Mar02272024

Aggiornamento:12:16:12

Il format della HERO Südtirol Dolomites sbarca negli Emirati Arabi

 

 

Il format della HERO Südtirol Dolomites sbarca nel deserto degli Emirati Arabi: dal 9 all’11 febbraio 2024, infatti, si terrà la prima edizione di HERO Abu Dhabi Hudayriyat Island, una versione riadattata di quella che viene considerata la maratona di mountain bike più dura al mondo; per quanto i percorsi non potranno essere gli stessi, il programma, la start list e gli eventi che caratterizzeranno la tre giorni in Medio Oriente sono di livello internazionale (nella foto di actionmediaproduction, Luca Braidot).

Una location d’eccezione per un appuntamento che promette grande spettacolo: Abu Dhabi e i tracciati Trail X di Hudayriyat Island saranno un palcoscenico altamente spettacolare per gli appuntamenti di gare nei due formati Cross Country Olympic e Cross Country Short Track previsti dal ricco programma.

«Annunciare la nascita di questa nuova gara firmata HERO è per noi un grande onore, soprattutto per aver avuto l’occasione di portare la nostra esperienza in un Paese dove lo sport e la sostenibilità sono due argomenti in forte crescita», ha commentato Gerhard Vanzi, CEO di HERO Series. «Crediamo molto in questa nostra nuova sfida, e siamo sicuri che grazie al prezioso supporto del nostro partner principale Modon Properties, sarà un successo».

Per questa che è l’unica gara di mountain bike in Medio Oriente nel calendario UCI, già molti e importanti i nomi degli atleti élite hanno mostrato interesse verso questo appuntamento: HERO Abu Dhabi Hudayriyat Island prevede infatti gare di XCO Class 1 che assegneranno punti utili per la qualifica ai Giochi Olimpici di Parigi 2024.

Aref Hamad Al Awani, Segretario Generale di Abu Dhabi Sports Council, sottolinea l’importanza per Abu Dhabi di ospitare questo evento di portata globale, il primo del suo genere nel continente, che si terrà proprio sull’isola di Hudayriyat, la destinazione ideale per eventi sportivi e di intrattenimento.

Al Awani afferma: «Abu Dhabi Sports Council sostiene l’ospitalità e l’organizzazione di questo evento, che vede la partecipazione di un gruppo d’élite di ciclisti internazionali, perché crede nella sua importanza e nel suo impatto sull’influenza di uno stile di vita sano, in un momento in cui il ciclismo sta vivendo un grande boom ad Abu Dhabi in particolare e negli EAU in generale».

Modon Properties, lo sviluppatore dell’isola di Hudayriyat, è stato in prima linea nello sviluppo di comunità vivaci, esperienze di ospitalità e stile di vita eccezionali e strutture sportive di alto livello, svolgendo un ruolo fondamentale nel posizionamento di Abu Dhabi come destinazione leader per lo stile di vita e lo sport nel mondo.

Dal 9 all’11 febbraio 2024 andrà in scena la prima edizione di HERO Abu Dhabi Hudayriyat Island, un fine settimana con due prove di XCO-Cross Country Olympic e XCC-Short Track di altissimo livello.

Unica gara UCI di mountain bike in Medio Oriente, la HERO Abu Dhabi Hudayriyat Island vedrà le adesioni di atleti top al mondo.

La start list

La starting list si compone di prestigiosi nomi, in rappresentanza di 20 nazioni di 5 continenti. Tra i 60 atleti, ben 15 sono campioni nazionali o continentali di Oceania ed Africa in carica. La grande attrattiva della manifestazione è data anche dalle gare di XCO Class 1 che assegneranno punti utili per la qualifica ai Giochi Olimpici di Parigi 2024.

Tra gli iscritti confermati per la competizione spicca il nome del tre volte campione mondiale di ciclismo su strada Peter Sagan, che non ha mai nascosto velleità di conquistare un podio olimpico nella disciplina che lo ha visto esordire come biker élite. Ed è proprio da HERO Abu Dhabi Hudayriyat Island che inizia la campagna di conquista punti per qualificarsi alla prova a cinque cerchi del Cross Country XCO di Parigi 2024.

«Questo sarà il mio primo anno da professionista nella mountain bike e sono molto curioso di vedere come andrà. Non faccio pronostici, ma mi sento positivo: sono motivato, ho voglia di divertirmi e fare del mio meglio», dichiara Peter Sagan. «Ho sentito che sarà una gara molto tecnica, mi allenerò per qualche giorno sul tracciato per prepararmi».

Tra gli altri nomi presenti anche l’azzurro Luca Braidot, attuale campione nazionale italiano e vincitore del bronzo mondiale lo scorso anno e Gustav Pedersen, campione nazionale danese XCO.

Parterre di assoluto valore anche tra le fila femminili, con la campionessa italiana XCO in carica Martina Berta, la danese Sofie Pedersen, attuale campionessa europea Under23 nel cross country, e Ingrid Jacobsen, sette volte campionessa nazionale norvegese.