Mer11132019

Aggiornamento:02:10:37

Back Strada Gare Ad Acquanegra sul Chiese trionfa Stefano Moro

Ad Acquanegra sul Chiese trionfa Stefano Moro

 

 

Festival della Arvedi Cycling al tredicesimo Gran Premio d’Autunno trofeo Comune di Acquanegra sul Chiese. Sul traguardo mantovano che ha chiuso la lunga stagione degli Elite ed Under 23 Stefano Moro ha preceduto il compagno di squadra Attilio Viviani in uno sprint emozionante dominato nelle ultime centinaia di metri. Al terzo posto ha concluso Elia Menegale della Delio Gallina Colosio Eurofeed. Ai nastri di partenza della corsa organizzata dal Pedale Castelnovese si sono presentati settantuno atleti suddivisi in ventiquattro formazioni. Tanti gli attacchi a ripetizione, tra cui quello portato da nove atleti che hanno raggiunto un vantaggio massimo di un minuto. L’azione di Lorenzo Affaticati (Cycling Development Guerciotti), Stefano Moro (Arvedi Cycling), Alberto Appoloni (Gc Sissio), Michael Minali (Work Service Videa Coppi Gazzera), Filippo Ferronato (Cycling Team Friuli), Edoardo Faresin ed Andrea Pietrobon (Zalf Euromobil Desirée Fior), Riccardo Tosin (General Store Essegibi F.lli Curia), Andrea Innocenti (Gallina Colosio Eueofeed) si è esaurita con il rientro del gruppo a quattro giri dalla conclusione. Gli sprinter mettono nel mirino la volata conclusiva e la Arvedi Cycling domina con padronanza il finale con la vittoria di Moro e la piazza d’onore di Viviani.

Ad Acquanegra i riflettori si sono accesi sempre su Stefano Moro , vincitore della classifica finale della Challenge del Fiume Oglio e delle Terre di Confine nella tradizione ciclistica mantovana e cremonese. Moro ha preceduto Elia Menegale in seconda posizione e l’abruzzese Francesco Di Felice in terza.
Sul palco allestito davanti al Palazzo Municipale di Acquanegra sul Chiese per la doppia premiazione di giornata, accanto la presidente del Pedale Castelnovese Renato Moreni, il sindaco Monica De Pieri, Luigi Minuti per l’Ema, anche i rappresentanti della Federciclismo con il consigliere nazionale Corrado Lodi, il vice presidente regionale lombardo Adriano Roverselli, il responsabile della struttura tecnica lombarda Stefano pedrinazzi i presidenti dei comitati provinciali per Mantova e Cremona Fausto Armanini ed Antonio Pegoiani, i sindaci dei comuni che hanno ospitato le prove della Challenge del Fiume Oglio ed i relativi responsabili dei comitati organizzatori. “Una grande festa di sport ed una conclusione eccellente della Challenge del Fiume Oglio con la nostra tradizionale corsa di chiusura del calendario – ha detto Renato Moreni – che anche quest’anno abbiamo potuto realizzare grazie alla vicinanza dell’amministrazione comunale e dell’ente manifestazioni acquanegresi ai quali va dato un grazie speciale. Da parte nostra – ha concluso Moreni – con l’impegno odierno chiudiamo un 2019 con ben cinque corse organizzate in quattro giornate di gara, con un incremento rispetto agli ultimi anni. Sull’agenda ci sono già gli impegni per il prossimo anno. La nostra passione ed il nostro impegno certo non mancheranno”.

 

Ordine d’arrivo:
1. Moro Stefano (Arvedi Cycling) km 100 in 2h06’09” media 47,562 2. Viviani Attilio (Arvedi Cycling) s.t. 3. Menegale Elia (Gallina Colosio Eurofeed) 4. Di Felice Francesco (General Store Essegibi F.lli Curia) 5. Minali Michael (work Service Videa Coppi Gazzera) 6. Ferronato Filippo (Cycling Team Friuli) 7. Muraro Michele (Gc Sissio Team) 8. Baseggio Matteo (Zalf Euromobil Desirée Fior) 9. Bonaldo Kevin (Zalf Euromobil Desirée Fior) 10. Bauce Davide (Gallina Colosio Eurofeed).

Condividi