Lun12052022

Aggiornamento:09:59:01

Ad Ostia memorabile epilogo della mountain bike per la Mtb Santa Marinella alla Sei Ore del Mare

 

 

La Sei Ore del Mare ad Ostia, organizzata dalla Mtb Santa Marinella nella pineta di Castel Fusano, con il patrocinio del X Municipio di Roma Capitale, in collaborazione con la Polisportiva Icaro e il Comitato Regionale CSI Lazio, è stata uno dei momenti di maggior richiamo per gli specialisti delle gare endurance in pieno finale di stagione e in cui il sodalizio altolaziale ha potuto dare il meglio di sé con ben 38 atleti in gara tra solitari, team da due e da tre elementi, più la gravel a scopo promozionale sotto l’occhio vigile e attento del presidente Stefano Carnesecchi.

La presenza di oltre cento atleti da tutto il Lazio e dalle regioni limitrofe è stata la riconferma del successo di questo avvenimento ricco di spunti interessanti e agonisticamente combattuto in tutte le categorie, sia uomini che donne, nell’ambito dei circuiti Endurance Lazio CSI ed Endurance Tosco-Laziale con annesse premiazioni finali dell’anno 2022.

 

 

Dentro il perimetro della pineta di Castelfusano è stato allestito un percorso di 9 chilometri che non concedeva tregua con un dislivello esiguo di una ventina di metri con terra, fondo sabbioso, lievi ondulazioni, pochi tratti in asfalto decisamente veloce, tutto da spingere e dove si non poteva mai tirare il fiato per totalizzare il maggior numero di giri nel corso delle sei ore.

Tanti i risultati ottenuti dal sodalizio santamarinellese: tra i solitari Gianluca Magnante primo tra gli élite sport, Libero Ruggiero primo tra i master 2, Cristiano Mastropietro e Marco Giannotti quinto e nono tra i master 3, Andrea Somma secondo tra i master 4, Gianluca Piermattei primo tra i master 5, Aldo Olivieri terzo tra i master 5, Gianluca Salerni quinto tra i master 5, Luca Frenguellotti ottavo tra i master 5, Marco Becattini nono tra i master 5 e Marcello Befani decimo tra i master 5, Diego Salerni terzo tra i master 6, Lorenzo Borgi primo tra i master 7, Renato Remoli quarto tra i master 7, Giuseppe Girardi sesto tra i master 8, Gaia Giampietri prima tra le élite master donna, Caterina Ameglio ed Elisabetta Dani entrambe seconde rispettivamente tra le master donna 2 e le master donna 3.

 

 

Per i team da due elementi di rilievo la performance della coppia formata da Gianfranco Mariuzzo e Benjamin Wayer che ha realizzato il miglior tempo assoluto di tutta la sei ore. Terzo posto per la coppia formata da Claudio Pellegrini e Fabio Icuchi, quinto posto per l’altro tandem formato da Cabbirio Capati e Massimo Donè, ottavo per l’altro duo con Stefano Carnesecchi e Stefano Tuderti.

Il terzetto formato da Massimiliano Chiavacci, Federico Forti e Gabriele Faccenda si sono imposti all’attenzione nel vincere la gara per i team da tre elementi.

Sette atleti del team santamarinellese su otto partecipanti hanno occupato nelle prime posizioni la gara promozionale con la gravel: primo Stefano Martinelli, secondo Angelo Ciancarini, terzo Mauro Gori, quarto Daniele Bagnoli, sesto Sandro Costa, settimo Vincenzo Scozzafava e ottavo Claudio Albanese.

 

 

 

Per la classifica finale dell’ Endurance Lazio CSI, Andrea Somma e Cristiano Mastropietro hanno colto il secondo e il terzo posto nella fascia M1, primato di Gianluca Piermattei e seconda piazza di Diego Salerni nella fascia G1, Elisabetta Dani ha conquistato il secondo posto tra le donne master, primato per il trio Massimiliano Chiavacci, Federico Forti e Gabriele Faccenda tra i team da tre elementi, seconda piazza per Stefano Carnesecchi e Massimo Negossi nei team da due elementi.

Per la graduatoria finale dell’Endurance Tosco-Laziale, sono stati tre le maglie di leader assegnate: Libero Ruggiero (master 2), Andrea Somma (master 4) e per la coppia Stefano Carnesecchi-Stefano Tuderti per i team da due elementi.

E dopo aver recuperato le forze, abbiamo un’enormità di ringraziamenti da porgere, a cominciare dal Camping Internazionale di Castel Fusano nella persona di Gianluca Palombi e di tutti i soci, il Ristorante Ristoquà per averci ospitato, tutti gli atleti che hanno partecipato, coloro che hanno collaborato per la riuscita della manifestazione, il Comitato Regionale del CSI nella persona di Daniele Rosini e tutti gli sponsors che ci hanno sostenuto credendo nel nostro progetto. Estendiamo il nostro grazie anche alla Polisportiva Icaro di Enzo Martino, alla Cicli B-MAD di Civitavecchia, agli altri partner Tonicasport, Namedsport, MrWolf, Eternha, Agenzia Macoratti, al fotografo Roberto Dalmazi, al nostro affezionato speaker Elio Proch, alle riprese televisive effettuate da Daniele Stangherlin e al nostro amico Roberto Di Giamberardino che ha disegnato il percorso. Ciascuna persona che ho ringraziato è stata consapevole di quanto ha fatto per garantire l’ottima riuscita di questa manifestazione che è gia calendarizzata nel 2023 a domenica 22 ottobre” ha commentato il presidente del team Stefano Carnesecchi.