Ven10072022

Aggiornamento:10:16:04

Back L'altro pedale Ciclocross Giro d'Italia Ciclocross, Ferentino fa cinquina per l'epilogo della 13°edizione

Giro d'Italia Ciclocross, Ferentino fa cinquina per l'epilogo della 13°edizione

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 3 persone, persone in piedi, bicicletta e attività all'aperto

 

 

È cinquina! Ferentino fa cinque su cinque con il Giro d’Italia Ciclocross e per il quinto anno consecutivo ospita la Corsa Rosa del fango. Chi farà tombola lo scopriremo invece domani, al termine della settima e ultima tappa della 13esima edizione, preziosa per portare in volata tutte le bagarre ancora attive per la Maglia Rosa finale.

Saranno circa 500 i partenti domani, tra gara “dei grandi” e short track promozionale per giovanissimi, una sinergia speciale tra MTB Ferentino Biker e ASD Romano Scotti per la prima volta sul sedime messo a disposizione dalla D&D Infissi s.r.l.di Silvano Di Maggio nei pressi della via Casilina. Un cambio di scenario obbligato, rispetto alla classicissima del Parco delle Molazzete che negli scorsi anni ha portato alla ribalta il nome di Ferentino, a causa di lavori in corso. Non ci sarà fango, ma lo staff dell’ASD Romano Scotti ha disegnato un tracciato ispirato agli ultimi circuiti di Coppa del Mondo, con corsie larghe e tanto terreno per esprimere watt, senza dimenticare i tratti tecnici. L’appuntamento sarà anche valido come Campionato Provinciale FCI Frosinone per le sole categorie agonistiche e tappa del Lazio Cross – Trofeo Romano Scotti, uno dei circuiti regionali più longevi e apprezzati dello stivale per i contenuti tecnici curati da Massimo Folcarelli.

Il 5° Gran Premio Città di Ferentino è stato presentato questa sera nell’elegante sala d’onore dell’Hotel Bassetto, a pochi passi dal campo gara, alla presenza di numerose autorità, tra le quali spiccano i nomi di Antonio Pompeo, presidente della Provincia di Frosinone, e Fabio Forzini, Consigliere nazionale della Federazione Ciclistica Italiana. Per domani è stato stilato un nuovo cronoprogramma per aumentare lo spettacolo e minimizzare gli assembramenti. Si comincia alle ore 9:00 e si conclude alle 14:00 con le premiazioni. Partenza degli uomini open alle 11:15, donne open alle 12:15. Non ci sarà Fausto Scotti, attualmente in convalescenza: a lui tutto l’abbraccio della grande famiglia del Giro d’Italia Ciclocross.

PREMIAZIONI FINALI RINVIATE – Considerati gli aggiornamenti sullo stato pandemico, che non consentirebbero di vivere al meglio la festa come ben si dovrebbe alla tredicesima edizione, le premiazioni finali del Giro d’Italia Ciclocross sono rinviate a data da destinarsi, per la quale seguiranno disposizioni da parte dell’ASD Romano Scotti. Domani a Ferentino avranno quindi luogo solo le consuete premiazioni di tappa.

 

Potrebbe essere un'immagine raffigurante ‎il seguente testo

 

DOMANI LA TAPPA DI GALLIPOLI IN TV – Domani non sarà solo giorno di gara sul campo! Rai Sport, infatti, fa sapere di aver inserito in palinsesto la tappa 6, quella di Gallipoli. Il GP Caroli Hotels e Memorial Romano Scotti sarà trasmesso sul canale 57/58 del DTV e su Rai Play nel pomeriggio di domani 30 dicembre. Giusto il tempo di indossare le maglie rosa di Ferentino, dunque, per mettersi comodi alle ore 18:00 e godersi le spettacolari immagini salentine.

Il Collegio di Giuria del 5° Gran Premio Città di Ferentino, composto da: Roberto Pederzoli (presidente), Andrea Fabian e Gianluca Menicucci (componenti), Marinella Verga (segretario di giuria), Gianni Mazzanti (Giudice d’arrivo) comunica quanto segue.

In accordo con l’organizzazione della Tappa il nuovo cronoprogramma dell’evento è quello allegato al presente comunicato. Le chiamate in griglia saranno effettuate 15 minuti prima di ogni partenza, mentre i numeri dorsali vanno applicati a destra e il numero del casco frontalmente. Come consueto, per effettuare assistenza nei box occorre indossare obbligatoriamente il pass fornito dall’organizzazione.

Immagine

Sergio Scotti (Vice Presidente ASD Romano Scotti): «Tornare a Ferentino è semplicemente sentirsi a casa. Farlo per il quinto anno consecutivo è la conferma di un’amicizia genuina con Ornella, Aurelio e gli amici della Ferentino Biker qui in Ciociaria. È speciale concludere il 13° Giro d’Italia Ciclocross nel Lazio e nel nome di nostro papà Romano, visto che domani sarà anche ultima tappa del Lazio Cross a lui intitolato e considerato che proprio in questa porzione di terra laziale si sono sviluppate a lungo le storie ciclistiche sue e di mio fratello Fausto. Giunti quasi al termine di questa lunga pedalata lungo tutto lo stivale, Nord, Sud e Centro Italia, io, la mia famiglia e tutto il gruppo dell’ASD Romano Scotti desideriamo ringraziare tutte le società sportive che hanno onorato sino in fondo e al meglio delle loro forze questa magnifica avventura chiamata 13° Giro d’Italia Ciclocross. Grazie città di Ferentino per aver nuovamente raccolto la sfida, quest’anno ancora più ardua per il cambio di location. È stato un po’ come ricominciare da zero, ma con quattro anni di esperienza alle spalle. Quando poi sul campo si incontrano persone fantastiche come il signor Silvano, che ci ospita sul terreno della sua Azienda D&D Infissi è tutto più semplice».

Fabio Forzini (Consigliere Federale FCI): «Mi sento parte integrante di questo progetto, è stato un po’ il mio tirocinio in ambito federale. Questo è un format che sta funzionando, la risposta che il ciclocross aveva bisogno in ambito italiano. Negli ultimi giorni la stampa ha cominciato a scrivere che Fausto Scotti è stato determinato nel sostenere il ciclocross italiano in anni in cui la disciplina era in forte crisi. E mi fa piacere che gli specialisti comincino a riconoscerlo. È il giusto plauso che Fausto Scotti merita. Fausto è un amico, di tutti noi, e al di là degli aspetti caratteriali ha il grande pregio di essere un visionario. La sua visione sta funzionando per quello io chiedo costantemente al Presidente Dagnoni di non disperdere le energie di Fausto ma di impiegarle nelle discipline emergenti, nella quali c’è proprio bisogno di una testa con visione. I dirigenti a tutti livelli non devono aver paura dei visionari, ma devono aver la capacità di mettere a sistema le loro idee, perché da li passa il futuro. Questo progetto che a Ferentino tocchiamo con mano, una volta era una visone, ora è una bella realtà. Il sindaco ha spiegato bene come si mette a sistema un modello sportivo con un modello di promozione del territorio! Ovunque è necessario un elemento trainante, un capofila e qui c’è Ornella Amantini. Se in ogni città avessimo un’Ornella o un Aurelio risolveremmo il problema della carenza di praticanti. SIao tutti bravi ad applaudire i campioni, ma dimentichiamo che sotto la piramide c’è l’impegno di tanti volontari che hanno la capacità di confrontarsi con più attori, sviluppando capacità di tipo manageriale. Per questo come FCI abbiamo lanciato un corso per dirigenti di società sportive perché crediamo molto nella necessità di aumentare sempre più le capacità dirigenziali di chi coordina una ASD. Grazie ASD Romano Scotti, che è stata una mia famiglia e una palestra per tutti. Qui si impara veramente a lavorare e si assumono competenze da spendere ovunque, non solo nello sport ».

Ornella Amantini (Presidentessa MTB Ferentino Biker): «Grazie a tutti per la fiducia perché ripetere 5 anni di GIC non è semplice e ogni volta bisogna essere più all’altezza dell’anno precedente Un ringraziamento speciale alla famiglia Scotti perché per noi fa tanto, li facciamo impazzire ma per noi fanno tanto, c’è un rapporto speciale tra di noi. Domani sarà importante rispettare le regole e le distanze e soprattutto le mascherine FFP2. Sono sicura che sarà una festa indimenticabile. Un grazie speciale a Massimo Folcarelli per tutto quello che fa supportandoci con il Lazio Cross Trofeo Romano Scotti, a tutte le autorità comunali e federali e il nostro grande amico Sebastiano. Grazie sponsor per il vostro grande supporto, grazie Silvano Di Maggio D&D Infissi per averci messo a disposizione terreno e operai, una squadra fantastica. Mi sono affezionata a tutta questa grande famiglia».

Antonio Pompeo (Sindaco di Ferentino e Presidente della Provincia di Frosinone): «Siamo felici di ospitarvi anche quest’anno. Dovete sentirvi a casa, 5 su 13 è una bella incidenza per questa manifestazione di interesse nazionale, al fianco di città molto più importanti dal punto di vista demografico e sportivo. Rinnoviamo la disponibilità e ringraziamo il Giro d’Italia Ciclocross di essere tornato a Ferentino, abbiamo cambiato location perchè al parco delle Molazzete si stanno svolgendo interventi di riqualificazione ma abbiamo ottenuto la disponibilità di un privato di una location altrettanto affasciante. Abbiamo sempre puntato nel corso degli anni sullo sport quale veicolo per promuovere la nostra bellissima città e importante monito per i giovani del nostro territorio. Lo testimonia l’iper-attività sportiva qui nella città di Ferentino. Nemmeno in tempo di Covid abbiamo voluto rinunciare al Giro d’Italia Ciclocross, che ci regala il sorriso di tante persone. Grazie a Ornella, all’instancabile Aurelio, persone animate dalla grande passione per lo sport e la la loro città. È quindi un dovere istituzionale sostenerli».

Angelica Schietroma (assessore al turismo di Ferentino): «Benvenuti nella città di Ferentino, domani vivremo una grande giornata, ricca di emozioni. Un’iniziativa che nel corso degli anni è cresciuta tanto, un risultato parte integrante del piano strategico adottato dall’amministrazione comunale perché questa iniziativa rappresenta il mezzo che coniuga il binomio sport-turismo, per ampliare la nostra offerta territoriale. Un passo decisivo anche dal punto di vista economico».

Tony Vernile (Vice Presidente Comitato Regionale Lazio FCI): «La MTB Ferentino Biker è una delle società di punta del ciclocross nel Lazio, così come il sindaco Pompeo è un riferimento istituzionale, perché non lascia mai solo il ciclismo locale. Abbiamo tanto bisogno di persone che fanno tanto per il nostro sport e qui tra Ferentino Biker e ASD Romano Scotti ne abbiamo tanti validi esempi».