Mar04232024

Aggiornamento:10:22:25

Back Cicloturismo Manifestazioni Gf Mareterra: sul lungo si affronterà il Barbotto

Gf Mareterra: sul lungo si affronterà il Barbotto

Bellaria Igea Marina (Rn) – Non avranno certo di che annoiarsi i partecipanti alla 10a Gf cicloturistica Mareterra in programma domenica 24 marzo a Bellaria Igea Marina (Rn), che sarà prova d’apertura del circuito di granfondo cicloturistiche Romagna Sprint e prova del Criterium italiano Gf cicloturistiche Uisp. Tre i percorsi disegnati dall’Asd Mareterra Bike Team: il lungo di 110 chilometri, il medio di 90 chilometri e il corto di 65 chilometri. Tracciati impegnativi e ricchi di salite, specie il granfondo e il mediofondo. Sul primo percorso ci sarà il mitico Barbotto. La partenza avverrà alla francese dalle ore 7,00 alle ore 8,30 dalla centralissima Piazza Matteotti di Bellaria Igea Marina. Una volta partiti, dopo una ventina di chilometri i partecipanti affronteranno la salita di Musano, che con i suoi 1,8 chilometri servirà a scaldare un po’ la gamba. Parte da 85 metri e arriva a 259 metri, per un dislivello totale di 174 metri. Le pendenze medie oscillano attorno al 9/10%. Lasuccessiva salita sarà quella di via Ciocca, definita il piccolo Stelvio. E’ caratterizzata da 18 tornanti che si susseguono l’uno all’altro. La pendenza media è intorno al 6% con brevi tratti al 12. Pur essendo lunga solo 2,8 chilometri è una delle più impegnative della zona. Qui ci sarà il primo controllo. Si partirà da 162 metri per arrivare a 331 metri.

Al termine ci sarà il primo ristoro, comune a tutti e tre i percorsi. Una volta ripartiti, dopo una serie di mangia e bevi si arriverà alla discesa di Santa Maria Riopetra, lunga circa 7 chilometri. Una lieve ascesa accompagnerà fino a Mercato Saraceno, dove partirà il miticoBarbotto (secondo controllo), che si trova circa a metà del percorso lungo. La salita è di 4.7 chilometri, con altitudine di partenza di 135 metri e arrivo a 507 metri. Pendenza media dell’8/9 % e punte del 18. Il secondo ristoro farà senza dubbio dimenticare la fatica. Si tornerà quindi in sella salendo fino alle Ville di Montetiffi, per poi scendere fino a Ponte Rosso e quindi imboccare l’ultima salita che porterà aMassamanente. Anche qui non si scherza: 4,7 chilometri con un dislivello totale di 333 metri. La pendenza media sarà del 7/8 %. Qui ancora un ristoro e il terzo controllo. Poi tutta discesa e pianura fino al centro di Bellaria Igea Marina (Piazza Matteotti). Qui ci saranno il pasta party e, novità del 2013, una zona massaggi per scaricare la tensione.

Sul medio mancherà la salita del Barbotto e al suo posto ci sarà quella delle Croci: 900 metri con punte al 18%. Sul corto si affronteranno solo le ascese di Musano e di via Ciocca. Quindi a Sogliano al Rubicone si scenderà per circa 3 chilometri fino a Ponte Uso, per poi tornare a Bellaria lungo un tratto in pianura.

La quota d’iscrizione sarà di € 7, ma fino al 23 marzo sarà possibile sottoscrivere un abbonamento di € 25, che permetterà di partecipare a tutte le cinque manifestazioni del Romagna Sprint.

Info granfondo: http://www.bellariaigeamarina.org

Info Romagna Sprint: http://www.romagnasprint.com

 

Fonte: Ag. Play Full