Dom07032022

Aggiornamento:06:59:43

Back Strada Gare Tutti i protagonisti a Ferrara del campionato regionale esordienti FCI Emilia Romagna

Tutti i protagonisti a Ferrara del campionato regionale esordienti FCI Emilia Romagna

 

Il modenese Marcello Pelloni e il forlivese Matteo Ghirelli si laureano campioni regionali Esordienti dell’Emilia-Romagna. Il sodalizio cattolichino guidato dall'irrefrenabile Massimo Cecchini, in prima linea nell’organizzazione della prova unica valevole di assegnazione del titolo regionale 2022, con il patrocinio del comune di San Giovanni in Marignano. I ragazzi classe 2008/2009 si sono sfidati sull’inedito circuito romagnolo nella frazione di Santa Maria in Pietrafitta: un primo anello da 3,750 km, completamente pianeggiante, per poi iniziare il secondo circuito panoramico misto sulle prime colline sopra l’abitato di San Giovanni in Marignano

Cronaca gara 1° anno:

Ad aprire le danze gli atleti al primo anno in categoria Esordienti, con 67 partenti schierati sulla linea dello start. Dopo una prima fase di scatti e contro scatti il gruppo compatto ha percorso i circuiti pianeggianti compatti in attesa delle rampe in salita da percorrere due volte. Poco prima dell’inizio della salita rompe gli indugi Federico Ricci (Ceretolese 1969), l’azione fa da apripista allo scatto del forte portacolori della Ciclistica Maranello Marcello Pelloni. Il ragazzo di Modena, autore di sette vittorie si prende la scena con Ricci che viene ripreso dal gruppo frazionato lungo la salita che presenta rampe fino al 8%. Sulla seconda salita il modenese lascia fa il vuoto dietro di sé, conquistando a braccia alzate l’ottava perla stagionale e la maglia di campione regionale. Distacco importante con l’emiliano Simone Buroni (Pontenure Zeppi) che giunge sul traguardo a 42”, mentre chiude sul terzo gradino del podio il parmense Domenico Apicella (G. Parmense).

Ordine d’arrivo 1° anno:

1° Marcello Pelloni (Ciclistica Maranello) completa i 36,750 km in 1h9’20” alla media dei 31,8 km/h; 2° Simone Buroni (Pontenure Zeppi) a 42”, 3° Domenico Apicella (G.S. Parmense) a 48”, 4° Leonardo Saporetti (Forti e Liberi) a 53”, 5° Cristian Vargas (V.C. Cattolica) a 1’ 03”, 6° Matteo Micali (Cotignolese) a 1’21”, 7° Gianluca Gavrila (Ciclistica Novese), 8° Enrico Iacobellis (Fausto Coppi), 9° Davide De Marinis (Ciclistica Novese), 10° Fabian Saguatti (Calcara)

Cronaca gara 2° anno:

Al via della seconda prova di giornata, Barbara Gamberini abbassa la bandierina a scacchi ai 64 concorrenti di 2° anno. Il gruppo procede compatto lungo i tratti pianeggianti, con le maglie della Forlivese, Velo Club Cattolica e Fausto Coppi che si schierano in prima fila al giro finale in pianura facendo da preludio alla sfida finale. Quando la strada tende all’insù, Nicola Miraglia (Fausto Coppi Cesenatico) lancia il guanto di sfida lo accogli l’atleta di casa Stefano Cavalli (Velo Club Cattolica) che con una lunga progressione disperde il gruppetto dei migliori e recupera Miraglia. Un gruppo selezionato di non più di 25 unità percorre compatto per la seconda volta i colli sopra San Giovanni in Marignano. Sul finale le velocità aumentano e sulla rampa finale imprime i maggiori watt Matteo Ghirelli (S.C. Forlivese) che va ad indossare la maglia di campione regionale. Seconda piazza per Andrea Melis (G.S. Parmense), 3° Mattia Sisti (Calderara Stm)

Ordine d’arrivo 2° anno:

1° Matteo Ghirelli (S.C.Forlivese) completa i 45,7 km in 1h25’40” alla media dei 32,04 km/h; 2° Andrea Melis (G.S. Parmense), 3° Mattia Sisti (Calderara Stm), 4° Matteo Ranieri (Forlivese), 5° Stefano Cavalli (Velo Club Cattolica), 6° Eros Zoppas (S.c. Santerno), 7° Edoardo Ghisoli (ASD Bonzagni), 8° Nicola Miraglia (Fausto Coppi), 9° Giulio Baccini (Cotignolese), 10° Matteo Bongiorni (Pontenure Zeppi)

Estremamente soddisfatti Massimo e Ivan Cecchini e Giorgio Gobbi registi organizzativi per conto del Velo Club Cattolica: “Grande Gioia, questo è il nostro 70° anno di attività e celebrarlo con i ragazzi in gara pensiamo sia il modo migliore. Un ringraziamento a tutti i volontari che oggi hanno reso possibile tutto questo. San Giovanni in Marignano ha vissuto un’altra bellissima giornata di ciclismo”.