Gio06202024

Aggiornamento:06:50:18

Back Archivio Pista News da ciclismo su strada, amatoriale, giovanile e fuoristrada 21 settembre 2018

News da ciclismo su strada, amatoriale, giovanile e fuoristrada 21 settembre 2018

 

 

RIVER MARATHON MTB

Il classico circuito che da anni sancisce l’inizio della stagione agonistica, giunge alla 11° edizione con novità interessanti, date rinnovate e una tappa sostituita.

Era l’inverno del 2009 quando il River Marathon Cup faceva la sua comparsa nel panorama dei circuiti di MTB; erano 4 tappe di pianura velocissime con la caratteristica di avere dei percorsi lungo gli argini dei fiumi, l’ideale per “accendere i motori” e per finalizzare la lunga preparazione invernale dei bikers. Questa caratteristica è sempre stata l’arma, forse vincente, che ha consentito al circuito di raggiungere grandi numeri di partecipanti, un circuito dove l’anima principale era ed è il ritmo gara davvero alto, con il cuore che raggiunge e, quasi sempre, supera la soglia.

Conclusa la 10° edizione nel marzo scorso, gli organizzatori Salati, Merzi e Pedrazzani (presidenti delle rispettive società) hanno deciso di rinnovare gli entusiasmi proponendo un calendario rivisto e migliorato. la scelta condivisa è stata quella di spostare in avanti le date, proprio per cercare di evitare il freddo di febbraio, con la speranza che il meteo ed il caldo possano davvero essere migliori rispetto all’ultima edizione.

La prima novità riguarda la tappa di apertura, non più a metà febbraio come di consueto, ma sarà la volta della Energy Marathon MG.K.Vis, organizzata dalla ASD Adventure Team, e programmata per il 3 marzo 2019 a Carpenedolo (BS). La gara misura circa 44 km e si svolge lungo l’argine del fiume Chiese, nel cuore della pianura padana a due passi dal lago di Garda, apparentemente piatta ma presenta anche alcuni strappi davvero “simpatici” nelle vicinanze della ridente cittadina bresciana, la giusta difficoltà per fare selezione.

La seconda tappa spetta alla Fosbike di San Marino di Carpi (MO), manifestazione ormai storica organizzata dalla Polisportiva San Marino già programmata per la domenica 17 Marzo 2019. Una gara totalmente di pianura, ricordata da tutti per via delle mega partenza tutti in linea nel campo sportivo. Il percorso misura circa 47 km e si snoda nei vigneti del famoso lambrusco di Modena, erba curve, controcurve e fossi saranno gli aspetti che caratterizzano questo veloce tracciato.

La terza rappresenta una novità, ma soprattutto rappresenta un gradito di ritorno nel circuito, sarà infatti la famosa Airon Bike del 7 Aprile 2019 a Guastalla (RE) a chiudere il trittico, grazie alla splendida organizzazione del Team Sculazzo. Negli ultimi due anni il medesimo team aveva il compito di gestire la GF Team Sculazzo a Campagnola la tappa di apertura, ma grazie a questa nuova riorganizzazione torna questo bellissimo percorso lungo il fiume Po.

Quindi il calendario ufficiale e definitivo River Marathon MTB 2019 è questo:

  • 3 Marzo 2019, Energy Marathon MG.K.Vis, Carpenedolo (BS)
  • 17 Marzo 2019, FosBike, San Marino di Carpi (MO)
  • 7 Aprile 2019, Airon Bike, Guastalla (RE)

Dal comitato organizzazione trapelano alcune indiscrezioni relative alla formula abbonamento, infatti sembra che il gadget o pacco gara o chi lo sa… sarà qualcosa di veramente unico che lascerà gli atleti a bocca aperta.

Le iscrizioni ufficiali saranno aperte lunedì 21 ottobre 2018 attraverso il sito della Winningtime; nei prossimi giorni saranno comunicate tutte le informazioni relative alla particolare formula abbonamento.

 

 

 

GRANFONDO ALE' LA MERCKX

Sono aperte le iscrizioni alla 13esima Granfondo Alé La Merckx – L’Italia è la nazione dove le granfondo sono nate, il Veneto culla di brand storici e campioni, Verona è connubio di storia e leggenda. Tutti ingredienti fondamentali di una delle granfondo più iconiche e scenografiche al mondo. 
Alea iacta est, il dado è tratto. È il momento di pensare a mettere la firma su uno dei “must-do” del panorama ciclistico italiano. L’iscrizione da la possibilità non solo di godere di un sensazionale pacco gara ed un’impeccabile organizzazione ma corona anche il sogno di pedalare a fianco (o dietro!) ad alcuni dei migliori ciclisti al mondo ed alla leggenda Eddy Merckx, vincitore per ben cinque volte del Tour de France.

Domenica 9 Giugno 2019, ciclisti da tutto il mondo si raduneranno con le spalle al centro mondiale dell’Opera, l’Arena di Verona, pronti a dare il via alla 13esima edizione della Alé la Merckx, un magnifico concerto di passione per le due ruote. Tutti i partecipanti potranno scegliere tra un percorso lungo 125 km e uno più breve di 81 km. La distanza lunga prevede un dislivello 2,540m, sia cittadino, percorrendo le stesse strade attraversate da Vespasiano, Costantino, Dante, Petrarca e Cangrande, sia rurale, dove le montagne che circondano Verona, non distanti dal Lago di Garda, offriranno panorami unici e indelebili. La Mediofondo, invece, è un'opzione per gli atleti che preferiscono sfidare se stessi su percorsi più brevi, sempre nello scenario unico delle colline veronesi.

Eddy Merckx, la squadra femminile World Tour Alé-Cipollini, alcuni dei corridori della Groupama - FDJ e Bardiani-CSF saranno al via della Alé La Merckx, per quella che sarà ancora una volta un’occasione indimenticabile per pedalare insieme alle stelle del ciclismo mondiale. Un’opportunità unica e di inestimabile valore per imparare sul campo i trucchi e le abilità da chi ha passato la vita sulle due ruote.

La Quota di Partecipazione e il Pacco Gara con Capo Tecnico Alé 
La quota di registrazione è di €40 (fino al 31 December, poi €50 fino al 31 Maggio). Per registrarsi alla Granfondo Alé La Merckx 2019 clicca su questo link.

Nella quota di iscrizione sono inclusi: Pettorale di gara, Servizio di cronometraggio e Capo tecnico firmato Alé. Inoltre, l’organizzazione dell’evento, grazie agli anni di esperienza maturata e dal forte amore e conoscenza per il ciclismo che li distingue, assicura un’assistenza unica durante la corsa con ben 38 moto al seguito e 26 mezzi. A sostegno della certezza che nulla possa rovinare la giornata dei partecipanti, sono previsti sei punti meccanici (non sono compresi i pezzi di ricambio). 
Consci della fatica che i colli veronesi possano rappresentare, sono previsti cinque ristori, in grado di regalare un momento di pace e carica a chiunque decida di fermarsi. 

Dal momento che la sicurezza dei partecipanti è da considerarsi al primo posto sono previsti sia assistenza sanitaria in corsa sia servizio camion scopa. 
Infine, alla gioia per aver concluso questa indimenticabile ode al ciclismo si unirà l’inno ad un’altra delle tradizioni italiane più amate: l’arte culinaria. 
Ciclisti, famiglie e amici potranno nuovamente godere della cornice dell’Arena di Verona durante il riso party presso Palazzo Guardia dopo una calda doccia ristoratrice nella limitrofa zona tecnica. 

Il weekend di grande ciclismo a Verona sarà arricchito da tanti altri eventi, tra cui la Pedalata Romeo e Giulietta, la Griglia Scaligera e la Mini Merckx. Inoltre gli amici e le famiglie che accompagneranno gli atleti potranno partecipare ad un tour guidato di Verona gratuito nella mattinata di domenica 9 giugno. 

"La Granfondo Alé La Merckx è la celebrazione di una leggenda” come sottolinea Alessia Piccolo, General Manager di Alé e Presidente del Team Alé Cipollini “Eddy Merckx è il più grande ciclista della storia, e noi vogliamo dare ai suoi fans l’opportunità di pedalare all’ombra di un’icona. Verona e le sue montagne hanno una bellezza naturale - chiunque pedalerà alla Granfondo capirà l’impatto della sua storia e della sua bellezza”. 

L’ideale ed il progetto di Alessia Piccolo di diventare una delle “granfondo di riferimento italiane”, dal 2015 ad oggi ha avuto continue conferme, tra apprezzamenti e continue innovazioni organizzative. Questa edizione ne rappresenta un ulteriore punto d’arrivo qualitativo. Come Merckx ha sentenziato: “è sempre bello passare qualche giorno con il team di Alé e gli amanti del ciclismo che da tutto il mondo vengono qui a Verona per questo weekend” e quando a dirlo è un tale campione non può che essere vero . 

La Scheda
Data: Domenica 9 giugno 2019
Partenza: Verona (VR), Piazza Bra (ore 8.30)
Arrivo: Verona (VR), Le Torricelle

I Percorsi
Granfondo Alé La Merckx - 125km con 2,540m di dislivello
Mediofondo - 81km con 1,390m di dislivello

I primi colpi di pedale aspettano i partecipanti in Piazza Bra, luogo di partenza della “cavalcata tra le meraviglie del veronese”. Tutti i concorrenti potranno cimentarsi sulle salite di Gargagnago-San Giorgio di Valpolicella e sull’ormai classica cronoscalata del “Cannibale”, 9,5 km di lunghezza con un dislivello di 592 m, che, come sottolineato dal nome guadagnolo, solo nei primi 7 km riserva pendenze dall’8% al 12% con punte del 15%. Giunti al bivio con la SP14a, i concorrenti del mediofondo potranno iniziare il ritorno verso Verona mentre il percorso lungo della Granfondo riserva ai ciclisti ancora la salita verso Erbezzo (12,5 km con pendenze attorno al 6/7%) e il Passo del Pidocchio (punto più alto ai 1568 msl).

I partecipanti riceveranno un pacco gara dedicato all’evento che comprende anche un capo tecnico firmato Alé.

Ci si può registrare alla Granfondo Alé La Merckx 2019 cliccando qui oppure scopri di più sul sito web, su  FacebookInstagram.

 

 

 

 

 

PETROLI FIRENZE HOPPLA' MASERATI

Dopo la vittoria di Fedrigo di due giorni fa, la Petroli Firenze - Maserati - Hopplà si tuffa in un altro intenso blocco di corse.

Si parte Domenica 23 Settembre con la 55° Coppa 29 Martiri di Figline di Prato in Toscana. Regione dove si resterà a correre anche Martedì 25 con l’evento internazionale 49° Ruota d’Oro a Terranova Bracciolini (AR), gara che da sempre vede vincitori atleti che poi hanno un futuro nel ciclismo professionistico. In contemporanea con l’evento nel Valdarno, Fedrigo ed altri sei compagni correranno il 98° Circuito Albanese ad Alzano Scrivia (AL). Mentre Sabato 29, appuntamento con la 58° Coppa Città di Bozzolo in provincia di Mantova.

55° Coppa 29 Martiri di Figline di Prato (134,7km): Yuri Colonna; Matteo Natali; Jalel Duranti; Nicholas Cianetti; Gabriele Giannelli; Marco Landi; Andrea Cacciotti.

49° Ruota d’Oro (167,7km): Yuri Colonna; Ottavio Dotti; Giacomo Garavaglia; Andrea Cacciotti; Lorenzo Fortunato; Gabriele Giannelli.

98° Circuito Alzanese (115km): Jalel Duranti; Nicholas Cianetti; Matteo Natali; Marco Landi; Leonardo Fedrigo; Luca Regalli.

58° Coppa Città di Bozzolo (100km): Leonardo Fedrigo; Jalel Duranti; Nicholas Cianetti; Matteo Natali; Marco Landi; Luca Regalli; Giacomo Garavaglia.

 

 

 

US BIASSONO

Ci sono il “4° Trofeo Lorenzo Mola a.m.” e la “46° Coppa Comune di Dairago” nel mirino di Juniores e Allievi dell’Unione Sportiva Biassono. Dopo il quarto posto di Arcore e il terzo ottenuto a Dozza, domenica 23 settembre i ragazzi di Colombo, Tunesi e Brugali saranno impegnati in due gare che si svolgeranno in Lombardia. Con partenza alle 9.00 da Bertonico, nel Lodigiano, gli Juniores affronteranno una competizione 130 chilometri (otto giri di un tracciato disegnato tra Bertonico, Terranova Passerini, Castiglione d’ Adda e Bertonico ndr); l’arrivo, sempre a Bertonico, è previsto per le 12.30. Alle 9.30 prenderà il via la gara per Allievi organizzata a Dairago, nel Milanese, dalla locale Unione Sportiva. I ragazzi che parteciperanno a questa gara dovranno percorrere 79 chilometri in totale, ripetendo per dieci volte un circuito locale disegnato dagli organizzatori; a mezzogiorno è prevista la conclusione della competizione. Lo scorso anno a Dairago l’U.S. Biassono piazzò Daniel Ippona sul gradino più basso del podio. L’obiettivo di squadra è chiaro: correre da protagonisti, cercando di ottenere anche quest’anno un risultato di rilievo.

 

 

 

ENERGY TEAM

Corrono fuori regione le ambizioni di successo della squadra juniores Energy Team diretta da Oscar Biason e presieduta da Rocco Pisano. In arrivo la trasferta in Liguria, precisamente a Marinella di Sarzana (La Spezia) dove, domenica 23 settembre è in programma il Trofeo Luciani sulla distanza di 120 chilometri, partenza ore 13.25. Il mese di settembre finora ha regalato poche soddisfazioni al team e la prova ligure sarà come una sorta di riscatto per i ragazzi di Biason e Pisano che punteranno al risultato pieno. Al via ci saranno Francesco Carollo, Andrea Macchi, Samuele Farina, Francesco Galimberti, Lorenzo Galimberti, Davide Morselli, Federico Fumagalli, Alberto Brun e Christian Proserpio.

 

 

 

 

 

TOMMASO ELETTRICO NEWS

Ricca di kermesse per raccogliere il caloroso abbraccio del suo pubblico casalingo. È stata questa la settimana di Tommaso Elettrico dopo aver vestito la maglia iridata a Varese. Si è cominciato da domenica 9 settembre a Francavilla Fontana, dove il materano ha regolato un folto gruppo in volata grazie a un preciso colpo di reni. Colpo di reni che lo ha però tradito il martedì successivo a Marcianise (CE), dove in una spettacolare kermesse a circuito serale si è dovuto accontentare del secondo posto per una questione di centimetri. Copione simile dopo il bagno di pubblico in quel di Giovinazzo martedì sera, tanto spettacolo e divertimento assicurato nei pressi della darsena di uno dei più bei porti dell’Adriatico. «Alla prima apparizione con la nuova maglia non bisognava fallire e nonostante il percorso velocissimo, mi sono inventato quello che nemmeno io mi aspettavo – ha commentato Elettrico al termine del trofeo Madonna della Fontana, particolarmente sentito nella città brindisina - Grande volata ma soprattutto un grandissimo colpo di reni per portare a casa un’altra bellissima affermazione» Argento che ha continuato a farla da padrone anche domenica 16 ad Altamura, in occasione della tappa del Giro dell’Arcobaleno, chiusa al secondo posto alle spalle di Marco Larossa. Un lungo inseguimento al fuggitivo per poco non finalizzato sulla linea d’arrivo. E ora appuntamento a domenica 23 in casa CPS, a Fisciano, per la gara organizzata da patron Franco D’Auria.

 

 


 

 

TEAM WILIER BREGANZE

Il Team Wilier Breganze è orgoglioso di comunicare ufficialmente, dopo la convocazione del commissario tecnico della nazionale, Dino Salvoldi, che Giorgia Bariani prenderà parte lunedì 24 Settembre nella prova a cronometro dei campionati mondiali di Innsbruck (Austria).
Il percorso riservato alle ragazze juniores misura ben 20 chilometri e un dislivello complessivo di circa duecento metri. Con partenza ad Hall-Wattens e arrivo ad Innsbruck, la parte più impegnativa si colloca a metà tracciato circa, tra le località di Hall in Tirol e Absam, dove le atlete dovranno percorrere una salita di circa tremila metri.
Le atlete azzurre al via saranno tre: le due titolari, Giorgia Bariani e la campionessa europea in carica, Vittoria Guazzini (Zhiraf Guerciotti Selle Italia), e una terza ragazza che sarà confermata a breve dal CT, tra Camilla Alessio (Team Lady Zuliani) e Matilde Vittillo (Racconigi Cycling Team).

Commenta il diesse Davide Casarotto: “Noi tutti siamo fieri dell’ennesima convocazione tra le azzurre di un’atleta del nostro team, meritatissima dopo gli innumerevoli successi ottenuti in questo 2018. Giorgia sta concludendo una stagione quasi impeccabile, ricca di risultati e confermatasi sempre nelle prime posizioni in tutte le tipologie di gare. È riuscita a raccogliere due argenti ad entrambi i campionati italiani (su strada ad Agliè e a cronometro a Villadose) sempre dietro a Vittoria Guazzini.”

Continua poi: “Nella prove contro il tempo è migliorata moltissimo e ha ancora ampio margine di crescita, considerando soprattutto il fatto che a questa disciplina si è avvicinata molto tardi, solo a finire del 2017. Per questa occasione speciale potrà gareggiare con un nuovissimo modello al top di gamma messa gentilmente a disposizione dal nostro sponsor, Wilier Triestina. La nuova Turbine presenta un telaio con delle nuove linee aerodinamiche, freni a disco integrati e cambio elettronico: un gioiello per l’esperienza fin ora più importante della carriera di Giorgia.”

Conclude infine: “Sono e siamo certi che Giorgia scenderà in pista con tutta la grinta e la determinazione che l’hanno sempre contraddistinta in questi anni. Qualunque sarà il risultato, l’esperienza che avrà vissuto e maturato sarà comunque un prestigioso e fondamentale traguardo per il suo bagaglio personale.”