Sab02242024

Aggiornamento:10:48:40

Back Archivio MTB Dal ciclocross ad Internazionali d’Italia Series, Filippo Fontana ora sogna in grande

Dal ciclocross ad Internazionali d’Italia Series, Filippo Fontana ora sogna in grande

2A7A6749

 

 

La stagione del ciclocross, conclusa con il titolo di Campione Italiano Elite conquistato a Roma e con la prestigiosa affermazione al GP Guerciotti, ha regalato a Filippo Fontana la consapevolezza di potersela giocare anche nella massima categoria.

Spinto dalle soddisfazioni raccolte in inverno, l’atleta veneto, classe 2000, si prepara ad affrontare la prima stagione di Mountain Bike tra gli Elite, mettendo nel mirino gli appuntamenti di Internazionali d’Italia Series, il circuito che gli ha regalato le più grandi gioie a livello giovanile.

Fontana sarà fra i protagonisti del debutto stagionale di Internazionali d’Italia Series sabato 18 marzoSan Zeno di Montagna (Verona), dove avrà luogo la seconda edizione di Pineta Sperane XCO. Vincitore lo scorso anno della speciale graduatoria riservata agli U23, il 22enne portacolori del CS Carabinieri-Cicli Olympia Vittoria punta ad un risultato di prestigio e ad incamerare punti importanti in questo primo appuntamento di categoria C1.

“Per me è la prima stagione tra gli Elite, ma a livello italiano gareggio da qualche anno coi migliori del lotto. Credo che avvertirò maggiormente il passaggio di categoria in Coppa del Mondo”, ha spiegato Fontana. – “Lo scorso anno sono arrivato terzo nella generale Open di Internazionali d’Italia Series e credo di poter fare un ulteriore salto di qualità, pensando anche alla classifica finale. San Zeno è il mio primo obiettivo stagionale: arriverà dopo un lungo inverno e qualche gara di rodaggio, cercherò di fare subito risultato”.

A San Zeno di Montagna, Fontana dovrà vedersela con il Team Rockrider capitanato dal transalpino Maxime Marotte e con i migliori atleti del panorama italiano, a cominciare da Luca Braidot, campione in carica di Internazionali d’Italia Series e vincitore di due tappe di Coppa del Mondo nel 2022.

“Gli avversari sono forti, ma questa non è una novità perché a Internazionali d’Italia Series il livello è sempre alto. In Italia, il mio riferimento è Luca Braidot, uno dei rider più forti al mondo, ma guardo anche a Simone Avondetto, un mio coetaneo che va molto forte e si è laureato lo scorso anno Campione del Mondo U23”, ha proseguito il rider veneto. – “Personalmente, vengo da una stagione di ciclocross abbastanza ridotta ma molto utile anche in prospettiva MTB. Ho lavorato molto su me stesso, sulla concentrazione in gara, cercando di tirar fuori quella cattiveria agonistica che ti permette di fare risultato anche quando la condizione atletica non è perfetta”.

“Ora voglio concentrarmi sul Cross Country anche perché quest’anno i Mondiali sono eccezionalmente a inizio agosto e i risultati ottenuti nella parte centrale della stagione, dove ci sono tra l’altro due prove di Internazionali d’Italia Series a La Thuile e Chies d’Alpago, risulteranno ancora più importanti per puntare alla maglia azzurra. Al mio fianco avrò una squadra ben organizzata come il CS Carabinieri e Shimano, la realtà che mi accompagna sui campi gara sin dalle categorie giovanili”.

Il programma di Pineta Sperane XCO, prima tappa di Internazionali d’Italia Series 2023, prevede per la giornata di sabato 18 marzo la gara Uomini Junior alle 10.00, le competizioni femminili (Open e Juniores) alle 11.45 e la gara Uomini Open alle 14.00Domenica 19 marzo sono invece previste le competizioni riservate ai Master e alle categorie giovanili Esordienti e Allievi.