Lun07222024

Aggiornamento:11:21:34

Obiettivo Tricolore 2023: la staffetta da Cortina d'Ampezzo a Parigi oltre i confini della disabilità

Foto2

 

 

Riparte l'entusiasmante viaggio di 'Obiettivo Tricolore', la grande staffetta ideata da Alex Zanardi come simbolo di ripartenza dopo il lockdown nel 2020, e che quest’anno unirà idealmente in un lungo e grande abbraccio due città olimpiche come Cortina d’Ampezzo e Parigi, la prima sede dei Giochi Olimpici e Paralimpici Invernali nel 2026 e la seconda di quelli estivi nel 2024, passando da Milano, anche lei sede nel 2026.

Sarà una quarta edizione di respiro internazionale, oltre i confini della disabilità, che riparte sabato 9 settembre da quello che fu traguardo dell’edizione 2022, Cortina d’Ampezzo, per sconfinare in Francia e concludere un viaggio di 22 tappe e oltre 1.600 chilometri all’ombra della Tour Eiffel a Parigi domenica 1 ottobre.

I PROTAGONISTI Protagonisti di questo affascinante viaggio saranno, come sempre, gli atleti paralimpici di ‘Obiettivo3’, il progetto di reclutamento e avviamento allo sport per persone con disabilità nato alcuni anni fa proprio per volontà di Zanardi, i quali in sella a handbike, biciclette, carrozzine olimpiche, di corsa e in canoa si passeranno il testimone per dimostrare che le disabilità fisiche e mentali non sono un limite, ma una diversa opportunità di vita. I componenti della staffetta saranno tutti atleti paralimpici, specialisti di discipline come il paraciclismo, l’atletica paralimpica e paratriathlon.

LA NOVITA' Da quest’anno, si aggiunge all’elenco di specialità anche la paracanoa, poiché nella tappa di Mantova è previsto l’attraversamento del fiume Mincio in canoa da parte di Veronica Biglia, atleta piemontese che ha disputato le paralimpiadi di Tokyo.
IL VIAGGIO OLIMPICO Gli atleti partiranno da Cortina d’Ampezzo e attraverseranno Veneto, Emilia-Romagna, Lombardia, Piemonte e Val d’Aosta per poi oltrepassare le Alpi sul Piccolo San Bernardo e far ingresso in Francia nel dipartimento dell’Alta Savoia. A questo punto il percorso attraverserà le regioni della Alvernia-Rodano-Alpi, della Borgogna-Franca Contea e Ilê-de-France, con tappe a Bourg Saint Maurice, Annecy, Bourge en Bresse, Chalon sur Saône, Semur en Auxois (centro di preparazione del ciclismo su strada per i giochi olimpici del 2024), Auxerre, Sens, Brie Comte Robert e, infine, Parigi.

OGGI IN SENATO La manifestazione è stata presentata questa mattina in Senato (sala Caduti di Nassirya) a Roma, in una conferenza stampa organizzata dall'atleta paralimpica e oggi senatrice Giusy Versace, alla presenza delle principali istituzioni politiche sportive del Paese come il Ministro per lo Sport e i giovani Andrea Abodi, il presidente del CIP Luca Pancalli e il presidente del Coni Giovanni Malagò, in collegamento.
“Prima di tutto come atleta, e poi come vicepresidente Commissione cultura, istruzione, ricerca scientifica, spettacolo e sport del Senato, supporto quest’iniziativa sin dalle sue prime edizioni, perché reputo lo sport un importante veicolo di integrazione sociale e sono felice di essere al via della prima tappa di Cortina D'Ampezzo” - così Giusy Versace.
"Noi tutti assumiamo un impegno affinché le pratiche paralimpiche possano trovare una sempre più costante accessibilità per tutte le persone e lo sport possa essere fattore di socialità, educazione e promozione benessere. Siamo alla vigilia della modifica dell'articolo 33 della Costituzione e mi sembra che sia un impegno che assumiamo tutti e che abbiamo assunto, soprattutto per far sì che l'attività paralimpica trovi barriere sempre più basse" - queste le parole del Ministro Andrea Abodi.
“Oggi siamo qui per onorare un grande progetto nato dall'intuizione di Alex Zanardi e che nel tempo ha saputo crescere ed arricchirsi, diventando qualcosa di straordinario e importante. Questi ragazzi si passeranno un testimone che rappresenta la condivisione di un progetto sportivo, la promozione dello sport paralimpico e la capacità di abbattere le barriere fisiche, mentali e in questo caso anche territoriali” – queste le parole del presidente Luca Pancalli.
Ha fatto sentire il suo sostegno all'iniziativa anche il presidente del Coni Giovanni Malagò, in collegamento da Milano: “Obiettivo Tricolore è uno spot di valori per l’Italia intera e il fatto che quest’anno unirà tre città olimpiche come Cortina d’Ampezzo, Milano e Parigi ne amplifica ancora di più il messaggio”.
Sono intervenuti anche il presidente della FCI Lazio Maurizio Brilli, il capo di gabinetto della regione Emila-Romagna Giammaria Manghi, gli atleti paralimpici Eleonora Mele e Tiziano Monti, gli sponsor Stefano Zanette (Consorzio di Tutela del Prosecco DOC) e Flavia Mazzarella (Bper Banca).

INCLUSIONE E PROMOZIONE Obiettivo Tricolore, oltre ad essere un simbolo di speranza e di riscatto per tutte quelle persone che vivono e affrontano la disabilità con difficoltà, si pone anche come strumento di inclusione sociale e promozione culturale. La staffetta, infatti, in molte tappe allestirà villaggi aperti al pubblico, nei quali atleti e associazioni permetteranno al pubblico di conoscere e provare le diverse discipline paralimpiche. Succederà a Cortina d’Ampezzo, Conegliano, Piacenza, Padova, Mantova, Reggio Emilia, Lecco e Verrès (Ao).

EVENTI Oltre ai villaggi, in alcune tappe verranno organizzati eventi sempre a carattere promozionale, come a Caselle d’Altivole (Tv), Noventa Padovana, Paviapresso IRCCS - ICS Maugeri e a Milano, in Torre Allianz, in collaborazione con Fondazione Allianz Umana Mente, importante partner di Obiettivo3 per lo sci paralimpico.
“Abbiamo cercato anche quest’anno di aggiungere nuovi tasselli al progetto, puntando sull’internazionalità dell’evento, sugli eventi di promozione sportiva e sulla multidisciplinarietà, includendo anche una frazione in canoa a Mantova. Siamo felici di aver trovato una calorosa accoglienza anche in Francia e il traguardo della Tour Eiffel sembra essere più vicino” – ha illustrato la responsabile marketing e comunicazione di Obiettivo3 Barbara Manni.

LE SCUOLE Obiettivo Tricolore quest’anno ‘entra a scuola’, attraverso il coinvolgimento di scuole primarie di primo e secondo grado nelle città di Mantova e Verrès, mentre a Padova e Lecco saranno avvicinati al progetto gli studenti universitari di Scienze Motorie di Padova e del Politecnico di Milano - Polo Territoriale di Lecco.
"Puntiamo molto sulle scuole perché vogliamo far innamorare del nostro mondo anche gli studenti" ha aggiunto il team manager Piero Dainese.

I CAMPIONI Tra gli staffettisti, spiccano i nomi di Cristina Nuti, la prima italiana con la sclerosi multipla a completare un Ironman, i campioni europei di handbike 2023 Ana Vitelaru, Giulia Ruffato e Davide Cortini e i campioni europei di paratriathlon 2023, Pierluigi Maggio e Ivan Territo. Poi ancora Tiziano Monti, Federico Mestroni.

I TESTIMONIAL A rendere il messaggio di questa staffetta ancora più forte ed incisivo, ci penseranno i numerosi testimonial che hanno aderito all’iniziativa, perché ispirati dal valore in essa contenuto. Oltre alla madrina Giusy Versace, sono testimonial della manifestazione gli attori comici Paolo Kessisoglu e Luca Bizzarri (in arte Luca & Paolo) protagonisti di quattro divertenti sketch comici, pubblicati sui canali social di Obiettivo3, per lanciare la staffetta. Hanno, inoltre, confermato la loro presenza: Gianni Bugno, Hervé Barmasse (Enervit Ambassador), Kristian Ghedina, Francesco Moser, Federico Pellegrino (Enervit Ambassador), Paolo Bettini, Daniel Fontana (Enervit Ambassador), i ciclisti paralimpici Andrea Tarlao, Fabio Radrizzani e l’ex plurimedagliato Giancarlo Masini. Nella tappa da Cortina d’Ampezzo a Conegliano pedaleranno anche i rugbisti Tiziano Pasquali e Giosuè Zilocchi, testimonial di Prosecco.
Sky Sport 24 racconterà questo affascinante viaggio attraverso tre ‘speciali’ in onda con cadenza settimanale sul canale tematico e un documentario riassuntivo al termine dell’evento.

Prosegue per il terzo anno consecutivo anche il sostegno della Regione Emilia-Romagna Sport Valley, che condivide appieno i valori di inclusione sociale e accoglienza di questo progetto.

Molte sono anche le aziende che accompagneranno Obiettivo Tricolore in questa quarta affascinante edizione. Nel dettaglio:

Top sponsor & Official Sparkling Wine: Consorzio di Tutela del Prosecco DOC;
Official sponsor: Allianz Partners, Bper Banca, Castelli, Ciacci Piccolomini d’Aragona, EA7 Emporio Armani, Fondazione Amplifon, Teleperformance Italia;
Con il sostegno di: Sport Valley Emilia-Romagna e Fondazione Entain;
Partner: Airoldi Metalli, Brombal, Dolomiti Energia, Enervit, Kask, Koo, ZBike;
Mobility Partner: Bmw Italia Spa, PMG Italia Società Benefit;
Sponsor Tecnico. Acqua San Bernardo;
In onda su: Sky Sport 24 e con la collaborazione di Radio24;
Con il contributo di: Comune di Padova;
Con il patrocinio di: Regione Veneto, Comitato Italiano Paralimpico, Federazione Ciclistica Italiana, Comune di Cortina d’Ampezzo, Comune di Conegliano, Comune di Lecco, Comune di Mantova, Comune di Noventa Padovana, Comune di Padova, Comune di Reggio Emilia, Comune di Verrès e Provincia di Mantova.
Per maggiori informazioni www.obiettivo3.com