Sab06252022

Aggiornamento:11:56:17

Back Archivio MTB ACOFI: l’associazione per salvaguardare il ciclismo fuoristrada italiano

ACOFI: l’associazione per salvaguardare il ciclismo fuoristrada italiano

 

 

L’emergenza Covid-19 ha sconvolto tutti i settori, comprendendo ovviamente anche l’ambiente della mountain bike, viste le tantissime gare annullate. Un fatto che si riflette molto sugli organizzatori delle gare e sui team, che investono tanti soldi sulla stagione agonistica.

Un momento molto difficile in cui, però, qualcosa si sta muovendo, con la nascita dell’Associazione Ciclisti Organizzatori Fuoristrada Italiani (ACOFI), i cui membri saranno organizzatori di gare, presidenti di società, team manager e gli stessi atleti. Un’associazione che si pone come obiettivo quello di promuovere le migliori iniziative per valorizzare l’ambiente della mountain bike soprattutto in momenti difficili come questo.

Presidente di questa associazione sarà Massimo Debertolis, che così si è espresso: “Abbiamo creato questa associazione per cercare di fare qualcosa per il movimento del Fuoristrada Italiano. Mai come in questo momento, drammatico sotto tutti i punti di vista, c’era la necessità di farlo. Io ho lanciato il sasso, poi dopo un breve giro di telefonate è emersa la volontà e la necessità di provare appunto a fare qualcosa, da lì il passo è stato breve. Ora dobbiamo auspicarci di avere un numero cospicuo di adesioni, ovviamente più siamo e maggiore sarà il nostro peso.

Un’iniziativa senza dubbio di notevole valore, che darà sicuramente una spinta positiva al movimento con risvolti utili per tutti.