Back Aziende informano Accessori Il vincitore del Giro d’Italia 2020 Tao Geoghegan Hart si unisce alla famiglia Sidi

Il vincitore del Giro d’Italia 2020 Tao Geoghegan Hart si unisce alla famiglia Sidi

 

 

L’azienda trevigiana di Dino Signori dà ufficialmente il benvenuto a Tao Geoghegan Hart che nella prossima stagione indosserà scarpe Sidi. Una collaborazione che unisce la classe e l’innovazione. Il campione britannico è infatti una vera e propria icona di stile che sta lasciando la sua impronta unica nel panorama ciclistico mondiale, grazie al suo appeal da giovane frontman in copertina sul Times.

Il corridore classe ‘95 della INEOS-Grenadier è stata una delle più grandi rivelazioni dell’ultima stagione, vincendo a sorpresa il Giro d’Italia dopo uno spettacolare testa a testa con Jay Hindley nella cronometro finale a Milano. Scopertosi uomo da classifica, per il suo futuro Tao ha già in programma di combattere in grandi giri e debutterà al Tour de France nel 2021. La sua prima gara stagionale sarà il Tour des Alpes Maritimes et du Var che si terrà dal 19 al 21 febbraio.

“Io amo l’Italia. Mi piace la cultura, il cibo e i tifosi. Ai miei occhi il ciclismo e questo paese sono sempre stati legati, non solo per il Giro d'Italia, corsa che mi piace molto, ma anche per la storia di marchi di ciclismo come, per l’appunto, Sidi. L'Italia mi ha già dato tanto nella mia breve carriera, dalla vittoria al Giro della Lunigiana a 18 anni, al Giro nel 2020. Guardando al futuro, devo dire che sono davvero entusiasta di poter lavorare con un'azienda come Sidi. Prima di tutto è un'azienda a conduzione familiare, che per me è molto importante, ma con un approccio innovativo. Insieme spero potremo fare davvero molto.” ha commentato Tao Geoghegan Hart.

“Sono davvero molto contento di accogliere Tao nella nostra famiglia” ha dichiarato Dino Signori, Fondatore di Sidi. “E’ un ragazzo concreto, legato alla sua famiglia e alle cose semplici e questo lo rende assolutamente in linea con la filosofia di Sidi. Sappiamo che lui ama correre in Italia e noi lo aspettiamo presto in azienda. Sarà sempre il benvenuto.”