Ven05242024

Aggiornamento:09:52:37

Back Archivio Circuiti Zero Wind Show 2016: il circuito Acsi che premia la passione

Zero Wind Show 2016: il circuito Acsi che premia la passione

 

 

“Il ciclismo a me piace perché non è uno sport qualunque. Nel ciclismo non perde mai nessuno, tutti vincono nel loro piccolo, chi si migliora, chi non è mai stanco, chi stringe i denti, chi non si perde d’animo, chi non si sente mai solo. Tutti siamo una famiglia, nessuno verrà mai dimenticato. Questo, per me, è il ciclismo”.

Le parole del ‘pirata’ Pantani sono state prese alla lettera dagli organizzatori dell’innovativo Zero Wind Show, che regalerà ai cicloturisti tappe, gare e sfide appassionanti, in alcuni dei luoghi più suggestivi d’Italia, fra panorami mozzafiato e percorsi palpitanti, in un circuito di otto gare realizzato ad arte per pedalare divertendosi. Tutte manifestazioni che si fregeranno dell’egida di ACSI Ciclismo e saranno prove valevoli per il Campionato Nazionale ACSI, che ha recentemente chiuso i battenti della stagione granfondistica 2015 premiando gli atleti che l’hanno contraddistinta e le relative società di riferimento.

Sarà un circuito rivoluzionario, innovativo ed associato al benessere, senza abbonamenti, griglie o tensioni di sorta, con gare dedicate al sano agonismo e alle pedalate in una serie di Granfondo tra le più gettonate del nostro Paese. Oltre 1000 km e 16000 metri di dislivello, dai paesaggi montani agli scenari marittimi, percorrendo la storia e la cultura di alcune fra le città d’arte più apprezzate del pianeta.

Un format “no stress” che premierà i fedelissimi e i partecipanti che desidereranno pedalare in sicurezza senza pressioni di risultato, in un’atmosfera di festa e divertimento sulle due ruote.

Per partecipare sarà sufficiente iscriversi alle singole gare. Concorreranno al premio finale coloro i quali saranno riusciti a classificarsi individualmente, apportando punti utili anche alle società d’appartenenza.

Non è previsto alcun tipo di abbonamento, il concetto di libertà ciclistica verrà espresso anche per il regolamento Zero Wind Show.

Le graduatorie finali concederanno un riconoscimento “Bronze” a chi avrà completato almeno cinque prove del circuito, “Silver” a chi avrà portato a termine sei gare, “Gold” per sette tappe e “Platinum” a chi avrà partecipato e concluso tutti e otto gli appuntamenti. Per determinare le cinque migliori società si sommeranno tutti i “finishers” di ogni team, a condizione che gli atleti abbiano terminato almeno cinque delle otto prove previste.

Il circuito e le gare godono della partnership ufficiale di ACSI Ciclismo, ecco gli otto appuntamenti: Granfondo Davide Cassani di Faenza, la classica d’apertura, le prestigiose Granfondo Selle Italia di Cervia, Granfondo Liotto di Vicenza fra la città palladiana e i Monti Berici che costituirà il terzo appuntamento, Colnago Cycling Festival di Desenzano del Garda e in successione Granfondo degli Squali di Cattolica & Gabicce Mare, 3Epic Cycling Road ai piedi delle meravigliose Tre Cime di Lavaredo, altrettanto suggestivo sarà ‘tuffarsi’ nelle Valli di Fiemme e Fassa in Trentino con la decima edizione della Marcialonga Cycling Craft, mentre la Granfondo Città di Padova costituirà l’ultima gara delle otto in programma.

“Il piacere della bicicletta è lo stesso della libertà. Andarsene ovunque, ad ogni momento, arrestandosi alla prima velleità di un capriccio, senza preoccupazione. La bicicletta siamo ancora noi che vinciamo lo spazio ed il tempo” dissero le parole profetiche di Alfredo Oriani a fine ’900, provvidenziali più d’un secolo dopo, poiché la bicicletta parla di libertà ed umanità ed è andando in bicicletta che si imparano al meglio i contorni e le sfumature dei paesi, dei borghi, percependo il profumo di salsedine, sentendo l’aria, il vento, mirando la maestosità delle montagne e l’infinitezza del mare, a maggior ragione con paesaggi belli come i nostri, valorizzati da iniziative come questa.

Info: www.zerowindshow.com