada.

In questa occasione la prova d'oro c'è stata perchè il ventenne laziale non ha mai lasciato la posizione nel gruppo di testa. Un sacrificio di gambe e di cuore dal momento che il percorso di Capannelle si presenta piatto e velocissimo, una zona d'ostacoli con pochi gradoni che spezzano il ritmo e poi lunghi rettilinei di fondo misto dove il vento a sfavore rende tutto difficile.

Conducono i giochi Sala e Dorigoni, ci sono dei tentativi di fuga per altri nomi della lista come quello di Michele Bassani, un tentativo dello stesso Antonio Folcarelli che tira per un po' gli altri nella seconda metà della gara ma la premura di tenere le ruote degli avversari e capire come si sarebbe conclusa l'opera ha prevalso per tutti.

Aumenta il ritmo nelle ultime due tornate e in modo vertiginoso, tant'è che Bassani, Vidoni, Cibrario, Favaro soffrono a provare a riagganciare i quattro fuggitivi. Antonio Folcarelli sfila terzo al cambio con Smarzaro, poi quarto e nell'ultima tornata resta solo e scoperto, mentre i due atleti della scuderia di Vito Di Tano se ne vanno portando dietro di sé il tenace Daniel Smarzaro.

La conclusione è in volata con Dorigoni che precede il compagno varesino Selle Italia Guerciotti, Stefano Sala mentre Smarzaro sale al terzo gradino del podio. Antonio taglia il traguardo in quarta posizione a 8 secondi di distacco, quinto Michele Bassani. Oltre il minuto di distacco e dalla decima posizione in poi ci sono Mauro Caneva (Sportivi del Ponte), Giulio Galli (Cicli Taddei), Emanuele Di Giovanni (D'Amico Utensilnord). Antony Morini, altra maglia RM Folcarelli chiude in trentunesima posizione di classifica.

Meno positiva è stata la sorte di Michael Menicacci che ha condotto una gara sofferta e minata da una caduta. Il campionato italiano del sorianese si conclude con una posizione che non rispecchia le sua qualità di ciclocrossista. La stagione ha portato un carico di lavoro pesante sul ginocchio lievemente compromesso di Michael, comunque egli resta ben sopra la metà della classifica Juniores (venticinquesimo assoluto). Gianpaolo Retarvi, corridore che tornerà alle corse su strada in questo 2018, ha chiuso quarantanovesimo.

Tra le donne di categoria Open, Valeria Pompei, diciassettenne abruzzese ha dato il massimo in alcune delle tappe più impegnative del Giro d'Italia Ciclocross e i risultati positivi ci sono stati. L'atteggiamento combattivo non è mancato nemmeno alla prova di Campionato Italiano, la pescarese ottiene la settima posizione tra le ragazze juniores ma dovrà ancora perfezionarsi dal punto di vista tecnico.

Un plauso speciale va a Massimo Folcarelli che dirige il team omonimo e rappresenta a quarantaquattro anni, una delle punte di diamante del panorama ciclocross nazionale. Folcarelli senior corre a livello amatoriale sebbene spesso sia accaduto che i suoi tempi paragonati alle prove degli agonisti, avrebbero fatto impallidire corridori tesserati Elite ed Under23.

L'abilità dell'atleta di Anzio viene riconosciuta dalla stragrande maggioranza degli amanti della disciplina. Persino i più giovani Juniores cercano di seguire attentamente la scelta di guida e la strategia che usa Folcarelli in corso di gara.

Questo tricolore segna l'ennesimo trionfo in casa Race Mountain portando a 19 il numero delle maglie ottenute.

Domenica 7 gennaio la prova interesserà il gruppo più numeroso dei ragazzi RM Folcarelli Cycling, gli esordienti ed allievi. Tutte le classifiche sono sul sito www.ciclocrossroma.it e sulla pagina FB Roma Tricolore che proietta la diretta delle singole gare.

Ufficio stampa RmFolcarelliCt