Ven10072022

Aggiornamento:10:16:04

Back Strada Gare Wollongong 2022: il norvegese Tobias Foss signore iridato del tempo, settimo Filippo Ganna

Wollongong 2022: il norvegese Tobias Foss signore iridato del tempo, settimo Filippo Ganna

Ganna 2

 

 

Filippo Ganna non ce l'ha fatta a cogliere il tris mondiale nella cronometro elite. Nella seconda prova del primo giorno di gare del Campionato del Mondo in Australia il piemontese ha chiuso al settimo posto. Partito bene, in linea con i migliori al primo intertempo, Ganna ha via via perso terreno nei confronti del norvegese Tobias Foss e dello svizzero Stefan Kung. Sono loro i protagonisti della prova, con lo scandinavo capace di un finale in crescendo che ha messo in difficoltà anche il bicampione europeo Kung. Sul terzo gradino del podio è salito Remco Evenenpoel, l'altro favorito di oggi insieme a Ganna e che invece viene ancora una volta 'respinto' dal mondiale. Edoardo Affini, partito tra i primi, ha terminato la prova 13°, a 1'27"; Matteo Sobrero è giunto subito dietro, 15°, a 1'33".

"E' stata una giornata che si era aperta nel migliore dei modi - ha commentato al termine delle due gare di oggi il CT delle cronometro Marco Velo - con l'oro tra le Under 23 di Vittoria Guazzini. E' finita invece come non avremmo voluto e come non speravamo. Filippo è andato incontro ad una giornata storta, non ci sono altre considerazioni da fare al riguardo."

Edoardo Affini prova a dare una spiegazione al proprio 13° posto: "Le gambe giravano, ma sentivo di non esprimere la velocità che avevo programmato. Più che il vento, che c'era per tutti, credo di non aver metabolizzato ancora bene queste otto ore di differenza di fuso orario. Speriamo che questo sforzo intenso mi abbiano in qualche sbloccato in previsione del Team Relay."

Proprio guardando alla staffetta di Mercoledì Matteo Sobrero prova a voltare pagina: "Gara per me difficile, perché il vento credo mi abbia penalizzato per le mie caratteristiche fisiche. Mi ero ripromesso di entrare nei 10, invece sono 15°; diciamo che sono contento a metà. Adesso però guardiamo alla staffetta. Abbiamo preso le misure al percorso e siamo tutti motivati per cancellare la giornata di oggi."

Filippo Ganna non è contento del settimo posto e la delusione è stampata sul viso in modo evidente: "Venire dall'altra parte del mondo per poi arrivare settimo non può lasciarmi soddisfatto. Purtroppo le gambe non giravano e questa sensazione l'ho avuto sin dall'inizio della giornata. Peccato, perché ho preparato la corsa nel migliore dei modi e nei giorni scorsi le valutazioni erano tutte diverse. So che tanti appassionati si sono svegliati presto questa mattina per sostenermi, il mio dispiacere aumenta al pensiero che in qualche modo possa aver deluso le loro aspettative."

Antonio Ungaro