Mar08092022

Aggiornamento:10:24:51

Back Archivio Vetrina - Eventi Il 26 e 27 marzo la Bike Marathon Cicloletteraria al Ghisallo

Il 26 e 27 marzo la Bike Marathon Cicloletteraria al Ghisallo

Oltrelario 7

 

 

Il 26 e il 27 marzo 2022 due appuntamenti con la Bike Marathon Cicloletteraria che fa tappa al Museo del Ghisallo di Magreglio e in Val d’Intelvi. A trainare l’iniziativa anche social una coppia d’autori unica: Alessandra Schepisi e Pierpaolo Romio con al centro la loro Buddy Bike e la passione per la bicicletta e il racconto diffuso. Un meeting di scrittori e appassionati che pedalerà su strade emozionanti e uniche anche per il contesto naturale. Per tutti. In bici, a piedi, con un libro in mano… e con la partecipazione di Ippolito Chiarello con la sua performance di teatro Delivery

Il primo format della Bike Marathon Cicloletteraria, inaugurata lo scorso luglio con Francesco Moser, fa tappa al Museo del Ghisallo, perla del Triangolo Lariano, a Magreglio, sabato 26 marzo 2022 e il giorno dopo, domenica 27, traghetta sul Lago di Como per conquistare il racconto naturale ed emozionante della Val d’Intelvi.

Oltrebici – OltreLario è un evento in partnership con Radio24 – A Ruota Libera. La famosa Buddy Bike, guidata da Alessandra Schepisi e Pierpaolo Romio, guideranno l’assaggio di scritti, artisti, testimonianze di chi ama e mette al centro la bicicletta, come occasione di conoscenza e atto d’amore per un territorio turistico e culturale sempre più a misura di due ruote.

Dopo la prima assoluta del mese di luglio 2021, con l’edizione d’esordio di Oltrebici parole in movimento, con Francesco Moser sulla Greenway ciclopedonale che collega Voghera a Varzi (30 km ca) la prima Bike Marathon Cicloletteraria diventa mitica e collega la passione per le parole che raccontano la passione ciclistica con un luogo iconico per gli amanti del ciclismo come il Ghisallo, il suo Museo e il suo Santuario.

Sabato 26 marzo 2022, a Magreglio scatta la seconda tappa di Oltrebici parole in movimento che diventa OltreLario, attraverso un circuito di circa 17 km per una Bike Marathon Cicloletteraria che pedala nel cuore della storia del ciclismo, lassù al Passo del Ghisallo, dentro e fuori dal Museo dedicato a tutti i ciclisti.

Domenica 27 marzo 2022, Oltrebici – OltreLario con Alessandra Schepisi e Pierpaolo Romio, sulla loro famosissima Buddy Bike, traghetta e raggiunge attraverso il Lago di Como la magnifica Val d’Intelvi.

OltreLario è un progetto turistico esperienziale sul Triangolo Lariano e la Valle d’Intelvi condotto dal Lago di Como GAL in stretta collaborazione con la Comunità Montana Triangolo Lariano e la Comunità Montana Lario Intelvese per valorizzare un’identità naturale e storica a misura di bicicletta e aprirsi alla scoperta di angoli meravigliosi, intatti e forse ancora poco conosciuti. Per creare un movimento turistico consueto, facile, alla portata di tutti: andata e ritorno in una zona così bella e affascinante, anche riscoperta attraverso il turismo di prossimità.

UN FILO CONDUTTORE CHE PEDALA COSÌ ED È STORYTELLING PER IL TERRITORIO - Oltrebici OltreLario è un progetto di storytelling, con rifornimento di parole e di immagini, di bellezze, di istantanee che promuovono il territorio, a misura di cicloturismo e di escursionismo: sono ammessi anche i camminatori!

Ne deriva un’azione di racconto ricca di aneddoti e storie. Schepisi, Romio apripista con la Buddy Bike al centro e Luciana Rota (ideatrice di Oltrebici e maglia nera sul percorso) con questa bike marathon cicloletteraria contribuiscono a far conoscere il progetto e attrarre sul territorio i viaggiatori. Si tratta di un evento socialbike capace di generare quel “rumore” di fondo che permette, attraverso un costante lavoro comunicativo di costruire la base di utenti e lanciare con successo ad aprile 2022 gli itinerari studiati e proposti perfettamente calzanti per una offerta turistica improntata sulla mobilità leggera, sostenibile, culturale della bicicletta!

Il Lago di Como GAL è una società consortile a responsabilità limitata che si occupa dello sviluppo del territorio rurale del Triangolo Lariano, della Valle d’Intelvi e di una fascia di comuni cintura nella Brianza. Agisce tramite l’attuazione del Piano di Sviluppo Locale e finanzia con fondi europei progetti inerenti tematiche agricole, forestali, turistiche e sociali. Il GAL ha la possibilità di operare direttamente sui territori di competenza con i progetti di cooperazione Leader, attraverso i quali, in compartecipazione con altri GAL italiani ed europei, porta avanti strategie di sviluppo locale inerenti peculiarità territoriali, come ad esempio il turismo attivo e l’olivicoltura.

Daniela Gerosa, presidente del Lago di Como GAL dice: “Il GAL è una realtà attiva sul territorio che si sta impegnando a riportare a galla quei Genius loci che potranno portare ad uno sviluppo attivo futuro del Triangolo Lariano e della Valle d’Intelvi. Un ringraziamento a tutti gli organizzatori, agli Enti sul territorio, al Museo del Ciclismo Madonna del Ghisallo, al suo presidente e a tutto il suo staff e al gruppo di lavoro del Lago di Como GAL che seguono con passione questo progetto pieno di energia”.

IL MUSEO DEL GHISALLO PROMUOVE LA CULTURA DI UN TERRITORIO CHE PEDALA - Non poteva scegliere momento migliore, la Bike Marathon Cicloletteraria per fare tappa al Museo del Ghisallo. La Casa dei Ciclisti riapre i battenti il 5 marzo 2022, per la sua stagione museale che quest’anno sarà fortemente dedicata al “pianeta femminile” della bicicletta e ad un incrocio sensoriale di emozioni legate al ciclismo, dalle esibizioni musicali live del maestro Rossella Spinosa, colonna sonora di inediti immagini dell’Archivio Digitale con AcdB Museo di Alessandria, agli eventi promozionali, compreso un importante lancio di promozione ciclo turistica transfrontaliera, previsto il 30 aprile prossimo, con una pedalata simbolica che unisce la Svizzera con il Ghisallo, da Lugano a Magreglio, per la valorizzazione dell’esperienza museale, dentro e fuori dal Museo, con un interscambio culturale fra cimeli e luoghi (sacri) dedicati al ciclismo su strade da pedalare con biciclette classiche o e-bike (e una fiammante dotazione proposta proprio dal Museo).

Carola Gentilini, direttore del Museo del Ghisallo: Il museo del Ghisallo in questo 2022 diventa sempre di più partner attivo dello sviluppo turistico culturale sportivo messo in campo da enti e promotori territoriali, tendendo il filo della passione che non è venuto mai meno neanche nel periodo pandemico e allacciando relazioni con il territorio anche fuori dai confini per una internazionalizzazione di vicinanza che rende questo luogo un patrimonio culturale di tutti e per tutti, da promuovere e vivere in ogni modo.

UN PROGETTO DI TURISMO E DI SVILUPPO BIKE SOCIAL - Per fare parte di questa community che pedala, legge, crea, sviluppa seguendo l’istinto dell’amore per il territorio e i suoi angoli più nascosti…. Si può seguire e partecipare sulle pagine ufficiali di IG e FB a questi indirizzi

https://www.instagram.com/oltrelario/

https://www.facebook.com/museodelghisallo – https://www.instagram.com/museoghisallo