Lun07222024

Aggiornamento:11:21:34

Back Archivio Vetrina - Eventi Europei Elite: a Glasgow 800 atleti e 30 titoli in palio tra strada, pista, mtb e bmx

Europei Elite: a Glasgow 800 atleti e 30 titoli in palio tra strada, pista, mtb e bmx

 

 

L’attesa è ormai terminata; mancano infatti pochi giorni al grande appuntamento con i Campionati Europei Elite delle prove su strada, pista, mountain bike e BMX in programma dal 2 al 12 agosto a Glasgow (Gran Bretagna). Il ciclismo, con i suoi 30 titoli in palio complessivamente e gli oltre 800 partecipanti, rappresenterà una parte particolarmente importante dell’evento multi-sport che in 11 giornate assegnerà anche i titoli europei di Ginnastica, Nuoto, Canottaggio, Triathlon, Golf e Atletica, quest’ultima in scena a Berlino. Con un pubblico televisivo potenziale di 1,03 miliardi di telespettatori in tutta Europa, gli eventi di Glasgow saranno sotto i riflettori e godranno di un’ampia copertura televisiva da emittenti in chiaro, tra cui la BBC, in tutto il continente grazie alla partnership con l’EBU (European Broadcasting Union) raggiungendo un pubblico ancora più ampio grazie alle piattaforme digitali. Per quanto riguarda il ciclismo tutte le prove in programma si annunciano di un livello tecnico particolarmente alto in considerazione degli atleti iscritti. Ad aprire il programma saranno le gare su pista che si disputeranno nel moderno impianto del Sir Chris Hoy Velodrome, Emirates Arena di Glasgow dal 2 al 7 agosto. La formazione britannica si annuncia come la squadra da battere; tra gli iscritti infatti figurano elementi di primo piano come gli ori olimpici dell’inseguimento a squadre Ed Clancy e Steven Burke, Jason Kenny, vincitore in carriera di sei ori olimpici, tre dei quali a Rio (Velocità, Velocità a Squadre e Keirin) e Philip Hindes (oro a Londra 2012 e a Rio 2016 nella velocità a squadre), oltre alle donne Elinor Barker, Katie Archibald vincitrici a Rio dell’inseguimento a squadre con Laura Kenny che in carriera ha vinto complessivamente sei titoli olimpici. Tra gli altri attesi protagonisti ci saranno l’oro olimpico dell’omnium, l’italiano Elia Viviani che parteciperà anche alla gara su strada, la vincitrice della medaglia d’oro nel Keirin a Rio 2016, Elis Ligtlee (Paesi Bassi) e le pluri campionesse del mondo Kirsten Wild (Paesi Bassi) e Miriam Welte (Germania), quest’ultima oro a Londra 2012 nella velocità a squadre. Le gare su strada si disputeranno lungo un circuito cittadino abbastanza impegnativo nel centro della città scozzese e vedranno in scena le donne domenica 5 agosto, gli uomini domenica 12 agosto, mentre le prove a cronometro si terranno mercoledì 8 agosto. In campo maschile il campione europeo uscente, il norvegese Alexander Kristoff dovrà difendere il titolo conquistato un anno fa ad Herning (Danimarca) e troverà sulla propria strada come principali avversari il tre volte campione del mondo, vincitore del primo titolo europeo elite nel 2016, lo slovacco Peter Sagan, il campione olimpico Greg Van Avermaet (Belgio) e i velocisti Elia Viviani (Italia), Nacer Bouhanni (Francia), Mark Cavendish (Gran Bretagna) oltre ai tedeschi André Greipel e John Degenkolb. Di particolare interesse sarà anche la presenza del belga Wout van Aert, vincitore degli ultimi tre mondiali di ciclocross, e di un altro asso del fuoristrada, l’olandese Mathieu van der Poel, che in questa stagione oltre al titolo europeo del ciclocross ha conquistato i campionati nazionali su strada, ciclocross e MTB, specialità nella quale sarà impegnato anche a Glasgow. Nella cronometro, oltre al campione europeo uscente Victor Campenaerts (Belgio), occhi puntati sull’ex campione del mondo Vasil Kirienka (Bielorussia), sullo svizzero Stefan Kung, sul britannico Alex Dowsett e sull’irlandese Ryan Mullen. La pluri campionessa olimpica, mondiale ed europea Marianne Vos sarà una delle attese protagoniste della prova su strada. La campionessa europea uscente guiderà la nazionale olandese della quale faranno parte anche l’oro olimpico di Rio Anna van der Breggen che nel 2016 vinse il primo titolo europeo elite a Plumelec, la campionessa del mondo Chantal Blaak, ed Ellen van Dijk, prima un anno fa nella gara a cronometro.