Dom07142024

Aggiornamento:08:50:06

Back Archivio Circuiti Gran Premio Nazionale F.W.R. Baron: cambia la classifica

Gran Premio Nazionale F.W.R. Baron: cambia la classifica

 

 

L’importante successo ottenuto dalla nazionale italiana a Saarland, in Germania, nella Nations Cup Trofeo LVM e le affermazioni nel Giro del Friuli-Venezia Giulia, gare che si sono svolte dal 30 maggio al 2 giugno, hanno dato un nuovo e importante volto alla classifica provvisoria ed hanno dato vita ad importanti cambiamenti nel Gran Premio Nazionale F.W.R. Baron-Progetto Giovani Juniores 2024. A guidarla ci sono ben cinque atleti: tre appartenenti al Veneto e due alla Lombardia. Al vertice c’è il trevigiano Andrea Bessega, del Borgo Molino-Vigna Fiorita con 159 punti seguito a cinque lunghezze dal veronese Alessio Magagnotti (Autozai Contri) con 154 e che ha vinto due tappe in Germania.

A seguirlo il lombardo Ludovico Maria Mellano del Team Fratelli Giorgi con 146, Andrea Montagner del Borgo Molino-Vigna Fiorita con 142 e l’altro lombardo Elia Andreaus del Team Fratelli Giorgi con 120 punti. Il Superprestige 2024, voluto dalla famiglia di Fiorella, Wais, Ronny e Rino Baron, è stato realizzato con la collaborazione della Wilier Triestina, dalla Pedron Davide nel Cuore, da RB Baron, San Siro Milano, Publinova, Garofoli, Prefabbricati Zanon e Volata.

Una rivoluzione in classifica causata dal successo degli azzurri in Germania che si sono imposti in quattro delle cinque tappe in calendario e dove è esploso il giovane del primo anno Magagnotti. A lui hanno fatto seguito anche altre due affermazioni di Andrea Montagner per gli azzurri guidati dal Commissario Tecnico, Edoardo Salvoldi. Punteggio che è stato incrementato anche al Giro del Friuli da Andrea Bessega, che ha indossato la maglia di leader del Gran Premio e dal toscano Enea Sambinello (Vangi il Pirata Sama Ricambi).

“Un grande plauso va rivolto alla nazionale italiana per l’ottimo comportamento avuto in Germania e che sta proseguendo nel migliore dei modi il percorso che si è prefissato il Commissario Tecnico Salvoldi - ha sottolineato Rino Baron - ma i complimenti vanno anche agli organizzatori del Giro del Friuli dove sono stati evidenziati grande impegno e combattività da parte degli atleti. Un grande plauso al presidente di organizzazione e del Team Fontanafredda, Gilberto Pittarella e a tutto il suo staff che si sono dimostrati all’altezza del grande evento. Gara che è stata contrassegnata dal successo nell’ultima tappa di Michele Bicelli della Aspiratori Otelli. Il Giro è stato vinto dall’ungherese Tamas Takas Zsombor del team MBH Bank Cycling Junior, diretto dal mitico Gilberto Simoni”. Al Giro del Friuli, ospite del Team F.W.R. Baron, anche il giovanissimo atleta Andrea Mason che sta combattendo per risolvere i problemi di salute.

“Il Gran Premio Nazionale F.W.R. Baron sta riscuotendo un grande successo che sta andando oltre ogni più rosea previsione - ha concluso Rino Baron - e fino ad ora vede impegnati oltre un centinaio di concorrenti. Sono molto felice perchè non è stato facile organizzarlo anche perché in calendario era stata inserita la National Cup a Pieve del Grappa con la cronosquadre e a Possagno con la gara in linea da noi messe a punto e per fortuna tutto è andato benissimo”.

Adesso fari puntati sul Gran Premio Eccellenze Valli del Soligo e il Trofeo G. Dorigo-Medaglia d’Oro Floriani previsti rispettivamente per il 15 e il 16 giugno; quindi i Campionati Italiani a Cronometro dal 18 al 20 e su quello su strada previsto per domenica 30 giugno.

Francesco Coppola - FCI Veneto