Mer08122020

Aggiornamento:12:04:51

Back Archivio Pista News da ciclismo su strada, pista e fuoristrada 29 giugno 2020

News da ciclismo su strada, pista e fuoristrada 29 giugno 2020

 

 

GIRO DELLA BRIANZA JUNIORES

Avrebbe dovuto svolgersi domenica 28 giugno il “18° Giro della Brianza”, gara ciclistica per Juniores promossa dalla Polisportiva Aurora Brian Val di Olgiate Molgora. La speranza era di poter vivere una grande giornata di festa per tutti ma la complessa situazione venutasi a creare a causa del Covid-19 lo ha impedito. «Sarebbe stato magnifico poter organizzare la nostra manifestazione, vivere una giornata di ciclismo dopo il lungo stop a cui ci ha costretto la pandemia – affermano i dirigenti della compagine lecchese – Ci abbiamo sperato e creduto fino a poco tempo fa ma non è stato possibile, siamo dispiaciuti e dobbiamo rimandare tutto al 2021». Parole pronunciate con rammarico ma al tempo stesso con consapevolezza che chiariscono, di fatto, come la manifestazione a frazioni vinta lo scorso anno da Thomas Trainini (trionfatore nella prova in linea del mattino, ndr) che nella classifica a punti anticipò Alessio Martinelli (primo nella cronoscalata da Olgiate a Cagliano, ndr) non verrà riprogrammata nel calendario post-Covid del 2020. «Vogliamo ringraziare le aziende nostre partner e precisare che la decisione di non organizzare quest’anno la corsa è dettata solo da tempistiche ridotte e incertezze di carattere organizzativo, non di carattere economico», sottolinea ancora il presidente Claudio Mavero IL GIRO DELLA BRIANZA NEGLI ANNI PASSATI Il Giro della Brianza per Juniores ha visto la luce, grazie ad una idea di Celeste Gatti e dei suoi fedeli collaboratori, nel 2003 e a vincere fu Simone Quagliarella; l’anno seguente ad Olgiate Molgora vinse il figlio d’arte ed ex Professionista Marco Corti che anticipò di qualche secondo Enrico Mantovani ed Federico Rocchetti. Nel 2006 fu la volta di Paolo Locatelli che brindò alla vittoria insieme alla sua formazione dell’epoca: la For3 Milram. L’edizione numero cinque della gara fu preda dell’ucraino Oleksiy Chalyy, (Mazzano Team) mentre Giacomo Nizzolo sfiorò il podio arrivando quarto. Nell’albo d’oro della manifestazione figurano anche Luca Wackermann (anno 2009 Ciclistica Biringhello, n.d.r.); Matteo Spreafico (anno 2011 Canturino, n.d.r.) che lasciò Niccolò Bonifazio, Jakub Marczko e Mattia Saronni alle posizioni di rincalzo. Nel 2014, invece, fu Porcelli del Team Lvf a cogliere il successo: quel giorno Timothy correva con il dorsale 10 e, dopo la sua scomparsa a seguito di un’incidente avvenuto in allenamento sulle strade del trentino qualche mese più tardi, gli organizzatori decisero, in segno di rispetto, di ritirare per sempre quel numero.

 

NAZIONALE BMX - CT TOMMASO LUPI

Si è svolto nella giornata di sabato 27 giugno un nuovo raduno per la Nazionale di BMX sulla pista di Verona.
"Con oggi - ha detto il ct Lupi - concludiamo una serie di quattro sedute di allenamento settimanale consecutive e sono soddisfatto di aver centrato l’obiettivo insieme ai ragazzi. Serviva avvicinarsi al ritmo gara e cominciamo a vedere i risultati rispetto al primo appuntamento. Giornata molto calda a Verona ma siamo riusciti comunque a concludere il lavoro prefissato. Continueremo anche nei mesi di Luglio e Agosto limitando o addirittura eliminando le vacanze per cercare di arrivare in forma per la serie di gare, che speriamo confermino, tra Settembre e Ottobre."

 

 

SEI GIORNI DI TORINO

Ci ha creduto fino all'ultimo ma, dopo un'attenta riflessione, il Velodromo Francone ha deciso di annullare l'edizione 2020 della Sei Giorni di Torino. Fissata in calendario per la prima settimana di luglio come il grande evento dell'estate e poi rinviata a settembre a causa della pandemia, la manifestazione quest'anno non si svolgerà.

Due sono le motivazioni che hanno indotto il direttivo del Velodromo a prendere questa decisione. Innanzitutto le difficoltà organizzative determinate dai rigidi protocolli di sicurezza giustamente stabiliti dopo il Covid-19: misure che renderebbero assai complicato per lo staff organizzativo del Velodromo Francone accogliere ogni giorno per una settimana centinaia di persone tra pubblico, atleti e accompagnatori provenienti da tutto il mondo.

Continua a leggere https://www.tuttobiciweb.it/article/2020/06/27/1593196858/sei-giorni-di-torino-edizioen-annullata

 

 

GRAND PRIX CENTRO D'ITALIA GIOVANILE MTB

Comunicazione importante per quanto concerne la tappa toscana di Scansano del circuito del Gp Centro Italia Giovanile mtb. In programma il prossimo 18 luglio, la gara di mtb che si doveva disputare sul territorio grossetano, è stata posticipata in data destinarsi.

Tutto questo è dovuto per il fatto che il comitato organizzatore è in attesa da parte degli organi preposti, di ricevere risposte ufficiali e definitive da adottare alla manifestazione nazionale giovanile, ovviamente per la salvaguardia degli stessi atleti e delle persone che ruotano attorno all'evento.

Il comitato organizzatore è più che motivato, grazie all’ appoggio, e la convinzione della locale amministrazione comunale, di poter allestire l’evento off road.

 

 

GIRO INTERNAZIONALE DELLA TOSCANA DONNE AL 2021

Non conosce sosta la cancellazione delle varie manifestazioni ciclistiche in programma nei prossimi mesi. L’ultima in ordine di tempo è il Giro della Toscana “Memorial Michela Fanini, gara premondiale per donne èlite organizzata dalla S.C. Michela Fanini. La notizia l’ha data lo stesso patron e direttore del Giro, Brunello Fanini con uno stringato comunicato. La corsa femminile pre-mondiale si deve arrendere alla rigidità dei protocolli da seguire in materia di norme anti Covid-19. L’organizzazione della “Michela Fanini” dà appuntamento agli appassionati a fine estate 2021.

 

 

 

STRABAG MTB Cup

Si riparte!!! Trasferta in Repubblica Ceca per tutti i componenti della Scott Libarna Racing Team . Dopo i mesi di lockdown si torna sui campi gara internazionali alla ricerca del ritmo gara e della condizione. Pietro Scacciaferro si cimenta nuovamente con il Cross Country in attesa delle distanze più lunghe. Giulia Challancin e Matteo Siffredi testeranno la gamba per capire lo stato di forma. Filippo Agostinacchio prova il rientro dopo i problemi fisici alla schiena. Incognita per tutti, praticamente si riparte da zero, senza punti di riferimento, ma almeno si inizia. Prossimi appuntamenti, sempre a carattere internazionale, con la partecipazione alle due tappe della Swiss Cup.

 

 

 

VALCAR TRAVEL&SERVICE

Miriam Vece ha fatto sognare tutti gli appassionati di pista, quando ai mondiali di Berlino dello scorso febbraio vinse un bronzo nei 500 metri che lasciava supporre la possibilità di andare a medaglia anche alle Olimpiadi di Tokyo. Ma l’emergenza sanitaria causata del covid-19 ha stravolto i piani di un’atleta che veste la maglia fucsia Valcar – Travel & Service sin da quando era esordiente 1°anno e che in questa chiacchierata ci racconta sogni e speranze per il futuro.

“Il mondiali di Berlino sono stati il momento più bello e inaspettato della mia carriera” ha raccontato la classe 1997 Miriam Vece “sapevo di andare forte e di essere migliorata, ma mai avrei pensato di salire sul podio e battere atlete che negli anni scorsi avevano vinto diversi titoli mondiali”.

Continua a leggere su https://www.valcar-travelandservice.com/lintervista-la-pistard-della-valcar-travel-service-miriam-vece-e-pronta-al-rientro-a-fiorenzuola-darda/?fbclid=IwAR1rjLgjVbBdfNcAMVx4UzcJZuj-8h3kYWqv_n2COvO-Ubse4-VlEzHxSJY