Gio09242020

Aggiornamento:03:20:33

Back Archivio Pista News da ciclismo su strada, pista e fuoristrada 11 agosto 2020

News da ciclismo su strada, pista e fuoristrada 11 agosto 2020

 

 

TROFEO LUIGI E DAVIDE GUERCI

Vittoria di forza del lecchese Luca Colnaghi della Zalf Euromobil Désirée Fior che ha superato nettamente Matteo Zurlo (Casillo Petroli Firenze Hopplà) e ha fatto suo il Trofeo Luigi e Davide Guerci prima prova della Challenge Gran Monferrato per Elite e Under 23, corsa oggi a Fubine, in provincia di Alessandria. Il 21enne lecchese ha attaccato ad una ventina di chilometri dal traguardo riuscendo a resistere al ritorno del gruppo sin sulla linea d’arrivo. Dopo essere transitato in solitaria al suono della campana, sulla scia di Colnaghi si è riportato proprio Matteo Zurlo: i due, di comune accordo, hanno proseguito nel tentativo di fuga e si sono presentati sul rettifilo d’arrivo giocandosi il tutto per tutto in uno sprint molto serrato. Per Luca Colnaghi è arrivata così, al termine di una bellissima fuga, la prima vittoria stagionale, la terza per il team dei patron Gaspare Lucchetta ed Egidio Fior dopo i successi di inizio 2020 firmati da Enrico Zanoncello. Al via si erano schierati 208 atleti. “Luca è uno dei ragazzi più combattivi e tenaci del gruppo e quest’oggi ha dato un saggio della sua classe. Questa vittoria è importante per il morale di tutta la squadra che aveva iniziato alla grande la stagione e che, anche dopo il lungo periodo di stop, ha dimostrato di saper essere tra i protagonisti su tutti i terreni ed in ogni condizione” ha sottolineato il ds Ilario Contessa che ha guidato il team nella trasferta piemontese. “Avevamo preparato l’attacco di Luca sin dai primi giri per sfruttare la sua ottima condizione fisica e lui ha saputo mettere a frutto il gran lavoro di tutto il team”. (da bicitv.it)

 

 

TROFEO AMICI DELLA PISTA

Assegnati i quattro titoli toscani giovanili su pista in occasione del VII° Trofeo Amici della Pista, organizzato dal Cycling Team San Vincenzo. Un’ottantina fra esordienti e allievi (maschi e femmine in rappresentanza di 18 società) coloro che hanno preso parte alla manifestazione sulla pista del velodromo livornese “Eugenio Solvay” in località San Carlo. I quattro i titoli in palio, quelli dell’Omnium con classifica finale determinata dalle prove di specialità. Per gli esordienti Tempo Race, Eliminazione e Corsa a Punti; per gli allievi in aggiunta alle tre prove anche quella dello scratch. Hanno conquistato la maglia di campioni toscani 2020 l’esordiente Damiano Petri e l’allievo Riccardo Lorello tandem della Fosco Bessi di Calenzano, società che ha confermato la bontà del proprio vivaio giovanile protagonista di recente e vittorioso anche nelle gare a cronometro svoltesi in Toscana e Umbria. Tra l’altro la società fiorentina del presidente Alvaro Belli, non si è limitata alle sole vittorie ed alla conquista dei due titoli, dominando la scena in quanto l’allievo Sitera è giunto 2°, mentre negli esordienti l’intero podio è stato occupato dalle maglia nero-verdi della società calenzanese. Nel settore femminile titolo toscano per l’allieva fiorentina Emma Meucci del Team Zhiraf Guerciotti, seconda nella classifica finale, ma la vincitrice la pisana di Calci Beatrice Bertolini, appartiene alla Valcar Travel & Service affiliata in Lombardia e proprio in settimana ha conquistato il titolo lombardo su strada nella prova svoltasi all’autodromo di Monza. Infine il titolo donne esordienti per la brillante pisana Letizia Tasciotti portacolori della San Miniato S.Croce che ha avuto ragione della Cappellini e della compagno di squadra Nesti. Tra i presenti il tecnico regionale responsabile dell’attività su pista Antonio Fanelli, soddisfatto per la riuscita della manifestazione livornese, così come Marco Lapucci, direttore del Centro di Specializzazione della Pista di Firenze, per i titoli conseguiti da esponenti iscritti al Centro fiorentino con sede al Velodromo delle Cascine. Antonio Mannori CLASSIFICA OMNIUM ALLIEVI: 1) Riccardo Lorello (Fosco Bessi); 2)Niccolò Sitera (idem); 3)Filippo Ricci (Speedy Bike); 4)Tommaso Catarzi (Aquila); 5)Brian Binelli(Lenzi Bike). CLASSIFICA ALLIEVE: 1) Beatrice Bertolini (Valcar Travel & Service); 2)Emma Meucci (Zhiraf Guerciotti); 3)Serena Semoli (Olimpia Valdarnese); 4)Ilaria Leardini (Fosco Bessi); 5)Elisa Taiti (Zhiraf Guerciotti). CLASSIFICA ESORDIENTI: 1) Damiano Petri (Fosco Bessi); 2)Marco Merola (id.); 3)Gerolamo Manuel Migheli (id.); 4)Andrea Nannini (Borgonuovo); 5)Davide Bufalini (Donoratico Carli). CLASSIFICA DONNE ESORDIENTI: 1) Letizia Tasciotti (S.Miniato S.Croce); 2)Vittoria Cappellini (S.Miniato Ciclismo); 3)Melissa Nesti (S.Miniato S.Croce); 4)Teresa Guadagni (Cinquale); 5)Angelica Coluccini (S.Miniato S.Croce).

 

 

SANDRIGO BIKE SPORT TEAM

È più che buono il fine settimana che si è appena concluso per le formazioni esordienti ed allievi della SANDRIGO BIKE Sport Team del presidente Pier Davide De Marchi. Brilla in particolar modo la stupefacente prestazione del nostro allievo al secondo anno Riccardo Ruffin, al via con Cristiano Cecchin, Samuel Cito, Andrea De Marchi e Nicolò Morello al GP Leiballi Cozzuol - 8° GP Permac di Castello Roganzuolo (Tv). Nella prima gara di gruppo su strada a cui ha preso parte la nostra categoria maggiore, infatti, il nostro portacolori si è saputo difendere ottimamente in una prestigiosa prova che ha visto prendere il via molti tra i nomi maggiori del panorama veneto. Il carattere particolarmente impegnativo del percorso (che comprendeva uno strappo impegnativo all’arrivo ed un tratto in sterrato di salita) e le elevate temperature di giornata, infatti, hanno fatto si che, dei 120 atleti al via, solo poco più di 25 unità fossero in grado di resistere alla forte selezione naturale impostasi sul gruppo e di concludere quindi la loro prova. Nel gruppo di testa, composto da una quindicina di unità e all’inseguimento del vincitore di giornata …. Scalco (Fox Team), bene sa resistere il nostro Riccardo Ruffin, che nella volata finale riesce a piazzarsi in un’ottima quarta posizione assoluta, terzo nello sprint finale. Si difendono positivamente anche i colleghi più giovani della categoria esordienti, che si mettono alla prova nel pomeriggio sempre a Castello Roganzuolo. In un percorso decisamente impegnativo per la categoria e con un elevatissimo numero di atleti al via, ben concludono le loro prove i nostri atleti al secondo anno Francesco Stefani e Riccardo Securo. Lascia buonissime sensazioni anche il GP Pastificio Avesani di Pescantina (Vr), prova su pista disputata al velodromo San Lorenzo. Si distingue in particolar modo la ruota veloce di Nicolò Morello che, qualificatosi nella ristretta rosa di specialisti con i 200 metri lanciati, colleziona un quarto posto nel torneo di velocità e un quinto posto nella prova dei keirin. Tra gli allievi ancora sa andare a piazzamento nella top 10 Riccardo Ruffin, settimo nell’impegnativa prova di eliminazione, di poco seguito anche dal compagno Andrea De Marchi. Tra gli esordienti invece si comporta molto bene anche Michele Chemello, capace di conquistare le prime due volate della tempo race.

 

 

APPENNINICA MTB PARMIGIANO STAGE RACE - KTM ALCHEMIST DAMA AL VIA

A ormai meno di cinquanta giorni dal via di Porretta Terme, il parterre di Appenninica MTB Parmigiano Reggiano Stage Race continua a prendere forma, arricchendosi di nomi di peso. Gli ultimi in ordine di tempo ad aver dato l’ufficialità della loro partecipazione alla gara a tappe di MTB sull’Appennino emiliano, in programma dal 27 Settembre al 3 Ottobre, sono stati i ragazzi della KTM Alchemist Dama Selle SMP XCM Pro Team. La formazione italiana con sede a Tirano (Sondrio), può vantare una forte esperienza internazionale e un palmares di prestigio. Oggi la KTM Alchemist Dama Selle SMP divide la sua attività fra MTB e ciclocross, e la sua colonna portante è formata dai fratelli Samparisi: Nicolas e Lorenzo sono i rider di punta, mentre Simone – già atleta a sua volta – è il General Manager del team. Ad Appenninica si schiereranno al via Lorenzo Samparisi e Gaia Ravaioli, fresca vincitrice della Pedalonga a Comelico Superiore (BL), entrambi con l’ambizione di puntare alla vittoria finale. “Già l’anno scorso avremmo voluto partecipare ad Appenninica, ma una serie di concomitanze non ce lo permise – spiega il General Manager di KTM Dama Selle SMP Simone Samparisi, che seguirà i due rider nella loro esperienza in Appennino insieme alla fisioterapista della squadra -. La corsa ci affascina, il format ci piace e il percorso è duro proprio come lo cerchiamo noi. Arriveremo ad Appenninica con molti giorni di gare sulle gambe, tra cui la Swiss Epic, quindi la condizione fisica sarà certamente molto buona. Come in ogni gara ci presenteremo al via per vincere, anche se sappiamo che la concorrenza sarà alta e qualificata”. Lorenzo Samparisi, classe 1993, ha vinto la Gran Fondo Val di Noto 2019 e ha ottenuto diversi piazzamenti in vari appuntamenti Internazionali in giro per l’Europa. Ad Appenninica sarà una delle migliori speranze italiane contro i favoriti Lukas Kaufmann e Milton Ramos. Gaia Ravaioli, invece, si è laureata campionessa del mondo Endurance (24H solo) nel 2017 e 2019, ha vestito la maglia della Nazionale Marathon e vinto la prova di Coppa del Mondo a Spilimbergo, sempre nel 2019. I 16 mila metri di dislivello complessivo sembrano quindi adattarsi alla perfezione alle caratteristiche dell’atleta genovese, classe 1988, che si trova sempre più a suo agio quando i chilometraggi aumentano. La sfida in ambito femminile si prospetta più interessante che mai, con tante biker che si presenteranno alla partenza di Porretta Terme (Bologna) con legittime ambizioni per il gradino più alto del podio. “Lorenzo è nato a Rimini e conosce bene la zona dell’Appennino emiliano – prosegue Simone Samparisi -. Speriamo che conoscere l’area lo aiuti a portare a casa un buon risultato. Per Gaia invece sarà una prima volta, ma con le sue qualità non avrà problemi ad adattarsi alle insidie dell’Appennino”. Informazioni utili su Appenninica Appenninica è una gara full-service, pertanto la quota di iscrizione è già comprensiva di numerosi servizi: dal pernottamento ai pasti e all’assistenza tecnica solo per citarne alcuni. Ad ogni modo, sono disponibili anche alcuni pacchetti di servizi extra per rendere l’esperienza più completa e confortevole. La corsa toccherà quattro province, in quattro comuni immersi nella bellezza dell’Appennino, per un totale di sette tappe. Si partirà da Porretta Terme (Bologna), che ospiterà la prima tappa, una cronometro, e la partenza della seconda, per poi spostarsi a Fanano (Modena) e dalla quarta, la Queen Stage da oltre 4000 metri di dislivello, a Castelnovo ne’ Monti (Reggio Emilia). Gli arrivi delle ultime due tappe, invece, saranno a Noceto (Parma), nel cuore dell’area di produzione del Parmigiano Reggiano. IL PERCORSO NEL DETTAGLIO Le iscrizioni per Appenninica MTB Parmigiano Reggiano Stage Race sono aperte sul sito. Le squadre che ancora non hanno avuto modo di pianificare la stagione 2020, possono mettersi in contatto con gli organizzatori per la partecipazione.

 

 

TROFEO PAPA' PEDERZOLLI

Dopo le prove dello scorso week end in quel di Fubine, vinte da Luca Colnaghi davanti a Matteo Zurlo e a Matteo Furlan per quanto riguarda il Trofeo Luigi e Davide Guerci e dal trentino Riccardo Lucca davanti a Michele Gazzoli e a Stefano Gandin sullo strappo del centro storico del paese per quanto riguarda il Trofeo Fubine Porta del Monferrato, la Challenge monferrina prosegue a Casale con una gara dedicata alle ruote veloci del gruppo. Tutto esaurito anche domani, saranno infatti 200 gli atleti che si daranno battaglia sugli asfalti roventi dell’alessandrino per disputarsi il Trofeo Papà Pederzolli gara dedicata al genitore del Team Manager della Lan Service Zheroquadro. Le squadre in gara domani saranno piu’ o meno quelle che hanno già disputato le altre gare, ci saranno infatti i russi del Team Gazprom Rusvelo U23, il Team Overall Tre Colli squadra della Provincia di Alessandria (ha sede infatti a Pasturana nel novese) la Nazionale della Colombia, il V.C. Mendrisio e gli agguerriti team Italiani, la Casillo Petroli Firenze Hoppla’, la Zalf Euromobil , il Team Colpack Ballan, la Beltrami TSA Marchiol, le pavese Viris Vigevano e la Garlaschese e ovviamente i padroni di casa della Lan Service Zheroquadro. Questo il calendario delle gare della Challenge Gran Monferrato: Mercoledì 19 Agosto, Casale Monferrato – ore 14.30 : Trofeo Gran Monferrato Sabato 22 Agosto, Alessandria – ore 14.30 : Trofeo Fondazione Uspidalet Domenica 23 Agosto, Alessandria – ore 9.30 : Trofeo Ciclistico Città di Alessandria Appuntamento quindi per domani a Casale Monferrato alle 14,30 per la partenze del Trofeo Papà Pederzolli. TROFEO PAPA’ PEDERZOLLI Ritrovo: Mercato Pavia piazza Castello – Casale Monferrato H:12:00 KM: 139,6 Descrizione: circuito di 7,7 Km da ripetersi 18 volte +1000 mt arrivo. Percorso completamente pianeggiante Trasferimento dalla zona di ritrovo al circuito di circa 3 Km Percorso di gara: corso Duca D’Aosta – strada vecchia S. Giovannino, strada Santa Maria del Tempio – strada Valmacchina – Cantone Cerreto – s.p. 54 – via Degiovanni. Percorso che sarà ripetuto per 18 volte. Al termine dell’ultimo giro si tornerà in Corso Duca d’Aosta dove è posto il traguardo. Partenza: Casale Monferrato, str. San Giovannino H:14:30 Arrivo: Casale Monferrato, c.so Duca d’Aosta H:17:30 Verifica Licenze: 12:00 Riunione DS: 13 presso Area segreteria