Sab02242024

Aggiornamento:12:31:58

La quarta edizione della XCO Monti di Eboli si prepara ad alzare il sipario

 

 

C’è grande interesse intorno alla XCO Monti di Eboli: nonostante quella di quest’anno sia soltanto la quarta edizione, è un appuntamento assolutamente irrinunciabile per i palati fini delle ruote grasse.

La presenza di atleti provenienti da più regioni d’Italia dà lo spessore e l’importanza di questo evento che promette una partecipazione numerosa grazie al circuito XCO Borbonica Cup, un’opportunità in più per promuovere le potenzialità del movimento fuoristrada nelle regioni del Sud Italia e un incentivo agli atleti delle categorie esordienti (13-14 anni) e allievi (15-16 anni) di misurarsi in un contesto di alto livello. Di rilievo anche l’abbinamento con il circuito interregionale X-Country Campania-Basilicata e il campionato regionale FCI Campania sia per agonisti che per amatori.

Ma al di là degli aspetti puramente tecnici e sportivi, l’appuntamento di domenica 28 maggio ha una valenza particolare per Eboli e l’intero Sud.

Con inizio delle gare programmato alle 9:00 sugli sterrati della Comunità Emmanuel, sono due i percorsi a seconda delle categorie di ogni singolo atleta. Quello principale misura 4,8 chilometri con un dislivello di 160 metri a giro riservato a tutte le categorie amatoriali e agonistiche superiori (juniores, under 23 ed élite). Circuito ridotto a 3,4 chilometri ed un dislivello di 110 metri a giro solo per esordienti e allievi uomini e donne.

I solerti organizzatori della Rampikevoli Mtb, con in testa Michele Senatore, nulla hanno tralasciato per la perfetta riuscita della manifestazione: “Ringrazio coloro che mi stanno aiutando nel preparare l’evento nel dietro le quinte, in modo particolare Mimmo Porcelli della Communità Emmanuel. Devo porgere i miei più sentiti ringraziamenti ad Angelo Turitto, Syria Magro e Paolo Novaglio che, insieme al sottoscritto, hanno reso il progetto del Borbonica Cup più credibile per il movimento giovanile degli esordienti e degli allievi che sono il futuro di questa disciplina. Sta dando bei risultati anche l’altro circuito X-Country, che unisce i comitati regionali di Campania e di Basilicata che, a loro volta, tengono molto alla promozione del ciclismo fuoristrada”.

Abbiamo accolto con grande entusiasmo la proposta di Michele Senatore – ha affermato l’assessore allo sport e alle politiche sociali Damiana Masiello – perché non solo è ammirevole per quello che fa, ma anche perché riteniamo che manifestazioni come questa possano essere di grande valenza sportiva e inclusione grazie alla partecipazione attiva della Comunità Emmanuel che tanto fa per i ragazzi non solo del nostro territorio”.

Per la nostra comunità – ha sottolineato Mimmo Porcelli, referente della Comunità Emmanuel – si tratta di uno degli eventi più belli e inclusivi. Con la Rampikevoli Mtb ci sentiamo una costola importante dell’organizzazione e siamo chiamati in causa come staff. I nostri ragazzi stanno lavorando alla preparazione del percorso, alla pulizia, a condividere con i giovani atleti spazi e momenti di sport, ma anche di allegria. È la logica della convivialità e dello stare insieme”.

Vincenzo Consalvo, assessore allo Sviluppo Economico per il comune di Eboli: “Come il Giro d’Italia e il Giro-E che abbiamo avuto l'onore di accogliere, Eboli si appresta ad ospitare la Borbonica Cup, un’occasione imperdibile per far conoscere le nostre bellezze. Ospiteremo tantissimi atleti, i team e le loro famiglie. Per questo, manifestazioni così importanti vanno incentivate e sostenute perchè hanno una valenza sociale, inclusiva e promozionale-turistica”.

Pietro Amelia, responsabile settore fuoristrada FCI Campania: “La Rampikevoli Mtb è uno dei tanti fiori all’occhiello del nostro comitato campano e che interpreta la mountain bike al meglio nella nostra regione. Quest’anno abbiamo come valore aggiunto la Borbonica Cup perché, per una volta, i giovani atleti del Sud non dovranno percorrere mezza Italia per raggiungere un luogo di gara. Anzi, saranno i ragazzi del resto d’Italia a raggiungere Eboli per partecipare alla nostra gara”.

Un concetto sottolineato e ripreso sia da Angelo Turitto e da Paolo Novaglio, rispettivamente membro del comitato coordinatore e anima del progetto della Borbonica Cup, sottolineando la particolare valenza che il ciclismo fuoristrada ha nel promuovere il territorio al di là dei confini, oltre a dare la preziosa opportunità di far partecipare i giovani nelle gare nazionali al Sud e di metterli sullo stesso livello, per acquisire punteggi per il ranking nazionale.

In videoconferenza è intervenuto il presidente regionale FCI Puglia Giuseppe Calabrese che ha manifestato il plauso al circuito XCO Borbonica Cup con la Puglia che ha dato il primo importante impulso al progetto che è stato pienamente condiviso dal movimento ciclistico regionale della Sicilia, della Campania e della Calabria.

La conferenza stampa di presentazione a questo link https://www.facebook.com/xcoborbonicacup/videos/284573097340345