Sab09262020

Aggiornamento:11:06:50

Trionfale esperienza in Francia per il Trinx Factory Team

 

 

La quinta ed ultima prova della Transmaurienne Vanoise, gara internazionale di mountain bike, ha ribadito l’egemonia delle ragazze del Trinx Factory Team che hanno letteralmente sbriciolato la resistenza delle avversarie nelle classifiche Donne Elite con Eva Lechner, e Donne Juniores con Lucia Bramati.

Nell’ultima tappa di Aussois quarta posizione per la Lechner, costretta a rimontare dopo un errore di percorso, ma il vantaggio della campionessa trentina era tale da metterla al riparo da qualsiasi problema. Nella classifica finale Lechner ha mantenuto il primato col tempo totale di 17h12’57”, la seconda classificata Costanza Fasolis (vincitrice della quinta tappa) ha accusato oltre 12’ di distacco.

Ancora a bersaglio la diciassettenne Lucia Bramati davvero strepitosa: 5 tappe e altrettante affermazioni per la portacolori del Trinx Factory Team. Nella classifica finale non c’è stato scampo per le avversarie: Lucia ha chiuso con il vantaggio di quasi un’ora sulla seconda classificata Marta Giaccaglia.

Negli Juniores terzo posto nella tappa finale per Luca Pascarmona che nella classifica generale è riuscito a salire sul terzo gradino del podio preceduto dal vincitore il francese Lubin Monteil e dal secondo classificato, l’altro transalpino Paul Magnier. Infine 9° posto nell’ultima tappa per il valtellinese Gioele Bertolini che nella graduatoria finale degli Elite ha mancato per un nulla i top ten concludendo all’11° posto.

“E’ stata una gran bella esperienza questa gara a tappe all’estero - il commento finale di Luca Bramati, team manager della Trinx Factory Team , con tutto quello che è successo in questo 2020 è già stato bello riuscire a gareggiare. Nell’ultima tappa è stata un po’ sfortunata Lechner che al termine della prima discesa ha sbagliato percorso e al primo intertempo accusava diversi di minuti di ritardo, ma ha recuperato senza affanno in quanto aveva un vantaggio enorme sulle avversarie. Siamo contenti perché alla prima uscita del team si è subito venuto a creare un gruppo molto unito e coeso, ed è stata davvero una bella settimana trascorsa tutti assieme, ci voleva proprio. Adesso dobbiamo capire quali sono le gare internazionali possibili per via del Covid-19 e poi decideremo dove andare a gareggiare”.