Back Cicloturismo Manifestazioni Nova Eroica e Eroica Montalcino: i primi due eventi Eroica in Italia dell'anno 2017

Nova Eroica e Eroica Montalcino: i primi due eventi Eroica in Italia dell'anno 2017

 

 

Dopo i primi due appuntamenti in Sud Africa (18 marzo) e California (9 aprile), la stagione di Eroica propone ora i primi due appuntamenti italiani; il 30 aprile Nova Eroica a Buonconvento (SI) e il 7 maggio Eroica Montalcino a Montalcino (SI). Diversi nella proposta, il primo per bici moderne, il secondo per biciclette costruite prima del 1987, i due eventi hanno in comune l’intrattenimento; due festival di diversi giorni per offrire a tutti l’opportunità di vivere da protagonista un territorio magnifico, perfetto per coloro che, non solo in bicicletta, amano collezionare belle emozioni. Il festival di Nova Eroica si svolgerà dal 28 aprile al 1 Maggio. Il festival di Eroica Montalcino dal 5 al 7 maggio. Due proposte ricchissime di eventi per tutte le età insieme a due programmi sportivi altrettanto ricchi di opportunità per tutti I ciclisti.

 

NOVA EROICA
I percorsi
Nova Eroica è un evento con elementi competitivi, ma aperto a tutti i ciclisti su strada, con attenzione anche ai giovani e giovanissimi. In particolare il percorso non competitivo da 27 km è rivolto anche alle famiglie. L'alternativa non competitiva un po' più lunga è da 73 km.
Con quasi 4.000 m di dislivello il percorso più impegnativo di Nova Eroica è senz'altro quello dei 206 km, che ricalca in parte il percorso lungo de L'Eroica di Gaiole, con qualche nuovo tratto di strada bianca. Su questo percorso ci saranno 5 tratti cronometrati che faranno classifica. Gli altri 2 percorsi competitivi sono quelli da 150 km e 89 km, rispettivamente con 3.000 m e 2.000 m di dislivello.

Il festival
Il festival di Nova Eroica, voluto e organizzato dalla Pro Loco di Buonconvento, non è un evento riservato esclusivamente agli appassionati del pedale: Buonconvento offre a tutti la possibilità di scoprire i saperi e i sapori di una terra unica che fa della qualità della vita il suo biglietto da visita, con mercati, concerti, street food a base di prodotti tipici e ancora musei aperti, passeggiate nella natura e itinerari in bici competitivi e non. Altro appuntamento da non perdere è quello con il bello e il buono che saranno in mostra nel “Mercato in Scena”, un curioso viaggio alla scoperta di piccoli produttori ed artigiani che raccontano l’eccellenza dei prodotti toscani e italiani. Dal pane al formaggio, dai salumi ai dolci tipici, artigiani del gusto proporranno le loro eccellenze e si alterneranno sul palco allestito nella piazza del mercato per mostrare come nascono i loro prodotti.
Contemporaneamente, l’attigua Piazza Matteotti si trasformerà in un vero e proprio paradiso dei golosi con lo street food ideato dai ristoratori di Buonconvento che scenderanno in strada proponendo le loro specialità.
Tanti gli ospiti illustri che raggiungeranno Buonconvento nel corso della 4 giorni, da Gianni Bugno a Francesco Moser, testimonials della gara che si disputerà il 30 aprile. Grande attesa per il convegno che il 29 aprile riunirà campioni, medici e esperti al Teatro dei Risorti per parlare di come migliorare le prestazioni sportive senza ricorrere al doping.
Spazio alla musica d’autore con il “Mercato in scena” di Piazza Gramsci che, sabato 29 aprile, offrirà il suo palcoscenico al cantautore Nicola Costanti e al poeta Marco Brogi. Domenica 30 aprile nel pomeriggio sarà la musica di Mario Magliozzi ad animare la piazza mentre lo spettacolo teatrale Heartbeat di Claudio Cinelli conquisterà il pubblico di grandi e piccini al Teatro dei Risorti. Il 1 maggio sarà festa con il concerto della Leggera Electric Folk Band, ospite Simone Cristicchi e che avrà luogo in Piazza Gramsci.
Anche l’arte sarà protagonista della quattro giorni: Palazzo Borghesi accoglierà i visitatori che sceglieranno di vedere la mostra dedicata alle Mille Miglia e resteranno aperti sia il Museo d’Arte Sacra della Val d’Arbia, sia il Museo della Mezzadria Senese.

Tutte le info su: www.novaeroica.com

 

 

EROICA MONTALCINO
I percorsi
Sono quattro le opportunità di vivere Eroica Montalcino in sella alla bicicletta vintage. Il percorso più impegnativo sviluppa 171 chilometri attraverso la Val d’Orcia e i suoi tesori Unesco. Gli Eroici veri si innamoreranno di questo percorso! Preparatevi a sudare e godervi quanto di più Eroico si possa immaginare. Il percorso di 102 chilometri non è da sottovalutare; questo percorso è adatto a ciclisti allenati che non si spaventano davanti alle salite. Il percorso di 70 chilometri è adatto a quelli che vogliono cominciare a scoprire l'eroicità di un percorso Eroico su luoghi leggendari come Castiglion del Bosco. Il percorso di 46 chilometri è adatto a tutti quei che non vogliono affrontare il percorso lungo, ma che vorrebbero vedere alcune delle sezioni leggendarie del percorso lungo de L'Eroica, come Castiglion del Bosco.

Il festival
Un incontro di raggi e corone, di catene appassionate, la trasmissione di pensieri semplici, come semplici sono le forme della bicicletta; un triangolo e due cerchi.
A maggio ci sarà l’Eroica Festival. Intorno ai giorni mitici dell’Eroica di Montalcino, nel pieno della primavera toscana, stiamo organizzando un festival che è un sogno ad occhi aperti. Il colore delle parole, il suono dell’attesa e della speranza. Non serve essere campioni per andare in bici. Gli eroi sono dentro, vengono in migliaia da tutta Europa per riconoscersi in un linguaggio che è complicità, divertimento, passione, infanzia, sfida. A Montalcino ospiteremo artisti, campioni e gregari.
Cinque, sei e sette maggio, nel cuore della primavera italiana, nella terra più bella che si conosca, nel paese di Montalcino, noto per il vino e i paesaggi, per l’arte e per i panorami, decine di suggestioni artistiche si alterneranno nel centro storico, nel fascino che non conosce schemi e barriere culturali, che non descrive recinti, tutto in attesa della corsa Eroica.
Avremo sparsi per il borgo i versi, le canzoni, le immagini, le tracce e le storie dei campioni, i libri, le radiocronache che in passato ci hanno incollato agli altoparlanti come un messaggio vitale e irrinunciabile. La fatica in bici è una scuola di lealtà. Noi partiamo da qui, mangiare bene, semplice e naturale, arrivare dove il nostro corpo ci sostiene, è questa la scuola, aiutare il compagno in difficoltà. Ai ragazzi diremo che c’era una volta un uomo che vinse perché sapeva perdere. Direttore artistico del festival è Andrea Satta, voce dei Tetes de Bois

Tutte le info su: www.eroicamontalcino.com