Back Strada Gare Challenge by La Vuelta: Elisa Balsamo vince a Madrid, terza Marta Bastianelli

Challenge by La Vuelta: Elisa Balsamo vince a Madrid, terza Marta Bastianelli

 

 

VALCAR - L’aveva dichiarato insieme al suo d.s. Davide Arzeni due giorni fa che l’obiettivo era la vittoria e così è stato: Elisa Balsamo ha vinto la terza tappa della Ceratizit Challenge La Vuelta, ultima frazione del Giro di Spagna ‘al femminile’ e ha dimostrato, ancora una volta, l’incredibile affidabilità di un’atleta che raramente sbaglia le occasioni importanti.

Quella che è stata la vittoria dell’ultima gara UCI World Tour della stagione è senza dubbio anche la vittoria più prestigiosa del già ricco palmares della ventiduenne piemontese della Valcar – Travel & Service che non smette di regalare gioie ai propri tifosi.

Sin dal mondiale junior vinto a Doha, passando per il recente europeo conquistato nella categoria under 23 a Plouay e arrivando a questo successo World Tour (è il secondo dopo l’exploit del 2019 al Giro della California) Elisa ha confermato questa tendenza ad ‘esserci’ nei momenti che contano. Ovvero, la cifra caratteristica dei grandi campioni.

E non è un caso che nelle più belle vittorie di Elisa c’è anche lo zampino di Chiara Consonni: in tutte le fotografie che immortalano le vittorie sopracitate, troverete sempre le braccia alzate anche della bergamasca che oggi ha concluso in quarta posizione.

Ma se nei casi precedenti era stata la stessa Chiara a tirare la volata ad Elisa, questa volta va sottolineato il lavoro di eccezionale qualità di Vittoria Guazzini e Ilaria Sanguineti che sono uscite nel momento giusto – a circa 1 Km dal traguardo – a pilotare la compagna di squadra per lo sprint finale. Un lavoro finalizzato al meglio da Elisa Balsamo che quando viene lanciata in questo modo, non perdona. Dietro di lei, nulla ha potuto Lorena Wiebes che ha dovuto arrendersi alla progressione dell’italiana, mentre sul terzo gradino del podio è salita l’ex campionessa italiana Marta Bastianelli.

Una vittoria capolavoro nell’ultima gara su strada della stagione che suggella l’impegno, la qualità e la serietà del lavoro di un team, la Valcar – Travel & Service, che in un anno così travagliato a causa dell’emergenza Covid-19 è riuscito comunque a ottenere risultati importanti, ma soprattutto ad accrescere il livello medio di ogni sua singola giovane atleta.

Ora le atlete Valcar – Travel & Service saranno chiamate a fare bene anche con la maglia della nazionale. Infatti settimana prossima scatteranno a Plovdviv in Bulgaria i Campionati Europei su pista. Tra le convocate, oltre a Elisa Balsamo, ci saranno anche Chiara Consonni, Vittoria Guazzini e Miriam Vece.

 

 

ALE' BTC - La terza e ultima tappa della Ceratizit Challenge by La Vuelta oggi a Madrid ha chiuso la stagione 2020 del team Alé BTC Ljubljana. Si conclude con un ottimo terzo posto di tappa di Marta Bastianelli, preceduta in volata dalla vincitrice Elisa Balsamo (Valcar Travel & Service) e dall’olandese Lorena Wiebes (Team Sunweb), e con l’ottavo posto in classifica generale finale della giovane olandese Maaike Boogaard. Hanno chiuso nella top 20 di giornata la stessa Boogaard (18^) con le slovene Eugenia Bujak (16^) ed Ursa Pintar (17^). L’olandese già ieri aveva concluso al nono posto la seconda frazione a cronometro a Boadilla del Monte e oggi, con l’aiuto delle compagne, è riuscita a mantenere una posizione nella top 10 finale. Soddisfatta del suo terzo posto di tappa Marta Bastianelli, al termine di una stagione complicata: “È stata una gara molto veloce e noi avevamo puntato tutto sullo sprint finale e anche aiutare Maaike [Boogaard] per mantenere un posto nelle migliori dieci della classifica generale. Personalmente, non sono sicuramente nelle condizioni fisiche migliori, anzi, sinceramente non pensavamo nemmeno al podio. Però l’esperienza insegna che la testa ti permette sempre di spingerti oltre i tuoi limiti e quindi sono comunque contenta, più che per me devo dire per tutta la squadra. Perché so che io devo rimettermi in forma e punterò tutto per il prossimo anno, ma sono felice per la squadra perché è sempre una bella vetrina conquistare un podio in una gara WorldTour importante come questa e abbiamo finito felici dopo il brutto periodo che abbiamo passato ultimamente”. Il team manager della squadra italiana Fortunato Lacquaniti aggiunge: “Direi molto bene questi risultati dopo quasi un mese che non correvamo più per problemi legati al Covid-19. Ottimo il podio di Marta Bastianelli e importante anche il fatto che una giovane come Maaike Boogaard sia riuscita a centrare la top 10 finale di una corsa così prestigiosa. Nonostante la condizione non fosse al top abbiamo dimostrato che con il cuore e la testa si possono ottenere buoni risultati”.