Sab02242024

Aggiornamento:10:48:40

Back L'altro pedale Pista "La corsa del cuore ripaga sempre" parola del CT Salvoldi

"La corsa del cuore ripaga sempre" parola del CT Salvoldi

Ai Campionati Europei Pista ad Anadia (Portogallo)  protagoniste le azzurre U23 Elena Cecchini e Maria Giulia Confalonieri, che nella corsa a punti hanno regalato all’Italia, rispettivamente, il titolo europeo e l’argento.

 

 

Tattica, determinazione ed audacia hanno caratterizzato la corsa delle azzurre guidate dal CT Salvoldi che, con grande fermezza, hanno dominato la gara, centrando l’obiettivo e raccogliendo il successo con ben due giri di vantaggio sulle rivali. La loro fuga ha permesso alle azzurre di sprintare conquistando punteggi importanti e vincendo quattro volate a testa.

“Una tattica perfetta disegnata a tavolino e riportata in pista. A venti giri dalla fine era matematico il loro podio; le ho lasciate libere di giocarsela fra loro – dice il CT Salvoldi – La corsa a punti è la nostra corsa del cuore. La sentiamo, la viviamo e riusciamo sempre ad interpretarla al meglio. Così era ieri e così è oggi: l’Italia, dal 1998 ha vinto 18 volte con 10 atlete diverse e per 11 volte ha conquistato l’argento ed il bronzo”.

Il bottino azzurro nella corsa a punti femminile

Dai mondiali agli europei, di tutte le categorie, contando anche l’oro olimpico di Antonella Bellutti nel 2000 e l’oro di Vera Carrara tra le junior ai mondiali del 1998 dove Salvoldi era collaboratore tecnico della pista; sono ben 18 ori, 11 argenti e 11 bronzi vinti dall’Italia nella corsa a punti sino ad oggi. Questo grazie anche alla competenza del CT Salvoldi, prima collaboratore tecnico, poi Commissario Tecnico della pista femminile dal 2001 fino al 2005 e da quell’anno fino ad oggi, alla guida tutto il settore femminile (strada e pista).

 

Donne Junior Scratch: Doppietta azzurra, Oro e bronzo per Bissolati e Cretti

A conquistare l’oro allo scratch riservato alle donne junior è Elena Bissolati, originaria di Cremona classe 1997, che già ha dimostrato le sue doti in questa rassegna continentale nella velocità individuale, vincendo la finalina per il 5^-8^ posto.

Eppure, al titolo europeo di Elena Bissolati conquistato allo scratch si deve aggiungere il bronzo di Claudia Cretti. L’azzurra, classe 1996, nell’edizione passata conquistò l’oro nella specialità. Confermarsi è sempre difficile, eppure l’azzurrina ci è riuscita, segnale evidente del suo talento.

Un successo di squadra conquistato anche grazie al supporto dell’altra azzurrina, Vittoria Sperotto che ha anticipato in corsa le azioni, stressando le avversarie e dando la possibilità alle compagne di costruire la tattica perfetta per la conquista del podio. L’argento alla russa Diana Klimova.

“Sono molto soddisfatto del risultato conquistato dalle donne junior, anche questo studiato a tavolino – dice il CT Salvoldi – Un’altra dimostrazione di tattica di squadra corretta che porta i suoi frutti”.

 

Uomini Junior Scratch: Titolo europeo per Attilio Viviani

L’azzurrino, originario di Legnago anno 1996, ha messo a segno una splendida vittoria conquistando l’oro davanti al britannico Cullaigh, argento al traguardo e al portoghese Oliveira, bronzo all’arrivo.

Una corsa combattuta con un ritmo elevato. A pochi giri dalla fine il gruppo è compatto. All’ultimo giro il britannico aveva circa 20 metri di vantaggio ma l’azzurrino è riuscito a raggiungerlo e a tagliare il traguardo trionfando per l’oro: “Attilio è molto veloce, ha un buona visione della gara e riesce a mantenere la posizione, caratteristiche che hanno contribuito alla conquista dell’oro in una corsa che è sempre di difficile interpretazione. Una medaglia che porta motivazione in più in squadra -  dice il CT Marco Villa – e tanta soddisfazione”.

Donne U23 Scratch: Elena Cecchini conquista il bronzo “E’ la corsa del miracolo” dice il CT Salvoldi

Non soltanto. Un’altra medaglia arriva da Elena Cecchini, neo campionessa europea della corsa a punti, che conquista uno splendido bronzo nello scratch donne U23. La sua è una corsa perfetta fino a sette giri dalla fine quando, a ruota della compagna Confalonieri pronta per la volata finale, Elena cade rompe il pedale ma rientra a quattro giri dalla fine. Riesce, nonostante tutto a mettere a segno un altro successo, conquistando il bronzo. L’azzurra Confalonieri chiude a un giro, dopo un gran lavoro di supporto, così come l’altra azzurra Arianna Fidanza.

“Un grande peccato – dice il CT Salvoldi – Entrambe hanno corso in modo impeccabile ma la caduta ha contribuito a fermare la tattica di gara. Brava Elena che è riuscita con un miracolo a conquistare il bronzo. Avrei preferito un gioco alla pari con la Russia”.

A conquistare l’oro è infatti la russa Tamara Balabolina davanti alla connazionale Alexsandra Gonchrova, argento al traguardo. Tra gli uomini U23 conquista il titolo allo scratch il francese Benjamin Thomas. Riccardo Minali, chiude a un giro.

 

 

Riepilogo medagli azzurre:

Oro Elena Cecchini – Corsa a punti Donne U23

Argento Maria Giulia Confalonieri – Corsa a punti Donne U23

Bronzo Inseguimento a squadre donne U23 –(Cecchini, Confalonieri, Bartelloni e Pattaro)

Oro Elena Bissolati – Scratch donne Junior

Bronzo Cretti Claudia – Scratch donne Junior

Bronzo Elena Cecchini – Scratch donne U23

Oro Attilio Viviani – Scratch uomini junior

 

Ufficio Stampa Federciclismo