Ven10072022

Aggiornamento:10:16:04

Back L'altro pedale Pista TºRED reparto corse domina l’Omnium, team gardesano a podio alla Coupe de France

TºRED reparto corse domina l’Omnium, team gardesano a podio alla Coupe de France

 

 

Dopo aver conquistato la qualificazione per i campionati del mondo che si disputeranno a Parigi a metà ottobre, la coppia Argentina formata da Ivan Gabriel Ruiz e Facundo Lezica domina la gara regina della manifestazione transalpina in modo incontrastato. Ruiz chiude il comando con 137 punti davanti alle Sica con 125 superando il nazionale svizzero Dominik Weiss,l’americano Colby Lange e il sudafricano Joshua Van Wick dominatore della scratch di apertura.

Al sesto posto chiude Leonardo Fedrigo al suo rientro quest’anno nelle competizioni di classe su pista dopo aver esordito nella disciplina dello stayer il giorno precedente nella nazionale italiana In occasione del campionato europeo ospitato proprio dalla tre giorni di Lione.

La coppia Argentina raccoglie anche un terzo posto nella Madison di apertura e un quarto per un solo punto con Facundo Lezica nella corsa a punti del secondo giorno.

Per la squadra femminile arriva subito il secondo posto di Francesca Selva nella corsa a punti dietro alla Svizzera Lena Mettraux. La veneziana chiude l’omnium al quinto posto con il nono di Giulia Affaticati.

Le due ragazze del TºRed reparto corse chiudono quarte nella Madison e chiudono con un podio di Francesca Selva e con il quinto posto di Giulia Affaticati nella velocità e nel keirin.

Nella categoria under 19 il francese del Tred Factory racing Axel Salvadori si impone nell’eliminazione e chiude con due fantastici secondi posti scratch e corsa a punti ancora a podio nella Madison il giovane francese si conquista di diritto il posto di titolare alla Trois Jour d’Aigle in programma a fine mese.

Un’ottima prestazione per Leonardo Fedrigo che guidato da Christian Dagnoni chiude al 10º posto assoluto il suo primo campionato europeo Stayer dimostrando una grande propensione per questa disciplina che certamente lo vedrà protagonista nei prossimi anni anche grazie allo sviluppo di nuovi e innovativi prototipi che l’azienda gardesana sta sviluppando per rilanciare questa spettacolare disciplina anche con la partnership del Velodromo Bottecchia di Pordenone.

“La trasferta francese ci ha dato grandi soddisfazioni” spiega il team principal Romolo Stanco “ È partita in salita con la Madison  chiusa al terzo posto dalla coppia argentina che ambiva alla vittoria dopo la qualificazione al Campionato del Mondo. Ma i ragazzi hanno dato una grande prova di carattere crescendo giorno dopo giorno fino a conquistare con una grande prova di forza l’omnium finale. Grande costanza e grinta per Lezica sempre uomo chiave in gara ma in questa Coupe de France sono particolarmente contento per Ivan Ruiz che dedica la vittoria di questa gara a sua zia recentemente scomparsa.

Credo che sia il più bel segnale che potesse mandarle. Continua la crescita sportiva dell’intero team con Francesca e Giulia in evidenza e un grande Leonardo Fedrigo che gara dopo gara sta ritornando ai livelli che non lo hanno fatto considerare uno dei più promettenti velocisti italiani.

Il progetto del reparto corse sta aumentando la sua credibilità internazionale con un’altra vittoria dei Falcon, le bici stampate in 3D in Scalmalloy che accompagnano i ragazzi del team in un lavoro di sviluppo tecnico e di sperimentazione che caratterizza lo spirito stesso della squadra.

Le ultime novità sviluppate con la recente collaborazione siglata con il Dipartimento di meccanica sperimentale sui materiali avanzati dell’Università di Pavia e Mae prototipi hanno permesso di accelerare il processo di sviluppo delle bici degli atleti con risultati molto interessanti.

Nuovi sviluppi sono in fase di test – sono previsti test privati al Velódromo Vigorelli – ai campionati italiani su pista della prossima settimana a Torino fino ad arrivare al campionato del mondo di Parigi con la nazionale argentina.”