Gio07182019

Aggiornamento:06:31:44

Back Gran Fondo Presentazioni Stavolta la GF Gimondi Bianchi è una corsa contro il tempo

Stavolta la GF Gimondi Bianchi è una corsa contro il tempo

 

 

Un timidissimo raggio di sole prova a fare capolino nel cielo di Bergamo dove, a poche ore dalla disputa della 23.sima edizione della Granfondo Gimondi Bianchi, non piove, a dispetto delle previsioni meteo che annunciano precipitazioni cospicue e forse anche nevischio in quota per la giornata di domani, domenica 5 maggio.

Tra i 4.065 iscritti l’attesa è febbrile e traspare un po’ di preoccupazione: il tempo, o meglio il maltempo, si profila come il possibile e più importante avversario da fronteggiare. La solida macchina organizzativa guidata da Giuseppe Manenti tiene tuttavia i nervi saldi, cercando di fornire ogni aggiornamento ai partecipanti e di scongiurare il diffondersi di informazioni inesatte.


Attraverso il canale Facebook ufficiale della manifestazione, quest’oggi gli organizzatori hanno diramato una comunicazione molto chiara ribadendo che:

  1. Le condizioni meteo sono sotto costante monitoraggio ed allo stato attuale non esiste alcuna situazione di emergenza
  2. Eventuali decisioni, in caso di un sensibile peggioramento atmosferico notte tempo, saranno comunque assunte domattina prima della partenza
  3. La sicurezza e l’incolumità dei partecipanti è e rimane l’assoluta priorità dell’organizzazione
  4. In nessun caso è ipotizzabile uno spostamento dell’orario di partenza (ore 7:00 da via Marzabotto)
  5. La manifestazione sarà comunque disputata regolarmente. Se necessario verrà valutata l’ipotesi di una riduzione dei percorsi laddove non dovessero sussistere condizioni adeguate.

La GM Sport con i suoi 880 addetti in servizio è pronta anche in caso di una giornata inclemente, con l’imperativo di garantire sempre e comunque la massima sicurezza. Ma l’auspicio di tutti, ovviamente, è che il tempo migliori e domani si possa celebrare ancora una volta questa grande festa del ciclismo attorno alla figura iconica di Felice Gimondi, uno dei “magnifici sette” vincitori in carriera di tutti e tre i grandi giri (Giro d’Italia, Tour de France, Vuelta Espana), a cui questa edizione della Granfondo è dedicata.


La giornata odierna ha visto già in piena attività il villaggio all’interno della splendida area del “Lazzaretto”, quartier generale della manifestazione dove migliaia di persone si sono riversate per tutte le operazioni preliminari e per condividere l’atmosfera tipica di questa vigilia all’insegna della sostenibilità (tutti i contenitori di acqua in plastica sono stati eliminati, l’ambiente ringrazia).


Bianchi, title sponsor dell’evento, ha coinvolto oltre 100 ospiti provenienti da tutto il mondo ai quali ha offerto l’opportunità di vivere in presa diretta una delle gare amatoriali più affascinanti del calendario, al via della quale spiccano ben 31 “puntuali”, coloro che hanno disputato e completato tutte le 22 edizioni precedenti, pronti e determinati a provarci ancora, con il sole o con la pioggia.