Ven05242024

Aggiornamento:09:52:37

Back Archivio Circuiti Fasi finali prima del via del Calabra Cup

Fasi finali prima del via del Calabra Cup

 

 

A circa un mese dalla partenza del circuito degli Enti Calabresi “Calabra Cup“, fervono i preparativi ed aumenta la curisità dei partecipanti.
In tanti si chiedono quali saranno le diverse tappe, e quali tipologie di percorsi dovranno affrontare i ciclisti. Al momento il Comitato Organizzatore, presieduto da Sergio Laganà(sponsor principale con l’azienda Sword Italia), non ha rilasciato molte informazioni ufficiali. Mancano soprattuto planimetria ed altimetria delle varie tappe, nonchè le principali località attraversate dal circuito.
Di certo sappiamo che in totale le prove saranno otto. Quattro enti coinvolti: FCI, ACSI, UISP e CSAIN, ciascuno dei quali organizzerà 2 prove, mentre per il primo anno si è concesso all’ASCI di organizzare tre prove e CSAIN una. La prima partirà da Polistena il 6 marzo, mentre l’ultima si svolgerà a Pianopoli il 18 settembre.
La FCI organizzerà due manifestazioni di tipo granfondo. La prima prova del 29 maggio è stata affidata alla UC Valle dell’Esaro, mentre la seconda del 17 luglio alla ASD Progetto Calabria. Per quanto riguarda l’ACSI, ha affidato una delle tre manifestazioni a Tony Bottari, con la Grandondo di Bagnara l’8 maggio. Quest’ultimo ha dichiarato di credere tanto nel Calabra Cup e l’obiettivo del 2016 è quello di raggiungere 500 partecipanti.
Tra le varie informazioni certe, ci sono le quote di partecipazione. L’abbonamento costerà 160 euro per tutte le 8 prove. Per chi decidesse invece di iscriversi alle singole prove, la quota è di 25 euro fino a 10 giorni dalla data dell’evento. Per chi si iscrive gli ultimi 10 giorni, la quota salirà a 35 euro. A queste quote bisognerà aggiungere i costi del chip, obbligatorio da regolamento in tutte le manifestazioni. Una quota dell’iscrizione sarà destinata al Comitato Organizzatore del Calabra Cup a copertura delle spese vare e di pubblicità del circuito.
Ogni organizzatore offrirà ai propri partecipanti, il pacco gara ed il pasta party al termine della manifestazione. Inoltre saranno previsti almeno 2 ristori lungo il percorso.
Le premiazioni saranno relative ai primi assoluti, più i primi 3 di ogni categoria. Saranno assegnate 3 maglie in ogni tappa ed inoltre un gran premio della montagna e un traguardo volante.
Le aspettative in merito a questo circuito sono alte, e se da una parte gli organizzatori sperano in una grande partecipazione, dall’altra gli atleti si augurano delle manifestazioni di qualità, organizzate bene a livello di sicurezza e che possano giustificare la quota di iscrizione non proprio economica.
Sicuramente i problemi in fase di startup di questo progetto, ambizioso ma molto interessante, sono stati tanti. Siamo sicuri che le aspettative non saranno deluse e ci auguriamo che il 2016 sia l’inizio di una nuova stagione positiva per il ciclismo Calabrese.

www.newsinvolata.com