Ven04192024

Aggiornamento:02:05:37

Back Archivio Circuiti A Fara in Sabina l’apertura del Circuito PedaLatium 2017; appuntamento domenica 9 aprile

A Fara in Sabina l’apertura del Circuito PedaLatium 2017; appuntamento domenica 9 aprile

A Fara in Sabina l’apertura del Circuito PedaLatium 2017; appuntamento domenica 9 aprile
Si avvicina velocemente la fine del mese di gennaio e le pedalate, freddo e neve permettendo, si fanno sempre più intense; l’apertura stagionale infatti non è lontana e il calendario, sempre più ricco di appuntamenti prestigiosi, consiglia di programmare bene l’attività. Tra tutti gli appuntamenti più importanti nel centro Italia spicca la Granfondo Internazionale Città di Fara in Sabina, in programma domenica 9 aprile a Passo Corese, in provincia di Rieti, cittadina che ha vivissimo il ricordo del palcoscenico tricolore dello scorso anno.
La novità più importante del 2017 è l’offerta sportiva predisposta dagli organizzatori. Non c’è che l’imbarazzo della scelta fra granfondo, medio fondo e cicloturistica. Ognuna di queste proposte è in grado di stimolare e sostenere la passione di centinaia e centinaia di ciclisti che ogni anno raggiungono la Sabina per questo importante appuntamento, giunto alla dodicesima edizione.
Chi sceglierà la granfondo avrà a disposizione un percorso impegnativo di 122 chilometri e oltre duemila metri di dislivello. Da Passo Corese si transiterà per Fara Sabina, Castelnuovo di Farfa, Poggio Nativo, Frasso Sabino, Poggio Moiano, Colle di Tora, Ascrea, Rocca Sinibalda, Torricellla Sabina, Monteleone Sabino, Casaprota, Montenero Sabino, Salisano, Mompeo, Poggio Mirteto, Montopoli in Sabina, Passo Corese. Diverse le salite in programma: Salita Cures 3 km, Salita Olivo più grande d’Europa km 2,500, Salita Giuliana 4,5km, Salita Collicilli 1,200, Salita Poggio Moiano 4,2, Salita Muro Pizzo 4,00, Salita della Rocca 3,500, Salita Collelungo km3,900, Salita Mompeo 2,800, Salita Montopoli 3 km.
La cronometro a squadre, che tanto sollecita l’entusiasmo dei partecipanti, si svolgerà tra Granica e Castelnuovo di Farfa. Gli amanti della cronometro individuale potranno cimentarsi nella specialità nel tratto Bivio Ponte Buita e Collelungo.
Saranno 8 i ristori sul percorso; km 12,500 Fara in Sabina, km 22 Castelnuovo di Farfa, km 37 Poggio Moiano, km 54 Posticciola, km 62 Belmonte Sabino, km 85 Montenero Sabino, km 100 Mompeo, km 109 Montopolidi Sabina, Arrivo Ristoro Finale PASSO CORESE. 
La medio fondo si disputerà su una distanza di km 84 ed un dislivello complessivo di 1450 metri. Da Passo Corese si attraverserà il comune di Fara in Sabina quindi Castelnuovo di Farfa, Poggio Nativo, Poggio Moiano, Monteleone Sabino, Casaprota, Montenero Sabino, Mompeo, Salisano, Poggio Mirteto, Montopoli di Sabina e Passo Corese. Saranno cinque le salite da mettere sotto le ruote: Salita Cures 3 km, Salita Olivo più grande d’europa km 2,500, Salita Collelungo km3,900, Salita Mompeo 2,800, Salita Montopoli 3 km. In soli 84 chilometri saranno 4 i ristori predisposti; km 12,500 Fara in Sabina, km 22 Castelnuovo di Farfa, km 47 Montenero Sabino, Mompeo, km 60 Montopoli di Sabina km 71 , Arrivo Ristoro Finale PASSO CORESE.
Altra proposta interessantissima è la cicloturistica di km 36 e dislivello abbordabilissimo da tutti che da Passo Corese porterà i ciclisti ad attraversare il territorio del comune di Fara in Sabina, Castelnuovo di Farfa, Poggio Mirteto, Montopoli in Sabina e Passo Corese. Su questo percorso sono previsti due ristori.
Per partecipare alla Granfondo di Fara in Sabina le quote d’iscrizione sono piuttosto popolari. Fino a martedì 31 gennaio saranno sufficienti 25 euro (quota amatori) oppure 45 euro (quota Lui&Lei), 13 euro (cicloturista uomo) 5 euro (cicloturista donna). Chi vuole, può partecipare alla sottoscrizione promossa dagli organizzatori in favore delle popolazioni terremotate; per ogni euro donato l’organizzazione donerà un euro ulteriore. Inoltre saranno a disposizione 50 numeri dorsali al costo di 50 euro ciascuno, quota che assicura la prima griglia. L’intera somma sarà devoluta ai terremotati del Lazio.
Tutte le info su https://www.pedalatium.com/g-f-fara-sabina
Per le iscrizioni: http://www.kronoservice.com/it/schedagara.php?idgara=2084
La Granfondo Città di Fara in Sabina fa parte del Circuito Pedalatium (www.pedalatium.com) e del Circuito dei Due Mari (www.circuitodeiduemari.it)

Pedalatium 2017
Data Località denominazione 
9/4/2017 Passo Corese (RI) Granfondo Internazionale Città di Fara Sabina
7/5/ 2017 Fiuggi (FR) Granfondo Città di Fiuggi “Valerio Agnoli” 
11/6/2017 Cantalice (RI) Granfondo dell’Appennino Reatino 
3/9/2017 Cassino (FR) Granfondo Città di Cassino – Terre di San Benedetto e Sa Tommaso
8/10/2017 Roma Granfondo Campagnolo Roma (°)
(°) Come sempre la Granfondo Campagnolo Roma sarà compresa nell’abbonamento annuale ma non concorrerà per le diverse classifiche
Il video calendario PedaLatium 2017: https://www.youtube.com/watch?v=amgN3dDXFEU&feature=youtu.be

Eventi Pedalatium 2017 (°°)
Data Località denominazione 
4/6/2017 Anagni (FR) Randonnee Città dei Papi – La via del Mare
9/7/ 2017 Colle di Tora (RI) La cicloturistica Pedalatium “Colle di Tora”
15/10/2017 Castelnuovo di Farfa (RI) La Storia della Valle di Farfa (bici storiche)
(°°) Gli eventi PedaLatium sono fuori dalla classifiche del Circuito e Fuori abbonamento ma le quote per gli abbonati sono ridotte