Lun12052022

Aggiornamento:09:59:01

La GimondiBike Internazionale Banca Mediolanum 2022 elegge Alexey Medvedev e Chiara Teocchi a Iseo

Immagine

 

 

Già nel 2018 era riuscito a lasciare il segno a Iseo e oggi il russo Alexey Medvedev, ex campione europeo Marathon, è riuscito a rivincere ancora la GimondiBike Internazionale Banca Mediolanum. Ha staccato tutti gli avversari sulla salita della Madonna del Corno e tutto solo è andato a prendersi gli applausi del numeroso pubblico iseano. La gara al femminile ha premiato, invece, la bergamasca Chiara Teocchi, anche lei già sul gradino più alto del podio qui ad iseo, ma nel 2019, e anche lei arrivata tutta sola al traguardo.

L’edizione numero 21 della GimondiBike Internazionale Banca Mediolanum è stata graziata anche dal meteo che, a dispetto delle previsioni non proprio ottimali, ha vissuto una giornata fresca, ma risparmiata dalla pioggia. Ne ha giovato lo spettacolo per il pubblico e anche per i concorrenti in gara, quasi un migliaio, che si sono sfidati tra i rigogliosi vigneti della Franciacorta e lungo i 53,5 km con 1.100 metri di dislivello.

Dopo le prime difficoltà di giornata, in testa alla corsa si è portato un drappello di 10 atleti che ha condotto i giochi per buona parte della giornata. Come previsto è stata la scalata finale alla Madonna del Corno a delineare le gerarchie della corsa. Accelera e allunga al comando il russo Alexey Medvedev (Soudal Leecougan International Team) che riesce a scollinare davanti a tutti. Alle sue spalle la coppia della Scott Racing formata da Cristian CominelliJacopo Billi. Più indietro Riccardo Chiarini (Cicli Taddei), Johnny Cattaneo (Wiler 7C Force), Nicholas Pettinà (Mainetti Metallurgica V GT Trevisan), Anton Sitsov (Orbea Club), Andrea Righettini (Cicli Olympia), Marco Rebagliati (Wilier 7C Force) e lo sfortunato Juri Ragnoli (Gs Scott Racing Team), penalizzato da una foratura mentre si trovava in testa alla corsa.

In discesa Medved incrementa il suo vantaggio e vola verso il traguardo. Cominelli allunga a sua volta nei confronti del compagno Billi e va a prendersi uno splendido secondo posto. Piazzamento che gli vale anche il premio come miglior atleta bresciano. Terzo Billi.

 

La partenza della GimondiBike 2022 (foto Marco Quaranta)

 

Nella sfida al femminile fin dall’inizio si forma un tandem al comando della competizione: sono la campionessa italiana Marathon Claudia Peretti (Cicli Olympia) e Chiara Teocchi (Trinity Racing). La Teocchi riesce a fare la differenza nei tratti più tecnici e sull’ultimo tratto della salita, scollina per prima alla Madonna del Corno e si catapulta verso la seconda vittoria personale alla GimondiBike. Taglia il traguardo di Iseo soddisfatta e manda una dedica verso il cielo al suo ex presidente Felice Gimondi a cui era particolarmente affezionata. Secondo posto per Peretti. Completa il podio il terzo posto di Chiara Burato (Omap Cicli Andreis).

Alla cerimonia di premiazione sono intervenuti tra gli altri Alessandra Seghizzi, in rappresentanza di Banca Mediolanum, Title and Official Sponsor della manifestazione, Anna Becchetti, sindaco di Corte Franca e Pierangelo Marini, consigliere con delega allo sport del Comune di Iseo.

Il podio maschile GimondiBike 2022 (foto Marco Quaranta)

LE DICHIARAZIONI

Il vincitore della classifica assoluta maschile Alexey Medvedev ha dichiarato: “La GimondiBike è sempre una gara molto bella, mi piace, veloce e con un livello molto alto e sono felice di essere tornato a vincerla. Come sempre a decidere la corsa è l’ultima salita e quindi lì ci ho provato e sono riuscito a fare la differenza. Conosco bene il percorso e partecipo a questa gara da diversi anni quindi l’ho pianificata e gestita al meglio”.

La vincitrice della classifica assoluta femminile Chiara Teocchi ha dichiarato: “Quando riesco ci tengo sempre a partecipare alla GimondiBike. Per me è una gara che ha un grande valore, non solo dal punto di vista sportivo, ma soprattutto perché porta un nome che per me è importante. Felice Gimondi è stata ed è una persona molto importante nella mia vita e sono contenta di essere riuscita di nuovo a vincere qui e sicuramente la dedica oggi è tutta per lui. Devo dire che non è stato facile perché Claudia Peretti mi ha dato molto filo da torcere. Ho notato che nei tratti tecnici prendevo sempre un po’ di margine e conoscendo bene il percorso sapevo bene che ai meno quindici dall’arrivo c’erano diversi tratti tecnici e quindi ho provato lì a fare la differenza, mi sono messa davanti, ho tenuto duro sull’ultima salita poi e non mi sono più voltata fino all’arrivo. Sono felice della vittoria e anche delle buone sensazioni che ho avuto”.

 

CLASSIFICA ASSOLUTA MASCHILE:

1 Alexey Medvedev (Soudal Leecougan International Team) 01:57:17
2 Cristian Cominelli (Gs Scott Racing Team) +22
3 Jacopo Billi (Gs Scott Racing Team) +33
4 Riccardo Chiarini (Cicli Taddei) +38
5 Johnny Cattaneo (Wiler 7C Force) +39
6 Nicolas Pettinà (Mainetti Metallurgica V GT Trevisan) +51
7 Anton Sitsov (Orbea Club) +1:00
8 Andrea Righettini (Cicli Olympia) +1:11
9 Marco Rebagliati (Wilier 7C Force) +1:13
10 Juri Ragnoli (Gs Scott Racing Team) +1:35

CLASSIFICA ASSOLUTA FEMMINILE:

1 Chara Teocchi (Trinity Racing)
2 Claudia Peretti (Gs Cicli Olympia)
3 Chiara Burato (Omap Cicli Andreis)
4 Debora Piana (Team Cingolani)
5 Silvia Scipioni (Cicli Taddei)

Foto Marco Quaranta