Mar08092022

Aggiornamento:10:24:51

Back L'altro pedale Ciclocross Mondiali Ciclocross: l'Italia trionfa nel team relay

Mondiali Ciclocross: l'Italia trionfa nel team relay

 

 

L'Italia parte bene ai Campionati Mondiali di ciclocross e vince la prova Team Relay dimostrativa a Fayetteville in Arkansas. Samuele Leone, Silvia Persico, Lucia Bramati e Davide Toneatti danno prova di essere un gruppo di livello, con un tempo finale di 31', battendo di 7” padroni di casa del Team USA e di 16” il Belgio.

Gli azzurri partono in terza posizione con Leone, salgono al secondo con Persico, tornano terzi con Bramati e nel finale rimontano con Toneatti. “Un successo utile per il morale” il primo commento del presidente Cordiano Dagnoni.

Non poteva iniziare meglio di così il primo Mondiale da CT di Daniele Pontoni"Non nascondo la mia felicità. Questi ragazzi rimarranno nella storia, perché questa è stata la prima volta della Team Relay nella prova iridata di ciclocross. Sono felice per tutto lo staff e per chi ha lavorato per ottenere questo risultato: le società, la Federazione e le persone che ci hanno permesso di arrivare fin qui. Come sapete si è trattato di una trasferta travagliata, ma siamo qui per ottenere altri risultati così".

 

DP66 GIANT

Brillano l’azzurro e il sorriso di Davide Toneatti sul gradino più alto del podio di Fayetteville. Il ventenne di Buja ha vinto con i suoi compagni di staffetta il team relay, test event per la prima volta inserito nel programma iridato. In quella che era una prova messa in dubbio fino all’ultimo dalle numerose assenze per covid (e che ha convinto l’Uci e gli organizzatori a ridurre da sei a quattro i componenti di ogni team), il portacolori della DP66 Giant Smp ha finalizzato lo splendido lavoro dei suoi compagni di nazionale Samuele Leone, Silvia Persico e Lucia Bramati andando a superare lo staffettista statunitense e resistendo senza patemi al ritorno del Belgio. Per quanto non ci fosse in palio né la maglia iridata né la medaglia d’oro, la prestazione del campione italiano Toneatti e di tutto il trenino azzurro lascia ben sperare in vista delle prove individuali, che scatteranno sabato 29. In gara ci sarà lo stesso Toneatti, impegnato nella prova degli Under 23 con partenza locale alle 13:00 (le 20:00 in Italia). Sia Raisport web che Eurosport trasmetteranno live l’appuntamento iridato.

 

FAS AIRPORT SERVICES

Iniziano come meglio non avrebbe potuto i campionati del mondo di Fayetteville (Arkansas). Nel team relay, prova a staffetta per la prima volta inserita nel programma iridato, il trenino azzurro ha conquistato il primo posto, anche per merito di due atlete della FAS Airport Services: l’elite Silvia Persico, seconda frazionista, e l’Under 23 Lucia Bramati, terza in ordine di partenza. In quella che era una prova messa in dubbio fino all’ultimo dalle numerose assenze per covid (e che ha convinto la Federazione a portare il numero di componenti di ogni team da sei a quattro), gli azzurri di Daniele Pontoni sono stati autori di una prova convincente. Buona la partenza di Samuele Leone, che ha passato il testimone a Silvia Persico in terza posizione. E la bergamasca di Cene ha fatto splendidamente il suo compito, recuperando due posizioni e venendo superata solo dall’elite del team ceco. Bene anche Lucia Bramati, capace di accorciare le distanze rispetto alla battistrada della Repubblica Ceca e gestendo al meglio il ritorno del team statunitense. A finalizzare il lavoro della squadra azzurra ci ha pensato poi il campione italiano Under 23 Davide Toneatti, che si è lasciato alle spalle i padroni di casa e il team belga.