Dom07212019

Aggiornamento:11:05:18

Back Gran Fondo Presentazioni Presentata la Granfondo Bra Bra Specialized Langhe e Roero

Presentata la Granfondo Bra Bra Specialized Langhe e Roero

 

 

Torna la Granfondo Bra Bra Specialized Langhe Roero, una delle più importanti granfondo italiane, ma anche una classicissima per il territorio braidese. Partenza e arrivo da un luogo ricco di storia, cultura e arte, qual è il Borgo di Pollenzo nel comune di Bra, l’antica struttura neogotica voluta da Re Carlo AlbertoPatrimonio Unesco e residenza Sabauda, che  dopo un attento restauro su iniziativa di Slow Food e del Comune di Bra è ora sede dell’Università degli studi di Scienze Gastronomiche e dell’Agenzia di Pollenzo.

L’edizione 2019 della Granfondo si disputerà domenica 28 aprile sulla distanza di 159 chilometri ed un dislivello di 2625 metri. Mentre coloro che opteranno per il percorso medio dovranno pedalare 108 chilometri e affrontare 1980 metri di dislivello. Il percorso corto, 67 chilometri e 1120 metri di dislivello, permetterà anche ai corridori meno preparati di poter dire io c’ero. Tre straordinari percorsi che si snodano in uno scenario paesaggistico da favola, tra Langhe e Roero, su strade costeggiate da immensi vigneti, toccando paesi che hanno fatto la storia del vino mondiale come Barbaresco e Barolo, territori che hanno un forte legame con il ciclismo.

Qui negli anni è passato più volte il Giro d’Italia, in particolare con la cronometro Barbaresco – Barolo disputatasi nel 2014. Sempre nello stesso anno ha ospitato il ritiro premondiale della Nazionale di Ciclismo guidata da Davide Cassani, che disputò poi il mondiale a Ponferrada), subito dopo il riconoscimento Unesco.

L’ iscrizioni alla manifestazione sono consentite fino a venerdì 28 aprile. Ben 1800 sono i corridori iscritti, quando mancano due settimane alla data di svolgimento dell’evento, provenienti da diverse nazioni europee e regioni d’Italia. Ma sarà nelle ultime due settimane, verificate le condizioni atmosferiche, che il numero dei partecipanti potrà lievitare sensibilmente: l’obiettivo del comitato organizzatore è raggiungere e possibilmente superare il record dei partecipanti, 2400 iscritti, raggiunto nella stagione 2017, in occasione della venticinquesima edizione dell’evento.

Eventi collaterali. Saranno tanti gli eventi collaterali che il comitato organizzatore ha inserito nel programma dell’evento, a partire dalla Bra Bra Baby del sabato pomeriggio, dedicata ai piccoli ciclisti, che si svolgerà sulla pista di Pollenzo, a cui seguirà una gara vera e propria riservata alla categoria Giovanissimi, organizzata dalla Asd Alba Bra Langhe e Roero. Contemporaneamente si svolgerà il Warm Up Ride con gli Ambassador Specialized, una facile pedalata unita alla visita in una cantina vinicola. Per chiudere la serie degli eventi collaterali che anticipano la Granfondo, alle ore 18 verrà offerto un apertivo a tutti i presenti in piazza a Pollenzo.

Ospiti illustri e Ambassador. L’ex professionista Roberto Conti, storico gregario di Marco Pantani, l’ex campione olimpionico e mondiale Pascal Richard hanno riconfermato la loro presenza e partecipazione alla Bra Bra.

Solidarietà. La Granfondo Bra Bra Specialized Langhe e Roero si distinguerà anche per la solidarietà, in quanto devolverà il ricavato della vendita a prezzo maggiorato di alcuni dorsali oltre ad altre raccolte fondi alla LILT Lega Italiana Lotta ai Tumori sezione di Bra, associazione scelta come charity partner 2019.

La serie degli interventi è aperta dal sindaco di Bra, Bruna Sibille che ha tracciato la storia di questo evento, emozionandosi mentre ricordava la figura di Beppe Manassero: “Manifestazione andata in crescendo. Alla chiusura del mio mandato amministrativo, sono veramente orgogliosa che la Bra-Bra, grazie al meticoloso lavoro che c’è dietro le quinte, sia diventata una tra le quindici granfondo più importanti a livello italiano. Unisce l’aspetto sportivo, quello enogastronomico, quello paesaggistico, quello turistico. Una possibilità, vera, di sviluppo del nostro territorio”.

Poi Sandro Stevan responsabile del comitato organizzatore dell’evento ha presentato la manifestazione: “Anche quest’anno l’Amministrazione Comunale in collaborazione con la nostra società propone un evento di caratura internazionale e di grande interesse per la città, il territorio e gli appassionati di ciclismo. Un evento che ha consolidato la sua leadership nel tempo inserendosi stabilmente tra le migliori 15 Granfondo in Italia su oltre 400 eventi. Confermata la spettacolare location della tenuta Carlo Albertina di Pollenzo, sede dell’Agenzia di Pollenzo, dell’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche e dell’Albergo dell’Agenzia ci prepariamo a vivere un’altra entusiasmante edizione.

Per quel che riguarda i percorsi visto l’apprezzamento dei partecipanti e delle aziende che ci sostengono, grazie agli impareggiabili passaggi in Langa e Roero, abbiamo deciso di non modificarli. Facendo il raffronto con il numero degli iscritti che avevamo lo scorso anno alla stessa data, registriamo una crescita delle adesioni. Ben 115 iscritti in più”.

Al termine del suo intervento Stevan ha premiato Andrea Gallo (Team Isolmant) vincitore delle ultime sette edizioni della manifestazione.