Mer08122020

Aggiornamento:09:34:27

Back Archivio Pista News da ciclismo su strada, pista e fuoristrada 15 luglio 2020

News da ciclismo su strada, pista e fuoristrada 15 luglio 2020

 

 

ISEO SERRATURE RIME CARNOVALI

Si aprirà a Teresin (Polonia), a pochi chilometri da Varsavia, la prima gara a tappe internazionale del dopo Covid-19. Quattro giorni di gara che segneranno il nuovo debutto della stagione 2020 e serviranno a riportare verso la normalità il mondo delle due ruote.

Si tratta della Dookola Mazowsza a cui prenderanno parte anche i ragazzi della Iseo Serrature Rime Carnovali, pronti più che mai a ripartire dopo mesi di inattività e di allenamenti.

A mettere il numero sulla schiena per la formazione bresciana saranno Samuele Zambelli, Filippo Bertone, Matteo Furlan, Matteo Tarolla, Luca Regalli e il polacco Krzysztof Domin.

Quattro i giorni di gara in programma in terra polacca: si partirà domani con la prima tappa in linea piuttosto veloce e si chiuderà sabato 18 luglio dopo aver affrontato anche una breve cronometro individuale che servirà a scandire ulteriormente i distacchi in classifica generale.

“Non vediamo l’ora di poter ripartire” ha sottolineato il ds Daniele Calosso, già in viaggio con i suoi ragazzi verso la Polonia. “Tutta la squadra in questo periodo si è allenata con continuità ed impegno nonostante le mille difficoltà e incertezze legate al Covid-19. In Polonia schieriamo al via una formazione esperta e competitiva che è molto adatta ai percorsi vallonati che andremo ad affrontare: si tratta di un secondo debutto stagionale per cui è impossibile fare delle previsioni, molto dipenderà anche dal livello di condizione degli avversari che provengono da Paesi in cui il lockdown è stato meno severo che in Italia. Il nostro obiettivo, comunque, sarà quello di ritrovare il ritmo gara e accumulare chilometri in vista dei prossimi appuntamenti: ovviamente, dopo aver atteso tutti questi mesi, sono certo che tutti i ragazzi daranno il meglio di sè per mettersi in luce in questa prima vetrina internazionale”.

Queste le tappe in programma alla Dookola Mazowsza:
15.07 – 1^ Tappa: Teresin – Teresin – 168 km
16.07 – 2^ Tappa: Varsavia – Varsavia (ITT) – 2,7 km
17.07 – 3^ Tappa: Grodzisk Mazowiecki – Grodzisk Mazowiecki – 170 km
18.07 – 4^ Tappa: Kozienice – Kozienice – 165 km

ELENCO ISCRITTI DOOKOLA MAZOWSZA

 

 

 

ALLENAMENTO PISTA MONTICHIARI NAZIONALE MASCHILE

Sono stati convocati dal Coordinatore Squadre Nazionali Davide Cassani, su indicazione del Commissario Tecnico Marco Villa i sotto elencati atleti:

Andreaus Marco Assali Stefen Omap

Bertesago Matteo Ciclistica Trevigliese

Bianchi Matteo Campana Imballaggi

Bobbo Riccardo Ntt Continental Cycling Team

Cao Marco Work Service

Casagranda Niccolò Assali Stefen Omap

Dalvai Andrea Assali Stefen Omap

Fiaschi Matteo Work Service Romagnano

Garzara Mattia Work Service

Milesi Lorenzo Ciclistica Trevigliese

Nencini Tommaso Mastromarco Sensi Fc Nibali

Panicucci Tommaso Work Service Romagnano

Romele Alessandro Ciclistica Trevigliese

Russo Vincenzo Work Service Romagnano

Sturaro Andrea Work Service

Venturini Alessandro Mastromarco Sensi Fc Nibali

Zenati Alberto Assali Stefen Omap G.S. Cadidavid

Gli atleti saranno diretti dal Commissario Tecnico Marco Villa

 

 

PILA BIKELAND (DOWNHILL)

Alzi la mano e si metta in sella alla propria bici chi desidera vivere l’adrenalinico mondo del downhill assieme ad una pro italian rider. Infatti, a Pila Bikeland per due weekend – 18/19 luglio e 8/9 agosto (solo per le donne il secondo) si potrà pedalare in compagnia di Alia Marcellini, nel suo palmares numerosi podi nazionali ed internazionali. L’occasione perfetta, sia per principianti che esperti, per carpire quanti più consigli e segreti possibile dalla campionessa italiana di downhill. Mezza giornata, al mattino o al pomeriggio, all’insegna dello sport, del divertimento e dell’adrenalina, sempre circondati dalla splendida vista dei 4.000. Il punto di ritrovo per tutti i riders, che desiderano partecipare ad una giornata con la campionessa, è alla partenza della seggiovia Chamolé: alle 9.30, per il turno del mattino, e alle 14.00 per quello del pomeriggio. Attenzione, tutti coloro che desiderano seguire il corso di downhill e pedalare sulle piste del Bike Stadium di Pila assieme ad Alia è necessario prenotare il proprio riding gratuito chiamando lo 0165.521148 oppure inviare una mail a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

CRONOSCALATE FUTA E MONTE MORELLO

Dopo le due riunioni su pista al Velodromo di Firenze, il ciclismo toscano propone in questo mese di luglio due cronoscalate, ricordando personaggi storici del pedale, presentate ieri sera, al circolo Fosco Bessi a Settimello di Calenzano. “1960-2020 Tour de France: Gastone Nencini. Cronoscalata Barberino di Mugello-Passo della Futa” e la “1^ Cronoscalata Per Sempre Alfredo” la denominazione delle due manifestazioni a celebrare la memoria di due grandi del ciclismo mondiale. Sabato prossimo 18 luglio, a 60 anni dalla ricorrenza della vittoria del 47° Tour de France da parte del “Leone del Mugello” Gastone Nencini, si correrà la cronoscalata riservata alle categorie juniores e Under 23 con partenza dal centro di Barberino di Mugello e arrivo sul Passo della Futa a quota 903 metri. Il primo concorrente juniores prenderà il via alle 15,30, l’ultimo under 23 alle ore 19. Domenica 26 luglio, nel centro di Sesto Fiorentino la pedana di partenza della 1^ Cronoscalata “Per Sempre Alfredo”, evento dedicato a Alfredo Martini, storico CT della Nazionale Azzurra. Al termine delle due gare, sarà elaborata anche una classifica combinata, che assegnerà due maglie celebrative. In occasione della presentazione alla quale è intervenuto Francesco Casagrande, per due volte vincitore della cronoscalata della Futa e che detiene il record della corsa nel tempo di 25’21, presentato il libro “Sulla cresta dell’onda” scritto da Giovanni Nencini, figlio di Gastone, presenti varie autorità e personaggi del ciclismo e dello sport.

 

 

 

ROTARY BIKE DAY - MEMORIAL MARIANO MEDDA

Riparte in Lombardia l’attività ciclistica fra mille difficoltà legate al periodo segnato dal virus COVID 19, e riparte con l’unico tipo di gara al momento possibile in relativa sicurezza come la cronometro individuale. Il sempre presente Team Breviario di Bonate Sotto (BG), il Rotary Club Morimondo col Dott. Stefano Speroni, il Comitato Regionale Lombardo con la Struttura Amatoriale Lombarda guidata da Gianluca Londoni e il prezioso supporto del Consigliere Nazionale Giantonio Crisafulli, propongono per il giorno 26 luglio 2020 il “6° Rotary Bike Day-4° Mem Mariano Medda” sull’ormai classico tracciato di circa 9 Km in prossimità della stupenda Abbazia di Morimondo. Le autorità locali, pur in un periodo così difficile, non hanno voluto far mancare il supporto agli organizzatori, e così appena è stato possibile, è stata rimessa in moto la macchina organizzativa. Strada facendo è poi nata nella mente dello staff organizzatore l’idea di permettere anche ai giovani atleti di belle speranze di poter gareggiare a fianco dei loro “nonni”: grazie alla Struttura Tecnica Giovanile guidata da Stefano Pedrinazzi e dal Consigliere Regionale Alfredo Zini, a fianco dei Master sono così state inserite le categorie giovanili degli Allievi degli Juniores, che vedranno al via quaranta atelti per categoria (due per società lombarde per ognuna delle due categorie), permettendo così anche a ragazzi da troppo tempo impegnati in allenamenti senza finalizzazione con le consuete gare, di potersi sfidare seppur a numero chiuso. La sinergia fra Settore Amatoriale e Giovanile ha così dato un’altra prova di quanto il settore dei più maturi possa essere, in ambito Federciclismo, di reale supporto ai giovani atleti, e grazie al fondamentale apporto delle società del settore agonistico quali GB Juonior Team del vincitore di Coppa del Mondo Gianluca Bortolami, del Pedale Senaghese, dell’Equipe Corbettese e del Velo Sport Abbiategrasso è stato possibile realizzare una magnifica giornata di ciclismo. Il tutto con la benedizione e la supervisione dell’intero Consiglio Regionale Lombardo guidato da Cordiano Dagnoni, Fabio Perego e Adriano Roverselli. Il momento particolare imporrà misure di sicurezza particolari, si confida quindi nell’imprescindibile e irrinunciabile collaborazione di tutto il movimento in tutte le sue componenti perchè si possa festeggiare tutti insieme al termine della manifestazione. Appuntamento quindi a Morimondo per una grande mattinata di sport, malgrado le normative sanitarie anti COVID19 con partenza del primo atleta Master alle ore 8 per una competizione che assegnerà la maglie di Campione Regionale di Specialità per gli atleti tesserati con società appartenenti alla Federciclismo Regionale.

 

 

 

SC VALLE SERIANA - CENE

Dopo il lungo stop a causa della pandemia di Coronavirus, in attesa della ripartenza vera e propria anche in Italia dell’attività su strada, in altri Paesi europei si stanno già assegnando i primi titoli. Lo scorso sabato 11 luglio a Zagabria, in Croazia, si sono svolti i Campionati Nazionali Croati su pista. Grande protagonista l’italo-croata Alessandra Musa, nata a Bergamo e residente a Villa d’Almè, in forza alla Sc Valle Seriana – Cene che ha vinto 2 medaglie nella categoria Donne Elite: l’argento nei 500 mt e il bronzo nell’Inseguimento individuale. Due medaglie che danno un po’ di speranza per il futuro dopo i difficili momenti passati negli ultimi mesi.

 

 

 

VALCAR TRAVEL&SERVICE

La convivenza con il coronavirus è stata ed è difficile per tutti, ma se sei nativa della Valle Seriana in provincia di Bergamo e corri da quando avevi 12 anni in una squadra bergamasca con sponsor bergamaschi come la Valcar – Travel & Service, le cose assumono un significato ancora più profondo. Se aggiungi poi che sei stata malata di Covid-19 seppur con una forma non grave, ecco che le parole di Silvia Persico, atleta classe 1997 e autentica “bandiera” della Valcar – Travel & Service, diventano ancora più significative. “Sono stata 23 giorni a letto per colpa del Covid-19 con dolori fortissimi ai reni e ho perso gusto e olfatto” racconta Silvia, originaria di Cene e ora residente a Borgonato sul lago d’Iseo “in quei giorni non ho nemmeno toccato la bici, non facevo altro che dormire e mangiare, dormire e mangiare, dormire e mangiare. Poi mi sono ripresa lentamente, ho pian piano ho incominciato con i rulli e sono guarita”.

Continua a leggere al link https://www.valcar-travelandservice.com/valcar-travel-service-la-bergamasca-silvia-persico-ho-avuto-il-covid-19-ora-sto-bene-e-voglio-ripartire/?fbclid=IwAR3AQJXPk-tvbu8DPWEjb8br8MlNRsLOGHqYuve_ByuOftQ03UReknZHny4