Dom07212019

Aggiornamento:11:05:18

Back L'altro pedale Giovani Pedale Teate: multidisciplina vincente con giovanissimi ed esordienti

Pedale Teate: multidisciplina vincente con giovanissimi ed esordienti

 

Continua il buon momento degli esordienti e dei giovanissimi in seno al Pedale Teate che hanno incrementato il loro bottino di vittorie e di piazzamenti in Abruzzo e fuori regione in tutto il mese di giugno.

Il comparto più prolifico a livello di risultati è stato quello degli esordienti con Simone Piano e Matteo Tullio ed entrambi protagonisti anche su pista ad Avezzano vincendo rispettivamente le gare di keirin e di tempo race in aggiunta a un secondo e a un terzo posto di Paolo Di Donato sempre in pista (secondo nel keirin e terzo nella tempo race).

Da incorniciare la lunga trasferta in Basilicata (Matera – Metaponto) in occasione del Meeting Nazionale dei Giovanissimi FCI appuntamento di grande risonanza nazionale per le società giovanili d’Italia e nel quale il Pedale Teate ha ottenuto il 18°posto finale nella top 25. Per meritarsi la palma di miglior società abruzzese a livello nazionale, il sodalizio giovanile teatino ha messo in bacheca la doppia vittoria del G1 Francesco Coletta (mtb e strada) e i piazzamenti di Vincenzo De Angelis (3°G6 strada), Piero Materazzo (5°G6 strada), Christian De Angelis (6°G1 strada), Daniel Mincone (5°G6 strada), Mario Grifone (8°G6 strada), Andrea Lerna (10°G6 strada) e Luca Camplone (9°G1 strada).

Il Pedale Teate ha dato il proprio supporto alla giovane promessa femminile di Francavilla al Mare Giada Lacioppa in gara con la maglia della Cicli Fiorin: anche per lei una ribalta importante con le coetanee a livello nazionale ottenendo il secondo posto sia nella prova su strada che nella mountain bike.

Conclusa un’esperienza, un’altra si affaccia già nel fine settimana con i Campionati Italiani Giovanili su strada a Chianciano Terme in Toscana (6-7 luglio) dove a rappresentare l’Abruzzo con la rappresentativa regionale ci saranno per il Pedale Teate gli esordienti Nicolò Pizzi, Matteo Tullio, Mattia Cacciafiori (primo anno), Simone Piano (secondo anno) e Davide Scurti (riserva per la gara di secondo anno).

Il lavoro dei tecnici e dei dirigenti (Danilo D’Urbano, Roberto Marracino, Mirco Piano ed Emiliano Faieta) sta dando ancora ottimi frutti grazie alla scelta della multidisciplina tra i principali dettami tecnici della Federazione Ciclistica Italiana.