Lun12052022

Aggiornamento:09:59:01

Back L'altro pedale Ciclocross Il Trofeo Toyota Sirio a Rurabilandia andato in archivio più forte della pioggia e del fango

Il Trofeo Toyota Sirio a Rurabilandia andato in archivio più forte della pioggia e del fango

 

 

Le inclementi condizioni atmosferiche non hanno scalfito il successo del Trofeo Toyota Sirio andato in scena a Casoli di Atri, nello scenario inedito di Rurabilandia, a cura del Team Go Fast Event, la collaborazione con il Team Go Fast e l’egida della Uisp Settore di Attività Abruzzo e Molise.

L’evento ha aperto il trittico Go Fast Cross Cup che ingloba un’altra prova a Casalbordino il 3 dicembre e l’ultima sempre a Casoli di Atri all’interno della fattoria sociale Rurabilandia il 18 dicembre.

A causa dell’incessante pioggia e dell’enorme quantità di fango, in uno scenario climatico da puro ciclocross, la selezione è stata assai dura la gara ha visto il netto trionfo di Alessandro Dell’Orso (Team Iachini Cycling) che si è messo alle spalle Marco Di Lorenzo (Bombike Team) e Luca Pizzi (Maniga Paracycling Team). Oltre a Dell’Orso (M3), Di Lorenzo (M1) e Pizzi (M4), primati di categoria per Ana Maria Risca (New Mario Pupilli - master donna), Enzo Giardino Di Lollo (Ironbikers – M5), Guido Fattore (New Mario Pupilli – M6), Giovanni Di Domenica (Pro Life Racing Team – M7) e Giuseppe Cinalli (Team Naturabruzzo – M8).

 

 

La gara era intitolata alla memoria di Bruno Di Fabio, il fotografo del ciclismo abruzzese venuto a mancare il 31 luglio scorso, in presenza dei figli Oscar e Valentino che hanno consegnato a Dell’Orso un premio speciale per la vittoria assoluta.

Daniele Capone, presidente del Team Go Fast Event: “Abbiamo dovuto variare il percorso perché c’erano alcuni tratti impraticabili accorciandolo di circa 400 metri. Ringraziamo gli atleti che sono venuti a correre e  la loro presenza ci hanno ripagato dei nostri sforzi. Abbiamo voluto questa manifestazione in memoria di un amico speciale come Bruno Di Fabio. Siamo orfani di uno zio, come lo chiamavamo tutti, con una grande esperienza di vita non soltanto nel ciclismo e la sua infinita passione per la fotografia”.

Andrea Di Giuseppe, presidente del Team Go Fast: “Ho avuto l’onore e l’onere di supportare Daniele Capone nel dietro le quinte. Questa manifestazione è un atto dovuto per Bruno Di Fabio e la sua famiglia. Con lui avevo un bellissimo rapporto che andava oltre la sua presenza fisica da fotografo nelle corse. Dobbiamo dire grazie a Daniele Capone e a Bruno Fantini che si sono presi l’onere di preparare il percorso per ben due volte a causa delle mutevoli condizioni metereologiche”.

 

 

Umberto Capozucco, presidente regionale Uisp Settore di Attività Abruzzo e Molise: “Bruno Di Fabio voleva raccontare il ciclismo a modo suo. Lo ricordiamo con grande affetto e continua a mancare a tutto il mondo del ciclismo. Ringrazio il Team Go Fast Event che ci ha dato l’input per il nuovo trittico di ciclocross insieme alla Polisportiva Casalbike di Bruno Fantini che porteremo a termine entro dicembre”.

Valentino Di Fabio, figlio del compianto Bruno: “È stato davvero un onore esserci insieme a mio fratello Oscar, da lassù mio padre sarà sicuramente felice e tutti lo conoscevano come uomo umile e perfezionista. Grazie al Team Go Fast Event di Daniele Capone e al Team Go Fast di Andrea Di Giuseppe, complimenti ai partecipanti di questa manifestazione”.

A questo link https://www.youtube.com/watch?v=iZR6cica4aQ il servizio di Ultimo Km Ciclismo Abruzzo con il commento e il montaggio di Marco Romani.

Credit fotografico Daniele Capone (Capodany PH)