Ven02032023

Aggiornamento:02:24:33

Back Archivio MTB 5° South GardaBike Trofeo Franzini: la mountain bike darà spettacolo sulle Colline Moreniche

5° South GardaBike Trofeo Franzini: la mountain bike darà spettacolo sulle Colline Moreniche

Medole (Mn) – “Così come in questi giorni risulta essere forte e vero lo spirito d’aggregazione collettivo generato dal 150º anniversario dell’unità d’Italia, anche per le comunità di Medole, Solferino e Cavriana l’appuntamento annuale con la South Garda Bike diventa un momento di cooperazione totale in grado di generare una forte sinergia tra le varie amministrazioni e le organizzazioni di volontariato al fine di dare vita un evento unico che di fatto raduna migliaia di appassionati sportivi sui sentieri dello splendido territorio offerto dalle nostre Colline”. Esordisce così il sindaco del comune di Medole, Giambattista Ruzzenenti, alla cerimonia di presentazione della 5ª South Garda Bike Colline Moreniche che si è tenuta ieri sera presso il teatro comunale di Medole di fronte alla stampa e ad un nutrito pubblico di addetti ai lavori. Madrina d’eccezione al tavolo delle autorità la campionessa olimpionica, e commissario tecnico della nazionale femminile di mtb, Paola Pezzo che assieme a Sport Nature Tour, società che coordina l’intera organizzazione dell’evento medolese, rappresenta il circuito regionale Garda Challenge-Paola Pezzo.

Un circuito che per l’edizione 2011 racchiuderà le migliori granfondo di Lombardia, Veneto e Trentino Alto Adige. “La South Garda Bike è l’esempio vivente di come sia possibile in poco tempo, ma con tanta passione e lavoro, allestire un evento in grado di raggiungere un così largo consenso dei bikers. – ha commentato Paola – Un appuntamento che certamente diventerà importante anche nel mio ruolo di commissario tecnico in quanto sarà una delle prove di valutazione per le atlete di punta in vista delle convocazioni per l’appuntamento mondiale che quest’anno si correrà in Italia.” A fare gli onori di casa in apertura di serata ci pensa Tazio Palvarini, “deus ex machina” dell’intera South Garda Bike, che spiega subito le novità 2011 della granfondo medolese. “Quest’anno abbiamo deciso di stravolgere tutto anticipando la data al 2-3 aprile, ovvero a poco meno di otto mesi dall’ultima edizione. Una scelta difficile ma resa possibile solo grazie l’appoggio delle varie amministrazioni e organizzazioni di volontariato. Una scelta che vuole venire incontro alle esigenze dei tanti bikers che possono così contare su di un percorso più adatto alla preparazione raggiunta nei primi mesi dell’anno godendo contemporaneamente di suggestivi scorci paesaggistici che solo le splendide colline moreniche vestite a primavera sono in grado di offrire.” Ma la 5ª South Garda Bike Colline Moreniche non sarà caratterizzata solamente dal cambio di data o da un percorso rivisto e rimodernizzato.  Il vero valore aggiunto della manifestazione è l’attenta organizzazione del personale che gestirà l’intero evento. Personale qualificato e appositamente istruito per saper gestire ogni tipo di situazione. Un valore del quale lo stesso Palvarini va orgoglioso: “Siamo l’unica realtà in Italia a poter garantire un simile servizio. Questo viene tradotto in affidabilità, efficienza e assoluta sicurezza dell’intera manifestazione. Valori che solitamente è difficile percepire ma che di fatto stanno alla base di una grande organizzazione.” A rendere possibile tutto questo sono le numerose associazioni di volontariato dei carabinieri, la protezione civile e i volontari del 118 che radunati dalla provincia di Mantova e Brescia schierano sul campo oltre 130 addetti. Lavorano invece dietro le quinte gli instancabili ragazzi del Pedale Medolese che affiancano Sport Nature Tour nella gestirne della South Garda Bike. Presenti ieri sera al gran completo, sfilando in rigorosa divisa societaria, quelli che durante tutto l’anno si dimostrano essere validi atleti sulla due ruote in occasione della gara di casa si trasformano in tante formiche operaie lavorando nel back stage della segreteria di gara nella tracciatura del percorso e non solo. Guidati da Gianluca Bosio, ideatore dell’intero tracciato, garantiscono un servizio a misura di biker offerto da chi è a sua volta un biker.

La South Garda Bike non sarebbe “South Garda” se non vi fosse l’appoggio delle amministrazioni comunali interessate dal passaggio della gara. Sette comuni, Medole, Solferino, Cavriana, Castiglione delle Stiviere, Pozzolengo, Lonato e Mozambano che storicamente si uniscono in questa forma di promozione territoriale che prende spunto dalla manifestazione sportiva per proporre progetti a più ampio raggio. “La South Garda bike è un evento straordinario che negli anni ha saputo raggiungere il grande consenso del pubblico valorizzando appieno il nostro territorio” ha commentato il sindaco di Solferino,  Germano Bignotti confermando la propria gioia nel poter appoggiare l’evento. “Godiamo di un territorio unico che si presta molto a questo tipo di manifestazioni che non sono altro che lo stimolo giusto per creare qualcosa di più ampio e concreto in grado di unire tutte le nostre comunità. Piste ciclabili e percorsi permanenti sono già motivo d’incontro con le altre amministrazioni” interviene il sindaco di Cavriana Mario Tondini. L’assessore allo sport di Medole, Salvatore Comparetti sottolinea invece come Medole abbia ricevuto riconoscimenti dalla provincia di Mantova per le manifestazioni sportive allestite nel corso del 2010. “Certamente siamo consapevoli che merito di questo è dovuto alla South Garda Bike, ai suoi oltre 1300 atleti, ma anche a tutti i volontari che mettono a disposizione il loro tempo, la loro passione, per l’intera comunità.” Certo è che se da una parte ci sono le centinaia di volontari e dall’altra l’appoggio delle varie amministrazioni una manifestazione sportiva non si potrebbe definire “evento” senza  che qualcuno creda e quindi sponsorizzi in prima persona l’intero allestimento. Nella teatro comunale di Medole, ieri sera, non era seduto al tavolo con le autorità ma si trovava seduto in platea tra il pubblico, sottolineando la tradizionale riservatezza che ne contraddistingue la personalità, ma la sua presenza alla 5ª South Garda Bike Colline Moreniche è forte, eccome, e non passa certo inosservata.

E’ Luca Franzini, main sponsor della granfondo medolese che storicamente da vita alla collaborazione, basata sulla reciproca stima ma soprattutto sulla grande passione per lo sport, che caratterizza tutte le parti coinvolte nella macchina organizzativa dell’evento. Un evento che non solo verrà vestito con esperienza e professionalità dai tecnici dell’azienda Franzini, leader nel campo delle coperture per eventi sportivi, ma che d’altro canto offrirà un vistoso scorcio sulle potenzialità del brand mantovano che per l’occasione allestirà un portale di partenza ed arrivo unico ed innovativo, transennature, palchi e tendostrutture degne di un appuntamento di prestigio. Ciliegina sulla torta della 5ª South Garda Bike è la collaborazione tecnica con ADICI, l’Associazione Distretto Calze e Intimo, che torna ad affiancare per il secondo anno consecutivo l’importante appuntamento del movimento off-road nazionale con un pacco gara di indiscusso valore tecnico realizzato con l’impiego della moderna fibra Dryarn-Acquafil. E’ proprio il Presidente Luca Bondioli che senza mezzi termini esprime tutto il suo entusiasmo nel poter collaborare e supportare gli appuntamenti allestiti da Sport Nature Tour. “Due anni fa abbiamo intrapreso questa meravigliosa strada che ci vede affiancare attivamente gli appuntamenti organizzati da Tazio Palvarini e il suo staff. La risposta degli atleti è stata forte e positiva. Questo ci ha dato l’input e lo stimolo necessario per poterci migliorare, perfezionando i nostri capi di abbigliamento grazie anche alla collaborazione con Dryarn”.

Anche per questa edizione Dryarn ha voluto contribuire al successo della South Garda Bike – commenta Nathalie De Marco, responsabile marketing di Dryarn - una competizione che ogni anno si rivela più interessante e seguita. Dryarn e' una fibra eccezionale soprattutto se indossata da atleti che,come i ciclisti, sottopongono il loro corpo ad un grande sforzo, con conseguente importante sudorazione, e ad considerevole sbalzo termico. Idrorepellente, termoregolatrice, Dryarn è l’alleato perfetto per gli atleti che parteciperanno alla gara! Per l'occasione abbiamo creato una maglia special edition in 100% Dryarn dedicata solo al pacco gara! Ci piace parlare della nostra fibra attraverso la voce di chi l'ha testata sul campo...ed eccoci qui! Speriamo che tanti atleti, dopo averlo testato, vorranno indossare capi realizzati in Dryarn dai migliori marchi di sport.” Links utili: www.sportnaturetour.com - www.gardachallenge.it

 

 

 

 

Fonte: Official Press Office  Aesportnews enrico Andrini