Dom07142024

Aggiornamento:08:50:06

Back Archivio Fuoristrada Pavind Bike Team: Antonella Mendoza tricolore BMX tra le esordienti secondo anno

Pavind Bike Team: Antonella Mendoza tricolore BMX tra le esordienti secondo anno

 

 

L’Abruzzo ritorna a casa dall’Arena BMX di Rivignano (Udine) con due risultati importantissimi, al di là di ogni più rosea aspettativa: due atleti, entrambi della Pavind Bike Team asd,  nelle griglie di partenza delle finali: Amilcare Mendoza nella Categoria Master e Antonella Mendoza nella Categoria Esordienti Donne II anno.

Per entrambi, papà e figlia, centrare le finali è stato un grandissimo risultato. Amilcare è stato vittima di una caduta e purtroppo per lui la gara si è conclusa presto. Antonella, 13 anni, nonostante diverse disavventure che purtroppo hanno condizionato pesantemente la giornata di sabato, ha tirato fuori una prestazione di altissimo livello che l’ha portata sul gradino più alto del podio di categoria. Incontenibile la sua gioia ma anche di tutto lo staff e del presidente Giovanni Salerno.

Un successo costruito passo dopo passo, con determinazione e voglia di arrivare fino in fondo. Tutta la programmazione tecnica è stata sviluppata con la collaborazione del tecnico UCI BMX Jose Manuel Manrique.

Il programma di allenamento è stato svolto insieme, quotidianamente e senza interruzioni di sosta, da entrambi gli atleti. La Pavind Bike Team a messo a disposizione mezzi e risorse, realizzando con le proprie forze una mini pumptruck in terra per gli allenamenti di base. Allenamenti più specifici sono stati svolti alla pumtruck di Rapino e al BMNX Park di Perugia.

Queste le parole del presidente Giovanni Salerno, che a fatica contiene la propria emozione e soddisfazione: “Il merito di questo risultato sicuramente va riconosciuto prima ai nostri sponsor, alla Pavind Servizi Ambientali di Sulmona innanzi tutto, perché hanno reso possibile il nostro progetto: la gara più vicina si è svolta a Padova mentre questi campionati italiani si sono svolti a quasi 700 km dalla nostra sede! E senza il supporto economico dei nostri sponsor tutto questo non sarebbe stato possibile. Ci auguriamo che per il futuro gli enti sportivi e politici abbiano un’attenzione più specifica nei confronti di chi come noi svolge un’attività sportiva mirata, reale, costante e continuativa. Mi auguro ci diano la possibilità di realizzare strutture che aiutino i nostri ragazzi a crescere nello sport agonistico ad alti livelli. Consentitemi di fare i complimenti ad Amilcare che sta studiando per diventare tecnico della Federciclismo (anche se in realtà è un allenatore formato, vista la sua pluriennale esperienza ad alti livelli). Un complimento grande grande va, ancora di più, ad Antonella: nei momenti più difficili, nonostante le difficoltà e i pochi mezzi che siamo riusciti a mettere a sua disposizione, è sempre riuscita a tirar fuori il meglio di sé. E’ la conferma che i grandi risultati sono innanzi tutto frutto della propria determinazione e voglia di ottenerli, poi anche dei mezzi e strutture, sicuramente necessari per successi duraturi, ma non sempre fondamentali nell’ottenimento dei risultati. Però noi non ci accontentiamo: questo risultato è per Pavind Bike Team un punto di partenza. E’ la conferma che la nostra linea, le nostre scelte, seppur non riscontrando l’approvazione dei più, sono quelle giuste e andremo avanti per la nostra strada, perché i risultati ci danno ragione. Portiamo a casa il secondo titolo italiano in soli cinque anni di attività giovanile agonistica. Qualcosa vorrà pur dire…”.