Gio05232024

Aggiornamento:09:52:37

Back Archivio Circuiti Centro d'Italia 2016: percorso unico per gli amatori, tracciato per i cicloturisti e tanto altro

Centro d'Italia 2016: percorso unico per gli amatori, tracciato per i cicloturisti e tanto altro

 

Il Centro d’Italia, quinta edizione 2016, aprirà i battenti il 6 marzo con la Granfondo Città di Cerveteri come gara “friendly” e già prova del circuito regionale Fantabici. A poco più di un mese dall'inizio delle gare il coordinatore della manifestazione, Nicolangiolo Zoppo, spiega quali sono le principali novità del 2016.

E’ la quinta edizione del Trofeo Centro d’Italia: qual è lo spirito con cui iniziate la nuova stagione?

“Con lo spirito entusiasta del rinnovamento! Innanzitutto abbiamo sintetizzato il nostro nome semplicemente in Centro D’Italia; abbiamo fatto per primi, tra tutti i più importanti circuiti nazionali, la scelta del percorso unico; abbiamo voluto fortissimamente, per le gare “master”, anche un percorso cicloturistico con la straordinaria caratteristica dei ristori a chilometro zero; abbiamo eliminato il criterio del punteggio per le classifiche generali sostituendolo con il classico metodo delle classifiche a tempo. Altre novità sono in fase di definizione ma cui non ci piace annunciarle prima che siano certe.



Partiamo dalla scelta dei percorso unico.
"Abbiamo constatato che nelle manifestazioni con due percorsi spendevamo il 40% delle risorse destinate alla sicurezza per meno del 15% dei partecipanti: preferiamo concentrare tutto il budget su un solo percorso e renderlo ancora più sicuro e per tutti. Non so se saremo i primi, ma certamente ci imiteranno in moltissimi nella preferenza di affidarci a tre direttori di corsa per ciascuna manifestazione. Così come aumenteremo di alcune unità le scorte tecniche rispetto al numero determinato dalle sezioni della Polstrada. Abbiamo, nel corso di questi anni, interlacciato ottimi rapporti anche con le Polizie Locali e questo determinerà una collaborazione davvero fattiva".



Cosa intendete per “ristori a chilometro zero”?
"Le granfondo sono un fenomeno del quale in molti affermano di avere il vero copyright. Noi siamo contenti di questo perché ci assolve da … obblighi creativi!!!! Cerchiamo di copiare al meglio gli eventi che più ci piacciono. Lungo i percorsi cicloturistici aperti a tutti, allestiremo ristori in collaborazione con le amministrazioni locali e con le locali attività produttive alimentari per offrire ai partecipanti il “sapore” del territorio che interessa la manifestazione. Inoltre, proprio per dare un senso enogastronomico, i ristori saranno denominati come “colazioni”, “merende”, “aperitivi” ecc. I percorsi amatoriali agonistici, invece, saranno serviti da rifornimenti più appropriatamente tecnici. Questo passo è il primo verso la creazione di un carattere puramente cicloturistico che vedrà la Largo Sole impegnata ad organizzare eventi a marchio “VENI VINO BICI”. Ma di questo ne parleremo un'altra volta".

Per le classifiche potremmo dire: tutto nuovo, tutto antico!
"Si! È vero! Tutto nuovo, tutto antico. Il ciclismo, a tutti i livelli è una donna o un uomo in lotta contro il tempo, con le braccia alzate su una sottile linea bianca. Le tre gare master serviranno a fare classifica; le gare “friendly” offriranno preziosi abbuoni. Altri abbuoni sono studiati nel regolamento per iscritti e abbonati. Ci saranno le classifiche riservate agli scalatori e saranno composte con i tempi delle cronoscalate presenti in ciascuna delle tre prove master. Il sistema dei punteggi resta per le classifiche di società le quali terranno in conto sia le partecipazioni alle granfondo che ai percorsi cicloturisti".

Ricordiamo gli appuntamenti principali
"Il 26 giugno a Villetta Barrea, nel Parco Nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise, e con il patrocinio dello stesso, si svolgerà la prima Gran Fondo Nel Parco; il 17 luglio, da Frosolone, correremo la Granfondo del Matese, terza edizione: una gara che ha fatto scoprire a molti una regione dalle ricchezze naturalistiche e culturali insospettabili; infine, il 18 settembre, a Terracina, la tappa italiana del Gran Fondo New York Challenge, la GFNY Italia: credo, l’unica granfondo al mondo con mare, montagna e lago tutti insieme!
Tre gare master, dodici gare friendly, possibilità di abbonarsi o semplicemente di iscriversi e ricevere la card sconto di € 5 su tutte le gare; non solo: un gruppo di organizzatori che ce la mettono tutta per offrire occasioni di sport e amicizia".

Cordiali saluti,
Diffusione Ciclismo - Ufficio Stampa Trofeo Centro d'Italia