Mar04232024

Aggiornamento:10:22:25

Back Cicloturismo Manifestazioni Tante le novità al 34° Giro di Romagna, gf cicloturistica

Tante le novità al 34° Giro di Romagna, gf cicloturistica

Lugo di Romagna - Il 5 maggio 2013 a Lugo di Romagna prenderà il via il 34° Giro della Romagna organizzato dall'Unione  Cicloturistica Francesco Baracca, manifestazione cicloturistica  che si articola su quattro tracciati di 62, 88, 138 e 170 chilometri, con un dislivello che è rispettivamente di 240, 740, 1.600 e 2.040 metri.Negli anni è stato costante l'aumento dei partecipanti che ha raggiunto quasi quota 5.000, collocando il Giro di Romagna come numero di iscritti al 3° posto tra le Gran Fondo italiane, dopo la Nove Colli e la Maratona delle Dolomiti ed al 1° posto come Gran Fondo italiana non competitiva. Il Presidente della Baracca, Contarini Paolo, ci tiene a evidenziare questa differenza rispetto a tutte le altre Gran Fondo agonistiche, anche perchè “consente ai partecipanti di viverla in modo più tranquillo, pedalando in compagnia e avendo quindi modo di guardare ai luoghi che si attraversano e di gustare al meglio le specialità dei ristori, senza però nulla togliere alle difficoltà tecniche dei percorsi, come dimostrano i dislivelli dei due più lunghi”.

E' per questo, continua il Presidente “che il Giro della Romagna ha contribuito con altre 4 società ciclistiche romagnole a dar vita a una realtà inedita nel panorama granfondistico nazionale, denominata Circuito Romagnolo che comprende altre quattro Gran Fondo che perseguono tutte un approccio alla bicicletta e una filosofia di partecipazione che, all'agonismo e al pedalare contro il tempo per ottenere un risultato individuale, antepone il pedalare senza esasperazione e in compagnia, rispolverando così un sano e vero cicloturismo, dove ognuno ha il suo ritmo e, anche se la battaglia non manca, alla fine lo spirito che prevale è quello del gruppo, valorizzando così anche il risultato societario. I risultati ci stanno dando ragione come conferma il fatto che nel 2012 i partecipanti alle cinque Gran Fondo del Circuito Romagnolo sono stati 18.500”.

Nonostante questi lusinghieri risultati non ci si è però fermati a cullarsi sugli allori ma la Baracca è costantemente impegnata per mantenere sempre alta la qualità, sia dal punto di vista organizzativo che dei servizi offerti, grazie soprattutto a un esercito di volontari, che permettono di garantire tutto ciò continuando a mantenere estremamente limitato il costo di iscrizione (euro 7), una parte del quale viene poi devoluto in beneficenza.

A questo riguardo quest'anno, oltre agli apprezzati ristori e al consueto e ricco pasta party servito ai partecipanti e agli accompagnatori,  a Lugo nell'area di partenza e arrivo vi saranno anche una serie di stand con vari espositori di materiale tecnico e non. Oltre a ciò, dando ulteriore impulso  a quanto già avviato negli anni precedenti per far si che il Giro della Romagna sia sempre più un contenitore di eventi che cerchino di cogliere tutti gli impulsi che vengono dal variegato mondo degli amanti della bicicletta, ci si è mossi per allargare ancora di più le iniziative collaterali. Si svolgerà quindi la terza Randonnée della Romagna con due percorsi, omologati dall’Audax Italia (ARI) e che già nelle precedenti edizioni hanno riscosso un elevato apprezzamento per la loro tecnicità, rispettivamente  di 300 e 400 chilometri.

Vi sarà poi un evento per gli amanti delle bici a scatto fisso, che, specie fra i giovani, sta riscuotendo un sempre maggior successo, coinvolgendo i partecipanti in una caccia fotografica lungo il percorso breve del Giro (62 chilometri). Ultimo evento novità del 2013 sarà il percorso MTB, una Gran Fondo cicloturistica per chi ama le ruote grasse. I percorsi sono 2, sempre con partenza e arrivo a Lugo, rispettivamente di 70 e 105 chilometri, tutti in fuori strada e, dopo i primi 20 di pianura per raggiungere la collina, si sviluppano su sentieri e single track fino quasi al confine toscano, un ottimo terreno e percorso per gli ultimi allenamenti prima delle importanti tappe dolomitiche. Anche questa rappresenta una particolarità in quanto non ci sono manifestazioni in MTB con percorsi di pari lunghezza e questo rende l'evento ancor più interessante.

http://www.ucfbaracca.it/index.html

http://www.circuitoromagnolo.it/index.html

 

Fonte: Teseo Alebbi