Dom04142024

Aggiornamento:09:19:45

Back L'altro pedale Pista Elia Viviani regala all'Italia la prima medaglia nella disciplina olimpica dell'omnium

Elia Viviani regala all'Italia la prima medaglia nella disciplina olimpica dell'omnium

 

 

Elia Viviani, fuoriclasse veronese, regala all’Italia la prima medaglia nella disciplina olimpica dell’omnium. Un bronzo di un notevole peso che permette all’azzurro di entrare nel Club Olimpico categoria Elite. Non solo. L’azzurro è il primo atleta europeo che guadagna punti in vista di Rio 2016. Si avvicina quindi la qualificazione olimpica ed il cammino verso Rio è sempre più breve.

"L'unico mio sbaglio è stato quello di essermi fatto scappare l'australiano. Ma ero in un momento in cui non sapevo ancora se ero ancora in lotta per l'oro o stavo perdendo l'argento. Ho deciso poi di fare il possibile per mantenere la terza posizione fino alla fine. Ho pagato oggi lo sforzo immenso fatto ieri nell'eliminazione – sottolinea Viviani - Con quella vittoria ho vinto una medaglia ma ho perso l'oro. Ma si è fatta sempre più vicina la qualificazione olimpica” – dice l’azzurro.

 

L’australiano O’Shea, era infatti terzo nella generale prima dell’ultima sfida, la corsa a punti. E’ riuscito a prendere il giro, così come il Gaviria, guadagnando punti preziosi e spodestare l’azzurro dalla seconda posizione nella generale. Grande merito a Viviani che ha mantenuto salda la terza posizione e quindi il bronzo. L’oro è andato al colombiano Fernando Gaviria (205 p.), che a soli vent’anni è riuscito a vincere due tappe al Tour de San Luis.  il maratoneta dell’Omnium, argento all’australiano O’Shea (190 p) e bronzo per Elia Viviani (181 p).

Domani, per Viviani l’ultimo impegno iridato nel Madison, che correrà probabilmente con il compagno Coledan.  Per l’azzurra Annalisa Cucinotta un sesto posto allo scratch, al di sotto del suo valore. Il titolo iridato è andato all’olandese Kristen Wild.

 

Ufficio Stampa Federciclismo