Lun05162022

Aggiornamento:07:41:02

Back Archivio Vetrina - Eventi 33° Congresso UEC: Enrico della Casa eletto nuovo presidente

33° Congresso UEC: Enrico della Casa eletto nuovo presidente

 

 

Il Congresso dell'Unione Europea del Ciclismo, tenutosi virtualmente questa mattina con i delegati ufficiali di 50 Federazioni affiliate, ha eletto Presidente per il quadriennio 2021-2025 l'italiano Enrico Della Casa.

Dopo l'elezione, il nuovo presidente ha dichiarato: «La guida di una Confederazione continentale importante come l'Union Européenne de Cyclisme in tempi così inediti è una sfida che richiede impegno e consapevolezza. Negli ultimi otto anni come Segretario Generale, grazie agli ex Presidenti, David Lappartient e Rocco Cattaneo e ai rispettivi Comitati di Direzione, abbiamo avviato un importante piano di sviluppo
dando all'UEC un'immagine nuova, moderna e organizzata, rendendola oggi una delle organizzazioni più importanti e riconosciute nello sport europeo.
Le attività di base di 50 Federazioni Nazionali affiliate e dei nostri atleti, soprattutto giovani, sono da sempre al centro della nostra attenzione. Abbiamo ideato e implementato un piano di sviluppo che, oltre ad altre azioni, ha portato all'introduzione di nuovi eventi, il Campionato Europeo per la categoria Elite, contratti pluriennali con alcuni sponsor ed Eurovision, e abbiamo rafforzato il nostro rapporto con il Unione Ciclistica Internationale, Comitato Olimpico Europeo e Federazioni Nazionali.

Ringrazio innanzitutto le Federazioni Nazionali che mi hanno affidato di proseguire con loro il cammino intrapreso dall'UEC sotto la presidenza di David Lappartient (2013-2017) e Rocco Cattaneo (2017-2021), Presidenti ai quali sono grato consegnando una Confederazione forte e solida a tutti gli effetti, e vorrei anche ringraziare i membri del Comitato di Gestione e le Commissioni Tecniche degli ultimi anni per il loro contributo decisivo allo sviluppo dell'UEC ».

Per il movimento ciclistico italiano si tratta di un successo rafforzato anche dall’elezione di Daniela Isetti come candidato europeo al direttivo UCI (nel quale Della Casa entrerà di diritto come presidente di federazione continentale) e di Lucia Trevisan quale delegato votante al congresso UCI.

“Si tratta della conferma che il ciclismo italiano conserva una centralità in Europa e nel Mondo – ha dichiarato il presidente Dagnoni -. Ci tengo a inviare i miei complimenti personali e a nome di tutto il movimento italiano al neo presidente, a Lucia Trevisan e Daniela Isetti. Lavoreremo sinergicamente per aumentare il peso dell’Italia nell’UCI​.”

Il Congresso è stato seguito anche dal Presidente dell'Unione Ciclista Internazionale David Lappartient che, dopo le elezioni, ha dichiarato: «Vorrei congratularmi con Enrico Della Casa per la sua elezione a Presidente dell'Unione Europea di Ciclismo. Sono certo che porterà la sua esperienza, abilità e impegno al servizio dell'UEC e del ciclismo europeo. So quanto sia appassionato del nostro meraviglioso sport e della sua disponibilità a servire tutte le federazioni nazionali europee. Sarà degno della fiducia dei membri dell'UEC che continueranno a fare da apripista, sia in termini di organizzazione di eventi prestigiosi che di buon governo, soprattutto per lo sviluppo delle categorie giovanili e del ciclismo femminile ».

Rocco Cattaneo, Presidente uscente Union Européenne de Cyclisme: «Ho molto apprezzato la bellissima esperienza manageriale alla guida dell'UEC, che si conclude oggi dopo quattro anni. Sono orgoglioso di cedere ad Enrico Della Casa la presidenza della Confederazione che rappresenta oltre l'80% del movimento ciclistico mondiale. Enrico ed io abbiamo lavorato insieme in perfetta sintonia negli ultimi quattro anni per dare all'UEC il ruolo che ha oggi a livello internazionale e so che ha le competenze necessarie per continuare il lavoro che abbiamo iniziato alcuni anni fa ».

Subito dopo la fine del Congresso, il nuovo consiglio di amministrazione dell'UEC ha nominato i vicepresidenti Alexander Gusyatnikov (Rus), Henrik Jess Jensen (Den) e Delmino Albano Magalhães Pereira (Por) e come Segretario Generale Alasdair MacLennan (Gbr).

Durante la prima riunione del consiglio di amministrazione di Managemet, che si è svolta praticamente questo pomeriggio, era già stata presa una decisione particolarmente importante: la creazione della Commissione delle donne dell'UEC presieduta da Natallia Tsylinskaya (Blr). Al Congresso sono stati eletti anche i candidati europei del Comitato Direttivo dell'UCI ei quindici delegati votanti per il Congresso UCI previsto per il 24 settembre.

Enrico Della Casa
Nato nel 1967 a Losanna (Svizzera), sposato e padre di tre figli, Enrico Della Casa, originario di Correggio (Reggio Emilia - Italia), per tutta la sua carriera ha ricoperto incarichi chiave presso l'UCI come Coordinatore della Commissione Antidoping fino al 2000 e Coordinatore della pista nel 2001.

Dal 2002 al 2013 ha ricoperto l'incarico di Coordinatore di Pista presso la Federazione Ciclistica Italiana, responsabile della gestione logistica delle squadre nazionali di Pista e Strada in occasione di grandi eventi: Olimpiadi di Atene 2004, Pechino 2008 e Londra 2012, oltre a Mondiali Campionati e gare di Coppa del Mondo.

Come membro (2005-2009) e Presidente (2009-2013) della UEC Track Commission, era già molto coinvolto nell'UEC ed è stato poi nominato Segretario Generale nel 2013.

UEC Quadriennio 2021-2025
UEC President - Enrico Della Casa (Ita)

UEC Management Board
Alexander Gusyatnikov (Rus) – Vice President
Henrik Jess Jensen (Den) – Vice President
Delmino Albano Magalhães Pereira (Por) – Vice President Katarina Jakubova (Svk)
Natallia Tsylinskaya (Blr)
Dragomir Kouzov (Bul)

UEC General Secretary - Alasdair MacLennan (Gbr)

Candidati europei per UCI Management Committee

Daniela Isetti - Italy
Agata Lang - Poland
Michel Callot - France
Rocco Cattaneo - Switzerland
Henrik Jess Jensen - Denmark
Toni Kirsch - Germany
Jose Luis Lopez Cerron - Spain
Igor Makarov - Russia
Petr Marek - Czech Republic

Delegati europei per le votazioni al the UCI Congress

Livia Hanesova - Slovakia
Jaroslava Krakovicova- Czech Republic
Victoria Lesnikova- Russia
Csilla Tam - Hungary
Lucia Trevisan - Italy
Joe Bajada - Malta
Walter Baldiserra - San Marino
Jose Luis Costa Mendes Ribeiro - Portugal
Camille Dahm - Luxembourg
Alejandro Martin Garcia - Spain
Umberto Langellotti - Monaco
Thierry Marechal - Belgium
Raivo Rand - Estonia
Vitali Zhmako - Belarus
Tomislav Zadro - Croatia

Subsitutes

Katariina Laakkonen - Finland
Tabitha Rendall - Great Britain
Doris Turin - Switzerland
Farhad Alyev - Azerbaijan
Thomas Backteman - Sweeden
Krzysztof Golowiej - Poland
Omar Pkhakadze - Georgia
Kjersti Storset - Norway