Dom02252024

Aggiornamento:11:06:58

Back Archivio Pista News da ciclismo su strada, pista e fuoristrada 27 maggio 2021

News da ciclismo su strada, pista e fuoristrada 27 maggio 2021

 

 

TEAM BELTRAMI TSA TRE COLLI

Convocazione in Nazionale per Lorenzo Balestra, bresciano classe 2002 del Team Beltrami TSA-Tre Colli, che è stato scelto dal ct Marino Amadori per partecipare alla Orlon Nations Grand Prix, gara polacca di due giorni fra le più importanti a livello internazionale per la categoria Under 23, in programma sabato e domenica (29 e 30 maggio). Un bel riconoscimento per un talento al primo anno nella categoria, l’anno scorso 5° agli Europei Junior, che in questa prima parte di stagione ha già lasciato intravedere parte delle sue potenzialità, partecipando anche a diverse gare con i professionisti e andando perfino in fuga al Gp di Larciano. Con lui, in azzurro, ci saranno anche Luca Coati (Team Qhubeka), Luca Colnaghi (Uc Trevigiani), Fabio Mazzucco (Bardiani-Csf-Faizanè), Antonio Puppio (Team Qhubeka) e Lorenzo Quartucci (Zalf). “Siamo particolarmente felici di questa convocazione – le parole di Stefano Chiari, tm della Beltrami TSA-Tre Colli -, che conferma l’attenzione della Nazionale nei nostri confronti, riconoscendo il nostro lavoro con i giovani. Lorenzo è uno dei cinque “primo anno” che abbiamo in organico, tutti ragazzi di talento che fra gli Junior hanno fatto benissimo e che hanno le qualità per ripetersi fra gli Under 23, come in parte hanno già dimostrato”. La squadra invece sarà in gara domenica nella 49^ Coppa della Pace, internazionale per Under 23 con partenza e arrivo a Sent’Ermete, in provincia di Rimini. 172 chilometri di un percorso piuttosto selettivo, con partenza alle 13,30. Per la formazione emiliana saranno in gara Nicolò Parisini, Thomas Pesenti, Marco Grendene, Lorenzo Milesi e Davide De Pretto.

 

 

 

BORGO MOLINO RINASCITA ORMELLE

Smaltita la festa per il doppio successo centrato sulle strade di casa, domenica in occasione del Gran Premio Rinascita di Roncadelle di Ormelle che ha visto esultare Matteo De Monte tra gli allievi e Lorenzo Ursella tra gli juniores, gli uomini della Borgo Molino Rinascita Ormelle sono già al lavoro per preparare le prossime trasferte. Domenica, infatti, si torna in gruppo su più fronti e, ad attendere gli juniores, ci sarà la prima gara a tappe della stagione 2021, il Giro del Friuli Venezia Giulia. Per la corsa friulana i tecnici Christian Pavanello e Carlo Merenti hanno selezionato un quintetto molto competitivo composto da Alessandro Pinarello, Alberto Bruttomesso, Matteo Scalco, Marco Di Bernardo e Giovanni Cuccarolo. Quattro le tappe in programma che si apriranno domenica pomeriggio con la cronometro a squadre che andrà in scena all'interno del Velodromo Bottecchia di Pordenone. Lunedì poi sarà la volta dell'arrivo in salita di Cimolais a cui seguiranno la San Daniele del Friuli - Tarcento di martedì e la Fiume Veneto - Porcia di mercoledì 2 giugno. "Sarà un giro molto equilibrato che rappresenterà un ottimo banco di prova per i nostri atleti. Le dinamiche in una gara a tappe sono molto diverse e più complesse rispetto ad una gara singola e il Giro del Friuli aiuterà i nostri ragazzi ad acquisire una esperienza importante" ha sottolineato il ds Christian Pavanello. Domenica 30 giugno le casacche nero-verdi saranno impegnate anche in Abruzzo, a Sant'Egidio alla Vibrata (Te) per una prova pianeggiante che si svilupperà sulla distanza di 119,7 km suddivisi in 9 tornate da 13,3 km ciascuna. Il 2 giugno, invece, spazio agli scalatori con la classica Brescia-Monte Magno. Tre anche gli appuntamenti che attendono gli allievi diretti da Andrea Toffoli: domenica 30 maggio saranno in gara a Follina (Tv) mentre mercoledì 2 giugno in programma ci sono le sfide di Savassa di Vittorio Veneto (Tv), che sarà valida anche quale Campionato Regionale Veneto, e quella friulana di Zuglio (Ud). "Domenica finalmente abbiamo rotto il ghiaccio ed ora possiamo dire di essere pronti per affrontare le gare più importanti di questa stagione. Si parte da Follina, per una prova molto prestigiosa, passando per il Campionato Veneto che metterà in palio il primo titolo per gli allievi del 2021. Noi ci siamo, pronti ad accettare come sempre il verdetto della strada" ha concluso il ds Andrea Toffoli.

 

BREGANZE CICLOCLUB 96

Domenica 30 maggio appuntamento sulle strade 'amiche' del Veneto per il Breganze Cicloclub 96 - Team Wilier Chiara Pierobon. La formazione che fa capo a Giorgio Pigato è pronta ad affrontare la prima edizione della “Euganissima - Flandres”, competizione voluta dall'A.S.D. Club Ciclistico Este sulle strade di Lozzo Atestino, in provincia di Padova. 88,800 i chilometri totali di gara, spalmati sulle strade di due differenti circuiti: il primo, lungo 8900 metri quasi totalmente pianeggianti, sarà ripetuto nove volte, mentre il secondo, lungo 8,700 chilometri con la scalata all'unico G.P.M. di giornata, sarà affrontato una sola volta. Il ritrovo della manifestazione, riservata unicamente alla categoria donne junior, è fissato alle ore 7:00 in punto presso l'Istituto Comprensivo di Lozzo Atestino (PD), in via G. Negri, mentre la competizione prenderà il via alle ore 9:00 da via Chiesa, dove sarà collocato anche il traguardo finale. Per la competizione padovana il tecnico Stefano Franco potrà contare sulle prestazioni delle junior secondo anno Emma Bernardi, decima al “Trofeo Born to Win” di Civitanova Marche (MC), Monica Castagna, terza classificata al “Trofeo Oro in Euro - Women's Bike Race - Memorial Elisabetta Coli e Lorena Baldi” di Montignoso (MS), sesta al “Gran Premio Città di Corridonia - Giornata Nazionale Rosa” a Corridonia (MC), quinta alla cronometro di Cotignola (RA) e settima al “Trofeo Born to Win” di Ascoli Piceno (AP), la vicentina di Bassano del Grappa Sara Dalla Valle, la trevigiana Giada Franceschin, Chiara Reghini, vincitrice della graduatoria junior al “Trofeo Città di Ceriale Elite” a Ceriale (SV) ed ottava nell'internazionale “Piccolo Trofeo Alfredo Binda - Valli del Verbano - U.C.I. Nations' Cup Junior Women” di Cittiglio (VA), la veronese Martina Silvestri e Beatrice Trento, finita sul terzo gradino del podio nella cronometro individuale di Cotignola (RA), e le junior al primo anno di categoria Marta Morzenti, Giulia Raimondi e Serena Semoli. BREGANZE CICLOCLUB 96 - TEAM WILIER CHIARA PIEROBON ALLA “EUGANISSIMA FLANDRES” A LOZZO ATESTINO (PD): - Bernardi Emma (Junior II° Anno, 21 Dicembre 2003) - Castagna Monica (Junior II° Anno, 15 Gennaio 2003) - Dalla Valle Sara (Junior II° Anno, 19 Gennaio 2003) - Franceschin Giada (Junior II° Anno, 8 Settembre 2003) - Morzenti Marta (Junior I° Anno, 17 Gennaio 2004) - Raimondi Giulia (Junior I° Anno, 18 Luglio 2004) - Reghini Chiara (Junior II° Anno, 1 Febbraio 2003) - Semoli Serena (Junior I° Anno, 16 Settembre 2004) - Silvestri Martina (Junior II° Anno, 27 Gennaio 2003) - Trento Beatrice (Junior II° Anno, 20 Settembre 2003).

 

 

VELODROMO DI FIORENZUOLA

Sono Matteo Donegà (Cycling Team Friuli), Dario Igor Belletta (GB Junior Team) e Davide Maifredi (Madignanese Ciclismo) i vincitori degli omnium andati in scena ieri al Velodromo “Attilio Pavesi” di Fiorenzuola, rispettivamente nelle categorie Open (Elite e Under 23), Juniores e Allievi. Gare che hanno richiamato più di cento atleti, i quali hanno dato vita a corse appassionanti e combattute, tutte con un livello tecnico particolarmente alto. Un appuntamento che era stato preceduto da quello di martedì, tutto dedicato agli omnium delle categorie femminili. Donegà, ferrarese classe ’98, ha vinto l’omnium Open con 36 punti, frutto soprattutto di uno spettacolare attacco a due con Paolo Simion (Giotti Victoria) nella corsa a punti finale, che gli ha permesso di superare Davide Plebani (Gs Fiamme Oro), vincitore dell’Eliminazione (davanti a Stefano Moro) e fino a quel momento al comando della classifica. Simion ha poi centrato il secondo posto (33 punti), con Plebani che ha chiuso sul terzo gradino del podio a quota 24. Quarta piazza per Liam Bertazzo, che ha chiuso a 22, mentre in quinta posizione si è classificato Michele Scartezzini, a 20 punti. Podio Junior Fiorenzuola Molto avvincente anche l’omnium Juniores, con Belletta che ha attaccato nella corsa a punti finale, aggiudicandosi tre degli otto sprint previsti e totalizzato 24 punti, quattro in più di Michael Cattani (Angelo Gomme Villadose) e cinque in più di Nicola Rossi (Pedale Casalese). Ai piedi del podio Filippo Borello (GB Junior Team), a quota 17. Podio Allievi Fiorenzuola Fra gli Allievi, Davide Maifredi ha raccolto 30 punti, cinque in più di Michele Daffini (Progetto Ciclismo-Rodengo Saiano), dopo un bel testa a testa nella corsa a punti finale. Terza piazza per Leonardo Longagnani della Sc Cavriago, a quota 14. L’appuntamento con le gare giovanili al Velodromo di Fiorenzuola si rinnoverà nelle giornate dell’8 e 9 giugno, ultima manifestazione agonistico prima della 24^ edizione della 6 Giorni delle Rose Internazionale, l’evento clou della stagione, gara di classe 1 Uci che vedrà sfidarsi dal 30 giugno al 5 luglio molti fra i migliori e le migliori pistard del mondo. Qui tutte le classifiche: http://www.fiorenzuolatrack.it/a79_altre-gare.html

 

 

COPPA CITTA' DI MONTESPERTOLI

La terza ed ultima gara della mattinata quella riservata alla categoria allievi con oltre 120 concorrenti, quindici giri da compiere, con in palio oltre alla Coppa Città di Montespertoli anche il Trofeo R.F. Antincendio. Ben 130 i corridori in gara e 15 giri da percorrere in questa attesa sfida conclusasi con una volata a ranghi pressoché compatti e con la terza vittoria stagionale del lucchese Edoardo Cipollini che ha avuto la meglio nei confronti del bravo pisano Cavallaro. Cipollini ha confermato una volta di più le sue ottime qualità e continua in pratica a lottare per il successo ogni domenica mentre si avvicinano importanti appuntamenti che culmineranno con la svolgimento dei campionati italiani esordienti e allievi (maschi e femmine) previsti in Toscana nelle giornate del 10 e 11 luglio nella zone di Chianciano Terme e Chiusi. Alla fine giustamente soddisfatto il presidente del Velo Club Scuola di Ciclismo di Empoli Alberto Mazzoni per il successo della manifestazione. ORDINE DI ARRIVO: 1)Edoardo Cipollini (Fosco Bessi Calenzano) Km 48, in 1h11’18” media Km 40,393; 2)Alberto Cavallaro (Coltano Grube); 3)Riccardo Lorello (Fosco Bessi); 4)Tommaso Bambagioni (Pedale Toscano); 5)Giacomo Belloni (Team Stradella); 6)Leonardo Sica (Montecarlo La Rusticanella; 7)Francesco Nicolini (Team Streadella); 8)Alex Stella (Speedy Bike); 9)Santiago De Riccio (Team Valdinievole); 10)Pietro Pieralli (Fosco Bessi).

 

TROFEO CITTA' DI SAN GIOVANNI VALDARNO

Di fronte al Palazzo d’Arnolfo nel centro storico di San Giovanni Valdarno in provincia di Arezzo, al termine della quarta edizione del Trofeo Città di San Giovanni, la ruota vincente è stata quella del ventitreenne milanese Simone Piccolo della Viris Vigevano che è riuscito ad avere la meglio nei confronti di Baroncini del Team Colpack Ballan. E’ la seconda vittoria stagionale per lui dopo quella ottenuta a Fubine in provincia di Alessandria. Piccolo è stato fino ad oggi uno degli atleti sicuramente più bravi e brillanti non solo per le due vittorie ma anche per altrettanti secondi posti ottenuti proprio in Toscana, e per due terzi. Un rendimento costante e regolare un protagonista in tutte le gare. Nel finale dopo un generoso tentativo di fuga del suo compagno di squadra Corradini, è riuscito a sganciarsi in vista del traguardo assieme a Baroncini ed i due si sono contesi il successo mentre il gruppo a pochissimi metri dal tandem di testa è stato regolato da Gazzoli per il terzo posto. La gara valdarnese sul circuito ad ampio raggio non privo di difficoltà, è stata animata a lungo da una fuga di 11 corridori che hanno avuto un vantaggio massimo di circa un minuto e mezzo prima di essere raggiunti. Quasi al termine della penultima tornata ha provato l’azione solitaria l’umbro Corradini della Viris Vigevano il quale è transitato al suono della campana con un vantaggio di una dozzina di secondi nei confronti di un gruppo forte di 50 corridori. Nell’ultimo giro sulle colline attorno a San Giovanni Valdarno, Corradini è stato raggiunto e proprio in extremis quando la volata a ranghi compatti sembrava inevitabile, il tentativo a due (Piccolo e Baroncini) che ha avuto successo con la vittoria del bravissimo corridore lombardo. Al via della gara 192 corridori dei 215 iscritti, mentre hanno tagliato il traguardo solo in venti.

 

 

SARDINIA CUP MTB

E’ finita nella bacheca personale del nuorese Andrea Lovicu la 4° edizione della Point to Point Laghi e Nuraghi organizzata dalla Bike Nurri Orroli ASD. Il portacolori della Bike Team Nuoro ha chiuso la gara di 47 km in 2h’10’59, precedendo all’ arrivo di un solo centesimo il detentore dell’edizione 2019 Luca Dessì (Karel Sport) e Alberto Olla (Bike World Team). Da subito si è compreso che la forma dell’esperto specialista nuorese fosse in crescita. La conferma è arrivata dal fatto che la contesa è stata condotta quasi interamente dal tandem con Dessì. A dire il vero, in una prima parte di gara ha avuto un ruolo da protagonista anche Stefano Piras, messo però presto all’angolo da problemi meccanici. Gara a due, decisa allo sprint dunque con una entusiasmante volata finale. Terzo a sorpresa Alberto Olla, capace di conquistare il podio grazie alle sue notevoli doti tecniche e una condizione fisica in crescita. Tra le donne parabola in ascesa anche per Erika Pinna. Per Raffaella Saravo, invece, diverse difficoltà nel single track, con la detentrice della classifica generale addirittura costretta a compiere diversi tratti a piedi. Piazzati come al solito per Stefano Piras, Salis e Michael Giua. Vista l’assenza di Denis Fumarola (che ha preferito una gara Marathon nella Penisola) , con questo prestigioso secondo posto Luca Dessì è il nuovo leader della classifica generale, in attesa della tappa di Pula che potrebbe divenire decisiva per la corsa finale. Il confronto ha fatto registrare tre cambi di maglia nei leader. Hanno scalato la prima posizione Luca Torella (Open), Giorgio Atzeni (M5) e Sandro Marras (M4).

 

 

COPPA PRIMAVERA CICLISTICA

Bella e avvincente la Coppa Primavera Ciclistica che in tutte le categorie è stata densa di emozioni. Tra gli Juniores la vittoria è andata al portacolori di casa Federico Spanu. Un’ora, 15 minuti’ e 50 secondi sono stati necessari per consumare il percorso e vincere grazie a diverse volate che hanno replicato l’ottima partenza (tre giri in testa all’avvio). Molto bene anche un altro ciclista locale, Francesco Mereu, che ha vinto non solo la prova singola riservata agli Esordienti gruppo 2, ma ha primeggiato anche nella classifica generale della stessa categoria. Per lui una volata di grande temperamento a pochi km dall’arrivo lunga addirittura mille metri. Tra gli allievi, tanta sfortuna per Gabriele Pili (rotti due raggi a inizio gara) e vittoria per Alessandro Prato (SC Ozierese). Tra le donne in evidenza Sara Murgia (Veloclub Sarroch) e Chiara Porta (Villacidro Triathlon), vincitrici delle prove Esordienti e Allieve. Ad impreziosire lo spessore della contesa anche la partecipazione degli atleti della Progetto Ciclismo Rodengo Saiano, in arrivo dalla penisola per ben figurar sulle strade del cagliaritano.

 

 

 

RAMPIGNADO MTB

Si avvicina a grandi passi il giorno del ritorno della Rampignado, la classicissima di Bernezzo (CN) che aprirà in grande stile il circuito Nord Ovest Mtb. Il 6 giugno sarà un momento storico, come un colpo di spugna nei confronti di un anno di sofferenze, che impedirono alla prova cuneese come alla stragrande maggioranza delle altre di andare in scena nel 2020 a causa della pandemia. Anche se c’è ancora da osservare il massimo della prudenza e da rispettare i protocolli vigenti in tema di sicurezza, si può andare avanti e ritrovare vecchie abitudini. La Rampignado, ad esempio, garantirà a tutti gli iscritti sia il pasta party che il servizio di custodia delle bici, prima Granfondo a farlo: per quanto riguarda il primo, i biker potranno usufruire di tavoli da 8 persone utilizzabili però per un massimo di 4, sempre per rispettare il necessario distanziamento. E questo è solo uno dei servizi che verranno messi a disposizione degli iscritti.

 

 

CYCLING TEAM FRIULI

Il primo successo stagionale per il Cycling Team Friuli in questo 2021 è arrivato nel tardo pomeriggio di ieri dalla pista di Fiorenzuola dove il ferrarese Matteo Donegà ha chiuso al primo posto la classifica omnium riservata alla categoria Open maschile. Una giornata di gara che ha esaltato l'ottimo periodo di forma del ragazzo della formazione friulana reduce da un'ottima trasferta alla 500+1 disputata nello scorso fine settimana a Brno (Rep. Ceca). Donegà è stato bravo a prevalere davanti agli azzurri Simion, Plebani, Bertazzo e Scartezzini. Entusiasmo alle stelle tra le fila dell'entourage del Cycling Team Friuli per un successo che conferma la vocazione multidisciplinare del team: "Nonostante fossimo rientrati solo da poche ore dalla trasferta a Brno, Matteo ha confermato a Fiorenzuola di avere grandi doti per le specialità su pista" ha osservato il ds Renzo Boscolo. "Proprio come era accaduto a Brno nelle prime due giornate Matteo anche a Fiorenzuola ha saputo correre con autorevolezza e con il piglio giusto dosando le energie in maniera perfetta e conquistando un successo che ci permette di sbloccare il nostro 2021".