Ven10182019

Aggiornamento:09:37:45

Back Aziende informano Abbigliamento Sotto l’albero il ciclismo diventa Arte con Maglificio Santini

Sotto l’albero il ciclismo diventa Arte con Maglificio Santini

Team Mercatone Uno 1997 – 1999

 

 

Con il Natale alle porte, si corre da un negozio all’altro alla ricerca del regalo perfetto per i propri cari. Ma se il destinatario è un appassionato di ciclismo, questo problema non si pone, perché quest’anno c’è un dono che farà un figurone sotto l’albero: è la nuova Santini Art Series, una linea di t-shirt special edition nata per celebrare il ciclismo attraverso la reinterpretazione in chiave artistica di alcune maglie che ne hanno fatto la storia. Santini vede il ciclismo come una forma d’arte e in occasione del suo cinquantesimo anniversario, l’azienda ha voluto celebrare questa ricorrenza invitando vari artisti a reinterpretare alcune delle sue maglie da ciclismo più famose. La prima collaborazione ha visto un artista locale, Giovanni Cavalleri, cimentarsi nell’impresa: famoso per la sua abilità nell’organizzare i colori in forme geometriche regolari, Cavalleri ha tagliato i disegni originali delle maglie in sezioni che ha poi ricombinato seguendo uno specifico schema geometrico.

Così sono nate quattro opere d’arte sorprendenti, che inneggiano al ciclismo in una nuova e creativa combinazione di forme e colori. Le opere fanno sfoggio di sé nella storica sede dell’azienda e sono state riprodotte sulle magliette della collezione Art Series, un dono sotto l’albero che sarà sicuramente apprezzato da tutti gli appassionati che vogliono portare con sé i propri eroi e vestire il ciclismo in ogni occasione, per un look casual ma con un tocco di stile.

Un posto speciale nella collezione è riservato alla maglia Peugeot degli anni Settanta: fu la prima maglia da ciclismo a portare il logo Santini e fu indossata, tra gli altri, da Bernard Thévenet, vincitore di due Tour de France.

Team Peugeot 1976-81

Non poteva poi mancare uno dei simboli più comuni nell’immaginario collettivo dei fan del ciclismo – la Maglia Rosa – che rivive in un’armonia di forme geometriche sulla maglia dedicata al Giro d’Italia, storica collaborazione dell’azienda italiana.

Per gli appassionati degli anni Novanta, la collezione sfoggia una nuova interpretazione della maglia del team Mercatone Uno, leggendaria maglia cheMarco Pantani, “Il Pirata”, portò a primeggiare, una vittoria alla volta, sulle salite più famose di Giro e Tour.

E, con un perfetto gioco di equilibri, la quarta opera vede protagonista la maglia del team Mapei del 2002 che vestì Paolo Bettini: un altro grande omaggio all’arte del ciclismo, a uno “squadrone” che dominò la scena mondiale per diverse stagioni e all’eccellenza della manifatturiera tessile italiana.

La linea Art Series è già disponibile al pubblico in negozi selezionati e sul sito web dell’azienda.